Novantaquattro vetture, suddivise quasi equamente (rispettivamente 46 e 48) tra il 30° Rally della Lanterna ed il 17° Rally Appennino Ligure, questo il verdetto al termine delle iscrizioni. Un buon risultato, che soddisfa gli organizzatori della Lanternarally.

Il dato che salta subito agli occhi è la presenza di ben otto vetture WRC, il doppio rispetto alla passata edizione. Le auto regine della categoria sono certamente tra le più attese, con una schiera di piloti pronti ad infiammare il pubblico del Palasport di Genova, che aprirà la manifestazione con la prova spettacolo nella serata di venerdì 2 maggio.

Riflettori puntati quindi su Pedersoli-Romano, Porro-Cargnelutti (Citroen C4), Signor-Bernardi, Bianco-Lamonato, Pettenuzzo-Tirone (Ford Focus), Sossella-Orio (Ford Fiesta), Miele-Mometti e Garosci-Sala (Citroen Xsara). Da non sottovalutare altri equipaggi, che potrebbero inserirsi nelle prime posizioni assolute, come Giacobone-Rossi (Ford Fiesta R5), Bosca-Aresca (Peugeot 207 S2000) e Vescovi-Guzzi (Renault Clio R3).

Quantità e qualità dunque, il giusto premio per gli sforzi organizzativi della Lanternarally, che ha creduto da subito al nuovo Campionato Italiano WRC, arricchito dalla Michelin Rally Cup e dai Trofei Suzuki e Peugeot. Caratteristiche che fanno della serie riservata agli specialisti dell’asfalto un campionato davvero interessante, con ricchi premi in denaro per i vincitori delle varie classi.

Si è tenuta ieri la conferenza stampa ufficiale di presentazione, tenutasi presso la sede dell’Automobile Club di Genova. In presenza dei rappresentanti delle principali istituzioni il presidente della Lanternarally Massimo Meli ed il direttore dell’ACI Genova Susanna Marotta, affiancati dal responsabile dell’attività sportiva dell’ACI Genova Eligio Clemente, hanno salutato questa storica edizione della gara.

La Dottoressa Marotta ha sottolineato l’importanza del Rally della Lanterna, che porta ogni anno oltre tredicimila persone tra Genova e l’entroterra, prevalentemente provenienti da fuori regione. La parola poi è passata a Massimo Meli, che ha ripercorso brevemente la storia del Lanterna, caduto nel dimenticatoio negli anni ’90 e risorto sotto l’egida della Lanternarally.

Marco Gallo, vice presidente Lanternarally, ha poi illustrato le principali novità tecniche del percorso, a cominciare dalla nuova prova speciale “My Way”, che attraversa il borgo che diede i natali alla madre del grande Frank Sinatra.

La conferenza stampa si è tenuta in un clima cordiale ed ha confermato l’ottima collaborazione tra l’ACI Genova, gli organizzatori e le istituzioni locali, che si sono finalmente dimostrate sensibili ad una manifestazione che ogni anno genera un indotto economico importante per la città e per le zone dell’entroterra.

Non resta quindi che dare l’appuntamento a venerdì 2 maggio, giornata che inizierà con lo shakedown in località San Bartolomeo di Savignone e che culminerà con la prova speciale spettacolo del Palasport, a partire dalle ore 20. Prezzo dei biglietti 20 Euro, sconto per i gruppi oltre le 5 persone e ingresso gratis fino a 14 anni.


Stop&Go Communcation

Novantaquattro vetture, suddivise quasi equamente (rispettivamente 46 e 48) tra il 30° Rally della Lanterna ed il 17° Rally Appennino […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/conferenzahgjhgj.jpg WRC Italia – 94 iscritti al 30° Rally della Lanterna!