Felice Re vince il Rallye San Martino ed il Trofeo Rally Asfalto si riapre. Quella della gara trentina è la seconda affermazione stagionale per il comasco della Errepi Racing che si porta nuovamente al comando del campionato a pari merito con Pedersoli, entrambi a quota 52, riaprendo ogni discorso per il campionato.

Doveva essere una sfida a tre la settima tappa del Trofeo Rally Asfalto. Stando ai pronostici della vigilia Luca Pedersoli, Felice Re e Paolo Porro avrebbero dovuto incrociare le traiettorie e le prestazioni per firmare la prestigiosa trentesima edizione della gara competizione trentina organizzata da San Martino Corse. I prim’attori della serie su asfalto ACI Csai, hanno mantenuto le premesse, dando il via alle ostilità sin dalla prova spettacolo, un semplice aperitivo che però dava indicazioni da tenere in debita considerazione. Con la Ford Focus Wrc Bluthunder, Porro pagava la scarsa propensione per i tracciati cittadini in notturna, Pedersoli non era incisivo per rendere al meglio con la Ford Focus Mirabella Mille Miglia tra le secche inversioni della prova numero 1, Re invece, dava un saggio di grinta e guida redditizia aggiudicandosi il primo impegno. Il risultato premiava lo show del comasco con la Citroen Xsara Wrc che si aggiudicava la prova, chiara traccia sul come sarebbe proseguita la gara, anche se non lasciava trasparire che il San Martino 2010 non s’addiceva alle ambizioni del leader di campionato, Pedersoli. La seconda piesse però scioglieva i dubbi. Il rally cambiava faccia, diventava gara vera con il primo passaggio sulla prova “mito” del Manghen. Dei quindici chilometri, Pedersoli ne copriva solamente una manciata, giusto il tempo di saggiare le difficoltà della prova trentina e commettere l’errore che gli costava il ritiro dopo aver rotto la ruota anteriore destra della Focus.

Re vedeva il rivale fermo, alzava il piede dall’acceleratore e realizzava il secondo tempo dietro ad un arrembante Porro a cui riusciva di annullare il gap accusato nella spettacolo precedente e passava al comando. La gara perdeva uno dei protagonisti e proseguiva nel duello tra i lariani. Re tornava al comando dopo la terza piesse, sui ventisei chilometri della Val Malene trovava il ritmo giusto e vincente su di un Porro che accusava un assetto troppo morbido e consumava troppo le gomme, e tornava al secondo posto con 2”6 di svantaggio. Il comasco cambiava regolazioni d’assetto alla Focus, senza trovare il bandolo della matassa perdendo ulteriormente terreno nella ripetizione della prova lunga, dove pagava altri sette secondi che diventavano dieci di ritardo totale da Re. Nelle due ultime frazioni cronometrate Porro non riusciva a ribaltare la situazione, fermandosi a quota due piesse vinte, e si assicurava il secondo posto. Felice Re, invece, era inarrestabile, totalizzava lo scratch assoluto in sette prove e si aggiudicava il San Martino di Castrozza 2010. Terzo al traguardo è il trentino Giorgio De Tisi, su Citroen Xsara, precedendo al quarto posto, Taddei con la peugeot 206 Wrc ed al quinto il cronoman Merli, all’esordio con la Peugeot 206 Wrc.

Nella Super 2000 è un veloce Davide di Benedetto, Peugeot 207 S 2000, a vincere una gara di rimonta, dopo aver anche pagato 10” per una partenza anticipata, su Alessio Pisi, secondo con la Peugeot 207 nei colori New Turbomark e su un Alessandro Perico terzo ed impegnato in una serie di test con la Peugeot 207 Errepi Racing. Partito in testa, il leader del Gruppo N Gianluca Vita si deve ritirare per problemi tecnici alla Mitsubishi Lancer maverik RT, e a tagliare il traguardo per primo è il locale Nerobutto su Subaru Impresa Sti Hawk RC. Nella gara del Trofeo 500 Abarth Rally si impongono Vescovi e Guzzi su Abarth 500, la gara della Peugeot Competition 207 è andata a Rota e Torci con le Peugeot 207 Rc. Con la Swift Sport 1600 Uliana e Mirolo vincono la terza gara del Girone Est della Suzuki Rallye Cup.

Classifica dopo nove prove speciali: Assoluta: 1. Re-Bariani (Citroen Xsara Wrc) in 1h20’02”6; 2. Porro-Cargnelutti (Ford Focus Wrc) a 16”8; 3. De Tisi-Pollet (Citroen Xsara Wrc) a 44”6; 4. Taddei-Gaspari (Peugeot 206 Wrc) a 1’28”2; 5. Merli-De Col (Peugeot 206 Wrc) a 2’06”5; 6. Di Benedetto-Michelet (Peugeot 207 S2000) a 3’36”1; 7. Giacomelli-Orian (Peugeot 206 Wrc) a 3’47”; 8. Pisi-Pollicino (Peugeot 207) a 3’56”8; 9. Perico-Carrara (Peugeot 207) a 4’00”2; 10. De Cecco – Campeis (Peugeot 207 S2000) a 6’06”9.

Classifica Trofeo Rally Asfalto Ufficiosa: 1. Pedersoli e Re 52; 3. Pisi 15; 4. Porro 14; 5. Di Benedetto 13


Stop&Go Communcation

Felice Re vince il Rallye San Martino ed il Trofeo Rally Asfalto si riapre. Quella della gara trentina è la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/re61.jpg Trofeo Rally Asfalto – Felice Re vince il Rally di San Martino e riapre il campionato