E’ nel pieno del periodo delle iscrizioni, il 41° Rally Valle d’Aosta  Saint Vincent, in programma dal 28 al 30 aprile. Prima prova del Trofeo Rally Asfalto, il Campionato riservato a coloro che amano le sfide con le vetture World Rally Car, la gara avrà il compito di iniziare a scrivere nuove pagine di storia sportiva. Si alzerà infatti proprio in Valle d’Aosta la prima bandiera di partenza del Campionato cui la Federazione ha messo mano per renderlo ancora più avvincente, con un nuovo volto.

Sono stati creati due gironi, composti da tre gare ciascuno oltre a due finali: il  41. Rally Valle d’Aosta-Saint Vincent sarà la prima del Girone A, le altre due saranno il Rally della Lanterna a Genova ed il Rally Proserpina in Sicilia, quest’ultimo facente parte anche del Girone B, composto anche dai Rally della Marca ed Appennino Reggiano. Le finali saranno invece il prestigioso Sanremo ed il Trofeo AC Como. Questa concreta ventata di novità per il Campionato assicurerà confronti ravvicinati ed anche alla distanza assai avvincenti, ispirando tatticismi e duelli senz’altro infuocati e per questo, già a questa prima kermesse aostana, hanno annunciato la loro presenza diversi dei nomi che hanno frequentato la serie sino all’anno passato.

IL PERCORSO: RISPETTO PER LA TRADIZIONE GUARDANDO ALLE ESIGENZE DEI RALLIES MODERNI
ACVA Sport, che ha la gestione tecnico-organizzativa della manifestazione su delega dell’Automobile Club Valle d’Aosta, sta per proporre ancora una volta un rally di grande effetto, non poteva essere altrimenti, visto quanto e come è amato ed apprezzato da tutti. Il percorso è stato deliberato da tempo, ricavato dalla tradizione, quindi caratterizzato da Prove Speciali assai tecniche, ma vòlto anche ad adeguarsi alle esigenze dei rallies moderni.
Sono prove definite per uomini veri, selettive oltre che estremamente sicure. Si è guardato anche alla logistica, cercando il contenimento dei costi ed ovviamente cercando di favorire i concorrenti: otto tratti cronometrati in totale, quattro per due volte. Rispetto al 2010 non si correrà la prova di Sarre e si tornerà invece sul Col Zuccone dopo un anno di pausa. A Sarre non si andrà in quanto il percorso è stato disegnato trovando il chilometraggio idoneo per la categoria del rally togliendo una prova, proprio nell’ottica della riduzione dei costi in generale. Lo spettacolo e l’agonismo verranno poi incentivati dalle prove di Col San Carlo, un caposaldo dei rallies italiani, di Cerellaz, che rispetto alla passata edizione  è stata allungata per circa 1,7 Km. nella parte finale con una discesa che necessita cuore e ritmo e di Fenis, che tornerà nella sua versione definita classica, come avvenne sino al 2009.

IL DETTAGLIO DELLE PROVE

P. S.  1/5  –  COL SAN CARLO – Km.  14,140
VENERDI 29 APRILE 2011
Ps 1
1° Concorrente h 18,46
Chiusura strada
dalle 17,15  alle 22,00

SABATO 30 APRILE 2011
Ps 5
1° Concorrente h  13,24
Chiusura strada
dalle  11,45  alle 15,15

LA PROVA: Lo Start è posto a Morgex – Fraz. Previllair. La prova inizia con una serie interessante di tornanti per qualche chilometro. Si velocizza nel tratto del bosco fino a Prarion. Da qui si prosegue con un tratto misto-guidato dove una serie di tornanti fino ad Arpy renderà la vita difficile a diversi. Da qui si velocizza nuovamente fino allo scollinare del Col San Carlo. Il primo tratto di discesa è caratterizzato da una serie impegnativa di tornanti, quindi diventa più veloce fino all’uscita del bosco; riprende con una serie di tornanti spettacolari fino a La Thuile – Fraz.Les Granges. Fine prova veloce posto a Preyllon.

CONSIGLI: La strada verrà chiusa a Morgex – stabilimento delle Acque Minerali. Interessanti i tornanti iniziali per i quali bisogna prevedere una lunga camminata. Ottimi i tornanti precedenti e immediatamente successivi al Colle, prevedendo però di dover rimanere sulla prova stessa fino alla riapertura della strada. Bello e spettacolare il tratto finale con ampi scorci panoramici da cui si vedono alcuni chilometri di prova.

P. S.  3/8  –  COL ZUCCORE – Km. 17,860
Sabato  30 APRILE 2011

Ps 3 –  1° passaggio
1° Concorrente h  ,39
Chiusura strada
dalle  8,15  alle 12,15
Ps 8  2° passaggio
1° Concorrente h  17,20
Chiusura strada
dalle  15,45  alle 19,45

LA PROVA: Lo Start è posto a Saint Vincent all’uscita dell’abitato di Cillian. Il tratto iniziale è misto-veloce con alcuni tornanti fino al raggiungimento di Emarèse. Si prosegue con le stesse caratteristiche oltrepassando Eresaz fino al bivio a destra di Ravet. Subito dopo ci si immette in un tratto stretto con una spettacolare inversione a sinistra in località Chassan. Si riprende con un tratto veloce fino all’abitato di Sommaèse, dove la strada si restringe fino al raggiungimento del dello scollino di Col Zuccore. La discesa è caratterizzata da una sede stradale stretta e sconnessa con tornanti stretti ed impegnativi, ma anche spettacolari. La Prova si conclude poco prima dell’abitato di Orbeillaz, in comune di Challand Saint Anselme.

CONSIGLI: La strada sarà chiusa da Cillian. Pochi i punti di osservazione nel tratto iniziale, con l’unico punto interessante il bivio di Estaod, raggiubgibile da Champerieux sulla Str.Statale 26.  Spettacolare il bivio di Ravet facilmente raggiungibile da Saint Vincent sulla strada del Col di Joux, dal quale si può facilmente aggiungere a piedi, dopo circa 500 metri,  anche il bivio e l’inversione di Chassan. Belli ed interessanti i tornanti dopo il Colle, verso l’abitato di Arbaz. Fine prova sconsigliato per difficoltà di accesso. Infatti, la strada sarà chiusa per il  pubblico fin da Challand Saint Anselme  bivio su strada regionale n.45 di Val d’Ayas.

P. S.   2/6  –  CERELLAZ – Km.  11,370
VENERDI 29 APRILE  2011
Ps 2
1° Concorrente h 19,41
Chiusura strada
dalle  18,15  alle 22,45
SABATO 30 APRILE 2011
Ps 6
1° Concorrente h 14,19
Chiusura strada
dalle 12,45  alle 17,15

LA PROVA: Lo start è posto ad Avise  Fraz. Le Pre. Il tratto iniziale in salita, è caratterizzato da una lunga serie di tornanti fino all’abitato di Cerellaz. Da qui si prosegue verso Charbonnière, bivio Vens, con un tratto misto in costa, seguito da una discesa verso il paese di St. Nicolas. Da lì si riprende a salire su un tratto misto veloce, fino al bivio a destra per Persod. Poi si va in discesa, con  un primo tratto di strada stretta, fin all’inizio dell’abitato di Saint Pierre  frazione Rumiod.

CONSIGLI: La chiusura della strada è prevista ad Avise. Il primo tratto presenta tornanti interessanti, raggiungibili solo a piedi. Avvincente è l’attraversamento dell’abitato di Cerellaz. Facilmente raggiungibile da Saint Pierre è invece il bivio di Fossaz, nell?abitato di Saint Nicolas. L’ultimo tratto di prova è raggiungibile salendo da Sarre/Ville sur Sarre e seguendo la S.R. n.41 dei Salassi verso Saint Nicolas fino al bivio di Persod. Il fine prova può essere raggiunto da Saint Pierre seguendo le indicazioni per Rumiod, ma prevedendo di parcheggiare le vetture molto prima di raggiungere l’abitato di Rumiod.

P. S.   4/7  – FENIS – Km.  19,010                
SABATO 30 Aprile  2011
Ps.  4  1° passaggio
1° Concorrente h  10,51
Chiusura strada
dalle  9,30  alle 14,00
Ps  7  2° passaggio
1° Concorrente h 16,29
Chiusura strada
dalle 14,45  alle  19,15

LA PROVA: Prova classica e spettacolare ma anche molto temuta dai piloti che viene riproposta come nell’edizione 2009. Parte nel Comune di Fenis-frazione Pleod e presenta dopo cica 1 Km. uninversione stretta in salita seguita da un’altra dopo circa 2,5 Km. all’innesto con la strada comunale St.Marcel/Seissogne. La salita prosegue  in un misto medio veloce che tocca le località di Rean, Plout e Seissogne molto guidato fino allo scollino in località Champremier, in corrispondenza di un dosso. Inizia poi la discesa con strada stretta e tortuosa intervallata da molti tornanti che mettono in risalto le qualità di guida, il ritmo, dei concorrenti. La prova termina  prima di arrivare all’abitato di Fenis in loc. Pommier.

CONSIGLI: La chiusura della strada sarà in comune di Fenis in località Chez Sapin dove si troveranno ampi spazi di parcheggio predisposti dal Comune. Possibilità di raggiungere il percorso a circa 2,5 Km. della speciale raggiungibile sulla  strada comunale di Saint Marcel in località Mezein, ma con difficoltà di posteggio. Punti spettacolari sono i primi chilometri raggiungibili a piedi e lo scollino di Champremier. Tutti i punti sono  da raggiungere con largo anticipo sulla chiusura della strada e prevedendo di rimanere per entrambi i passaggi. Spettacolari molti punti della discesa mettendo in preventivo gli stessi sono raggiungibili solo a piedi. Importante da segnalare che tutto il tratto di discesa non presenta possibilità di parcheggio di autovetture.

A SAINT VINCENT IL QUARTIER GENERALE
Logistica funzionale e contesti esclusivi, sono alcuni dei valori aggiunti del Rally Valle d’Aosta-Saint Vincent. Così come è stato confermato in larga parte il percorso di gara guardando alla tradizione, anche per la logistica si è cercato di farla rimanere sulle stesse linee del recente passato. Il Quartier Generale sarà dunque ancora Centro Congressi del Grand Hotel Billia della sempre attraente Città di Saint Vincent.

IL PROGRAMMA DI GARA
Esaurito questo primo stadio della fase decisiva, con la chiusura delle iscrizioni fissata per il 21 aprile, si arriverà al momento puramente sportivo. Il primo input saranno le ricognizioni del percorso, che i concorrenti effettueranno, da regolamento, con vetture di serie e sotto stretta sorveglianza di Ufficiali di Gara e Forze dell’Ordine. Ciò per garantire la massima trasparenza del confronto sportivo ed anche per non creare disagi alla popolazione residente. Mercoledì 27 e giovedì 28 aprile saranno dunque le giornate di lavoro per gli equipaggi al fine di prendere conoscenza del percorso e, sempre giovedì, avrà luogo la prima sessione di verifica sportiva e tecnica, presso il Palazzetto dello Sport di Saint Vincent, dalle ore 20,00 alle ore 23,00.

LA BANDIERA DI PARTENZA PRONTA A SVENTOLARE ALLE 17,01 DEL 29 APRILE
Venerdì 29 aprile la giornata sarà intensa: dalle 08,30 alle 11,00 ancora turni di verifiche e praticamente in contemporanea (ore 08,00-12,00) si svolgerà lo Shakedown, il test con le vetture da gara a Castello di Quart. Alle ore 17,01 il rally partirà dalla consueta cornice di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto di Saint  Vincent, per proporre le prime due prove speciali. Poi i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno ad Aosta – Via Lavoratori Vittime Col du MontPepiniere (adiacente al Parco Assistenza) a partire dalle ore 20,55. L’indomani, sabato 30 aprile, la restante parte della gara: altre sei prove speciali, con arrivo finale e premiazione sul palco a partire dalle ore 18,11, sempre in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Saint Vincent. Come accennato, otto in totale gli impegni cronometrati previsti, 124,760 Km. di sfide, il 27,9% dell’intero tragitto, lungo 447,050 Km.

L’edizione dei quaranta anni, nel 2010, venne vinta da Felice Re-Mara Bariani, con una Citroen Xsara WRC.


Stop&Go Communcation

E’ nel pieno del periodo delle iscrizioni, il 41° Rally Valle d’Aosta  Saint Vincent, in programma dal 28 al 30 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/OMP_MAGNETIMARELLI_01.jpg TRT – 41° Rally Valle d’Aosta – Saint Vincent: un percorso di alto livello