Il weekend del 2-3 maggio si avvicina a grandi passi e a Genova fervono i preparativi per il 30° Rally della Lanterna – 17° Rally Appennino Ligure.

Il secondo appuntamento del Campionato Italiano WRC, neonata serie che strizza l’occhio ai gentleman drivers, promette tantissime novità e sarà certamente una tappa fondamentale nel cammino del nuovo campionato nazionale, inaugurato con successo dal Rally 1000 Miglia di Brescia.

Il Rally della Lanterna sarà dunque valido anche per la Michelin Rally Cup, trofeo istituito ed ideato dalla casa francese costruttrice di pneumatici, che ha stanziato un montepremi di tutto rispetto per i vincitori. La Michelin Rally Cup è aperta a tutti i piloti che utilizzano le coperture transalpine e darà ulteriore lustro alla kermesse genovese. Sono quindi tanti i motivi di interesse che ruotano attorno al nuovo Campionato Italiano WRC, che fa del Rally della Lanterna uno dei propri pilastri.

La manifestazione propone da sempre uno standard organizzativo e logistico elevato, coniugando la vita di una grande città con quella dell’entroterra ligure, ricchissimo di luoghi da scoprire, anche grazie al Rally.

Le strutture ricettive e commerciali delle valli genovesi interessate dalla manifestazione possono contare su un notevole indotto generato dal Rally della Lanterna, che ogni anno richiama nel capoluogo ligure e nelle valli Fontanabuona, Trebbia, Scrivia, Bisagno e Polcevera decine di migliaia di appassionati, provenienti da ogni angolo d’Italia e dalle nazioni europee che si affacciano sui confini limitrofi.

La coincidenza con la festività del primo maggio e con il precedente ponte del 25 aprile sarà quindi un’ulteriore occasione da sfruttare per tutti gli appassionati di rally che vorranno concedersi una piccola vacanza tra i tesori del centro storico, le meraviglie dell’Acquario ed i paesaggi mozzafiato dell’entroterra affacciato sul Mar Ligure.

Tra le novità più attese dagli appassionati, ma soprattutto dagli equipaggi, sicuramente c’è il nuovo percorso, con una prova speciale con tanto di dedica particolare da parte degli organizzatori. Il nuovo settore cronometrato, che sostituirà la prova “Portello”, si chiama “My Way”, in onore al mitico Frank Sinatra. La spiegazione è semplice: uno degli abitati attraversati dalla prova speciale è Rossi, paese di origine della mamma del cantante italoamericano più famoso di tutti i tempi.

Un legame col passato storico della regione, ma anche con quello sportivo, dato che l’ultima edizione del “Lanterna” a transitare sulla PS fu quella del 2000, valida per il Campionato Italiano 2 Litri e vinta da Renato Travaglia sulla mitica Peugeot 306 Maxi. “My Way” misurerà 13,8 km, con partenza presso la frazione di Ognio, nel comune di Neirone. Dopo aver attraversato gli abitati di Bossola, Crovara e Rossi, i concorrenti taglieranno il traguardo poco prima dell’innesto sulla SS 45 nel comune di Torriglia. Confermate le prove speciali “Massimo Canevari”, di 26,7 km e “Torriglia”, che sarà allungata leggermente, arrivando a 10,25 km.

Il percorso compatto, con le tre prove speciali vicine e facilmente raggiungibili dal pubblico, fa del Rally della Lanterna una delle gare più accessibili per gli spettatori, che possono contare su numerose zone per godersi lo spettacolo in sicurezza.

L’occasione migliore è però rappresentata dalla prova spettacolo indoor, che aprirà la manifestazione venerdì 2 maggio alle ore 20, all’interno del Palasport della Fiera di Genova. Un evento unico nel suo genere, che continua a regalare emozioni al pubblico, grazie alla volontà della Lanternarally e di tutti i sostenitori del Rally della Lanterna.


Stop&Go Communcation

Il weekend del 2-3 maggio si avvicina a grandi passi e a Genova fervono i preparativi per il 30° Rally […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/lanterna_shjghjgh.jpg WRC Italia – Tanta attesa a Genova per il Rally della Lanterna!