Rudy Michelini e Michele Perna (Ford Focus WRC) si sono aggiudicati il 35esimo Rally dell’Appennino Reggiano, gara valida come seconda prova del girone B del Trofeo Rally Asfalto. Il successo dell’equipaggio toscano è stato nettissimo: Michelini ha infatti preso il comando dopo la terza delle nove prove in programma, aumentandolo di chilometro in chilometro fino al traguardo. Con questo risultato il pilota lucchese si porta al comando del girone.

Alle spalle del vincitore è stata bella la lotta per la seconda posizione, che ha visto impegnati a lungo sul filo dei decimi di secondo il comasco Corrado Fontana, in coppia con Nicola Arena sulla nuova Mini John Cooper Works WRC, e il toscani Tobia Cavallini, con la “vecchia” Subaru Impreza WRC del 1999. Nella lotta impari tra la prima, WRC in crescita dell’ultima generazione, e la vettura giapponese, l’ha spuntata Fontana, passato in vantaggio a due prove dal termine. Brivido per Cavallini sull’ultimo crono quando, tentando il contrattacco, ha perso un minuto a causa di un contatto e conseguente foratura con un dissuasore antitaglio a circa un chilometro dalla fine: un simile inconveniente gli era già capitato nella PS4.

Sfortunata la prova invece di uno dei più attesi protagonisti della gara, Matteo Musti (Citreon Xsara WRC), che dopo aver vinto il prologo di ieri non ha potuto mantenere la sua leadership a causa di una toccata che lo ha ricacciato nelle retrovie. Musti ha quindi deciso di ritirarsi a due prove dal termine.

Alle spalle dei primi tre si sono poi piazzati i vincitori della Super 2000. Il quarto posto e primo di categoria è andato al bravo reggiano Roberto Vellani (Peugeot 207) che ha preceduto l’altro locale Marco Bernardelli (Abarth Grande Punto), ottimo quinto al rientro dopo un lungo periodo di inattività. Dietro di loro buone le prove del sempre abile reggiano Davide Medici, sesto nell’assoluta e primo fra le due ruote motrici e della classe Super 1600 con la sua Renault Clio, del locale Ivan Ferrarotti, primo del gruppo R al volante della New Clio R3, del combattivo veneto Efrem Bianco,, allontanato dalla vetta da uno spettacolare testacoda, e dell’esperto Luigi Fontana (Peugeot 206 WRC), rallentato da una foratura.

La top ten ben è completata dal modenese Massimiliano Campani, decimo assoluto con la sua Renault Clio S1600. Tra le 4×4 turbo del Gruppo N il successo è andato a Marco Belli su Mitsubishi Lancer Evo X, che ha concluso al 12° posto assoluto la sfida di casa.

Omar Bouvier, ha vinto tra i partecipanti al Peugeot 207 Competition Top, aggiudicandosi il girone del TRA. Michele Tassone si è imposto invece nel Trofeo 500 Abarth Selenia Rally, dominando l’appuntamento. Il modenese Francesco Arati ha messo dietro tutti nella Suzuki Rallye Cup, battendo il locale e favorito della vigilia Claudio Gubertini.

Classifica

01. Rudy Michelini – Ford – 1:21’10.6
02. Corrado Fontana – Mini – +1’24.2
03. Tobia Cavallini – Subaru – +2’46.9
04. Roberto Vellani – Peugeot – +3’04.2
05. Marco Bernardelli – Abarth – +3’27.6
06. Davide Medici – Renault – +3’37.6
07. Ivan Ferrarotti – Renault – +4’36.7
08. Efrem Bianco – Peugeot – +4’44.4
09. Luigi Fontana – Peugeot – +4’55.0
10. Massimiliano Campani – Renault – +6’05.2


Stop&Go Communcation

Rudy Michelini e Michele Perna (Ford Focus WRC) si sono aggiudicati il 35esimo Rally dell’Appennino Reggiano, gara valida come seconda […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-250611-02.jpg TRA – Appennino Reggiano, Final Day: Vittoria di Rudy Michelini