L’anno della conferma è sempre quello più difficile. Un concetto espresso a chiare lettere da chi, a meno di due mesi dal via del programma ufficiale, si appresta ad affrontare la stagione più complicata. “Vincere è sempre un’impresa ardua, dicono che ripetersi lo sia ancora di più, io e Matteo ce la metteremo tutta per difendere il titolo”. A parlare a Stop&Go è Luca Pedersoli, il pilota con cui dovranno vedersela molti dei pretendenti alla vittoria del Trofeo Rally Asfalto 2011.

Due gironi da tre gare, poi le finali di Sanremo e Como. Ti piace la nuova formula?
“Magari sarà più spettacolare e darà modo a molti di mettersi in gioco, anche se avrei preferito sei gare con cinque risultati utili. Certo è che il campionato si deciderà nelle ultime due gare”.

Ti presenterai con una vettura di primissimo ordine…
“La Citroen C4 è, sicuramente, la macchina da battere. Una vettura al top, come lo è la Focus”.

Credi che il paragone tra TRA e IRCup sia ancora attuale o vedi una delle due serie in vantaggio in termini qualitativi?
“Credo che correre gare prestigiose come Ciocco, Targa Florio, San Martino di Castrozza, Valle D’Aosta, Lanterna, Marca Trevigiana e, quest’anno, San Remo e Como sia tutta un’altra cosa che farlo in quelle inserite nell’IRCup. Poi, è chiaro, ognuno corre dove meglio ritiene e dove, magari, crede sia più facile vincere. È giusto cosi, faccio i miei complimenti agli organizzatori IRCup perchè, a quanto mi dicono, sono molto bravi. Magari come test per il TRA non escludo prima o poi di passare a trovarli”.

Gabriele Michi


Stop&Go Communcation

L’anno della conferma è sempre quello più difficile. Un concetto espresso a chiare lettere da chi, a meno di due […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-010311-01.jpg TRA – Faccia a faccia con Luca Pedersoli