Matteo Musti ha iniziato all’attacco il 35esimo Rally dell’Appennino Reggiano, seconda prova del girone B del Trofeo Rally Asfalto. Il pilota di Voghera, per altro non iscritto al campionato, ha infatti ottenuto il miglior tempo nella prova speciale di apertura, l’unica in programma oggi.

Primo della classifica del Trofeo e secondo assoluto è al momento il toscano Rudy Michelini, che con la sua Ford Focus si è piazzato a 4″2 dal migliore. Ad un soffio, solo due decimi, c’è il comasco Corrado Fontana con la sua Mini John Cooper Works, dimostratasi subito velocissima.

Ottima anche la prestazione del reggiano Antonio Rusce (Ford Focus WRC), mentre un po’ più lento degli altri protagonisti del TRA si è dimostrato il toscano Tobia Cavallini, staccato dal vertice di 9″5 con la Subaru Impreza del 1999.

Primo tra le Super 2000 si è piazzato questa sera il reggiano Roberto Vellani, che con la sua Peugeot 207 ha preceduto la vettura gemella affidata al veneto Efrem Bianco.

Dopo il breve prologo odierno i concorrenti dovranno affrontare domani, sabato 25 giugno, la giornata decisiva del rally. Ancora otto le PS in programma, pari a circa 114 chilometri cronometrati. Partenza da Carpineti alle 8:31 e conclusione a Castelnovo Monti,in Piazza Martiri della Libertà, alle 18:30.

Classifica

01. Musti/Biglieri (Citroen Xsara WRC) in 6’28″7
02. Michelini/Perna (Ford Focus WRC) a 4″2
03. Fontana/Arena (Mitsubishi John Cooper Works) a 4″4
04. Rusce/Mori (Ford Focus WRC) a 8″6
05. Cavallini/Farnocchia (Subaru Impreza WRC) a 9″6
06. Vellani/Amadori (Peugeot 207 Super 2000) a 14″
07. Bianco/Pollet (Peugeot 207 Super 2000) a 14″5
08. Bernardelli/Romei (Abarth Grande Punto) a 20″6
09. Medici/De Luis (Renault Clio Super 1600) a 25″3
10. Ferrarotti/Fenoli (Renault New Clio) a 26″1


Stop&Go Communcation

Matteo Musti ha iniziato all’attacco il 35esimo Rally dell’Appennino Reggiano, seconda prova del girone B del Trofeo Rally Asfalto. Il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-240611-03.jpg TRA – Appennino Reggiano, Day 1: L’outsider Musti firma la prima speciale