La seconda edizione del Rally Ronde Città del Vulcanetto, in programma a Viano (Reggio Emilia) il prossimo fine settimana, 5 e 6 agosto, è pronto allo start con ben settantaquattro iscritti. Da quest’anno, il timone della gara è in mano alla locale scuderia Best Racing Team, che festeggia tra l’altro i suoi primi dieci anni di vita. Come regalo ha voluto farsi l’inizio di una nuova esperienza, quella di scendere in campo in prima persona, organizzando il rally. Dopo un anno di affiancamento alla TIM Cross, gestore della prima edizione della ronde l’anno passato, si è voluto dunque proseguire sull’onda della passione e dell’amore per l’automobilismo.
 
I MOTIVI SPORTIVI: TANTI ISCRITTI, TANTA QUALITA’ E . . . UNA ‘STELLA’ DELLE DUE RUOTE
Il notevole fermento registrato da quando si era sparsa la vice che il Vulcanetto si faceva, che proseguiva la sua storia, è stato confermato dall’alto numero di adesioni pervenute e dalla qualità che appassionati, addetti ai lavori e semplici curiosi si troveranno ad ammirare sui quattro paggi della prova speciale del Monte Pilastro. Ben cinque le vetture di classe Super 2000 iscritte, addirittura dieci le Super 1600 ma soprattutto, nel plateau di partenza ci sarà una vera e propria stella. Sarà Alex De Angelis, il centauro del motomondiale che corre quest’anno nella Moto-2. Correrà con il numero 25 sulle fiancate, alla guida di una vettura dell’ultima generazione, una Renault New Clio Sport R3. Sammarinese, classe 1984, De Angelis proviene da una vera e propria famiglia da corsa, con il padre già preparatore di auto da rally ed il fratello che corre assiduamente, quest’anno tra l’altro impegnato nel monomarca Citroen C2 R2 Max. Vice Campione del Mondo della 125cc. nel 2003, Alex quest’anno è pilota del Team JIR, ha corso oltre 180 Gran Premi, conquistando 37 podii, l’ultimo dei quali proprio meno di un mese fa al Sachsenring (terzo assoluto) con una gara entusiasmante vissuta sempre tra i protagonisti che non ha risparmiato spettacolo ed emozioni. Adesso è quarto nella classifica generale provvisoria della Moto-2, grazie alle sue ultime ottime performance. Ha pure lui una grande passione per i rally e quando si libera dagli impegni con le due ruote non indugia a salire su una vettura da corsa come farà stavolta, gara che affronterà con la solita verve che ha in moto.
 
Per la vittoria assoluta gli indiziati speciali sono in diversi, ovviamente in larga parte reggiani, il che fa respirare vera e propria aria di derby. Punta al bis Davide Gatti, ancora alla guida  della Peugeot 207 S2000 (lo scorso anno però vinse con una 206 WRC),  ma all’alloro ci pensa un altro reggiano di grande valore, Roberto Vellani, anche lui con un esemplare della vettura francese Campione d’Italia. Altro reggiano di alto valore è Marco Bernardelli, la cui ultima vittoria risale a due anni fa a Carpineti. L’imprenditore reggiano sarà al via con una Abarth Grande Punto S2000, vettura che conosce bene e che può portarlo in alto decisamente. Un occhio anche agli stranieri, vale a dire il trentino Ezio Soppa ed al livornese Fabrizio Bacci (Peugeot 207 S2000 per entrambi), oltre alla vecchia volpe Franco Leoni, il celebre driver piacentino di grande esperienza che ha vinto un pò dovunque, che sarà al via con una più datata, ma non per questo meno performante, Peugeot 306 Maxi. Per le posizioni di vertice si prenotano in diversi della classe Super 1600, popolata da ben dieci equipaggi. Il modenese Massimo Gorrieri, i reggiani Pietro Penserini, Max Campani, Enrico Costi e Massimo Ghirri cercheranno di onorare la lo presenza con una prestazioni di alto livello, tutti con una Renault Clio S1600 e per i posti al sole dell’assoluta di prenota anche Ivan Ferrarotti (Renault New Clio R3), anche quest’anno uno dei più in vista nel Trofeo Renault Clio Top.

Da seguire anche, soprattutto sotto l’aspetto tecnico, la performance della Mitsubishi Lancer EVolution preparata in gruppo R del lombardo Claudio Salerno: si tratta di una preparazione specifica della vettura secondo le nuove normative che molti preparatori stanno cercando di attuare.
Si presenta incerto anche il gruppo N, con Dondi, Pasquinelli (entrambi su Mitsubishi Lancer  EVO) e Croda (Subaru Impreza) che si giocheranno la vittoria cercando però di tenere alla frusta le vetture più piccole, come quelle di un altro reggiano di grande valore, Claudio Incerti (Renault Clio RS) oppure dell’esperto Modenese Giorgio Stradi (idem) e sicuramente non mancherà lo spettacolo allo stato puro, quello che sarà offrire un grande del rallismo emiliano con la sua BMW M3: Corrado Immovilli, che già lo scorso anno al Vulcanetto saggiò le qualità della vettura bavarese facendo da apripista.
 
LA PROMOZIONE DELLO SPORT E DEL TERRITORIO
Obiettivo principale dell’iniziativa è quello di promuovere sempre più il motorismo reggiano e nel contempo di promuovere il territorio, sfruttando in pieno il turismo emozionale, quello che sfrutta gli eventi per far conoscere le bellezze dei luoghi che essi attraversano. Già lo scorso anno la prima edizione del Vulcanetto ebbe modo di portare a Viano e dintorni molte presenze e per questa seconda volta che i motori si accenderanno non appena iniziate le classiche ferie di agosto, ci si propone di dare ulteriore stimolo al rally ed ai luoghi che attraversa.
 
LA GARA VOLUTA A GRANDE RICHIESTA DAL TESSUTO SPORTIVO REGGIANO
Il Rally Ronde Città del Vulcanetto è tornato a grande richiesta degli sportivi reggiani, degli appassionati di motori locali ed ha già aperto le iscrizioni il 6 luglio, per chiuderle il primo giorno di agosto. Sulla spinta del successo del 2010, decretato dai più ampi consensi ottenuti soprattutto in tema di ospitalità oltre che di caratteri del percorso, la Best Racing Team ha dunque deciso il grande salto, quello di passare al ruolo di organizzatore, arricchendo il rapporto di forte stima ed amicizia che c’è da tempo con il Club Amici del Motore di Carpineti, con la TIM Cross (che rimarrà nello staff organizzativo fornendo importanti servizi varii) e confortata dal notevole supporto confermato con entusiasmo anche dall’Amministrazione Comunale di Viano. La Direzione di Gara sarà affidata alle capacità  di Simone Bettati ed uno degli apripista sarà un pilota della Best Racing Team, soprattutto un amico, il veneto Alberto Serafini.
 
LA STESSA PIESSE DEL 2010 CON ALCUNE VARIANTI SULLA LOGISTICA
Una fresca realtà, quindi, che partendo dalla tradizione dello sport reggiano,  guarda al futuro. Il rally è stato definito nei dettagli, la Prova Speciale, la Monte Pilastro, sarà la stessa del 2010, che tanti consensi ha ottenuto presso chi la affrontò in gara mentre vi sono alcune novità riguardanti la logistica: Le verifiche Tecniche ante-gara saranno nella Zona Industriale di Viano, ove sarà poi allestito il Parco di assistenza mentre quelle amministrative saranno mantenute presso l’ex bocciodromo, presso quindi la Direzione Gara. Inoltre, visto che la ‘piesse’ è molto vicina a Viano, è stato deciso di allungare il trasferimento dall’uscita del Parco di Assistenza per raggiungere il Controllo Orario di ingresso prova, questo per permettere agli equipaggi di arrivare alla soglia dell’impegno con la vettura in perfetta efficienza e soprattutto con le gomme in temperatura. Una decisione, questa che sposa bene le indicazioni fornite da chi ha partecipato lo scorso anno alla gara, consigli che l’organizzazione ha recepito con forte sensibilità.
Anche dall’ultima prova all’arrivo, si è allungato il tempo, con un riordinamento di 40 minuti al fine di permettere la premiazione sul palco di arrivo con la giusta tempistica e dare onore a tutti.
 
LA FESTA DEL VENERDI’ SERA ED IL RINFRESCO CONTINUO DEL SABATO DURANTE LA GARA
A Viano il rally è anche e soprattutto festa e ospitalità. Lo videro lo scorso anno i piloti, le squadre e tutti gli accompagnatori. Anche quest’anno l’intendimento della Best Racing Team è lo stesso: ancora festa. Per questo venerdì 5 agosto, oltre alla cerimonia di partenza (con la numerazione di partenza invertita), la Polisportiva Regnanese della vicina Regnano invita tutti alla sagra del paese, per proseguire l’indomani, durante la gara  offrendo un vero e proprio banchetto a tutti i riordinamenti che faranno da intermezzo alla gara.
 
GLI ORARI DI GARA
Come già evidenziato, venerdì 5 agosto avrà luogo la cerimonia di partenza alle ore 20,00 mentre l’intera gara si svolgerà l’indomani, sabato 6 agosto. La partenza sarà alle ore 08,31, i quattro passaggi sulla ‘piesse’ del Monte Pilastro (Km. 11,250) saranno rispettivamente alle ore 09,15, alle 11,54, alle 14,23 ed alle 16,52. L’arrivo è previsto invece per le 17,55. In totale, la gara misura 179,900 chilometri, dei quali 45 di distanza competitiva.
 
SEVERI CONTROLLI SUL PERCORSO PER EVITARE RICOGNIZIONI ABUSIVE
Il Comitato Organizzatore tiene ad evidenziare che il percorso di gara sarà costantemente monitorato da personale addetto congiuntamente con le Forze dell’Ordine, al fine di evitare ricognizioni abusive che possano creare difficoltà ai luoghi attraversati dal rally oltre che danneggiare e screditare il confronto sportivo sul campo. Ogni segnalazione verrà presa in considerazione per le opportune verifiche ed eventuali sanzioni del caso secondo la regola Federale in materia.

Nella foto, Alex De Angelis


Stop&Go Communcation

La seconda edizione del Rally Ronde Città del Vulcanetto, in programma a Viano (Reggio Emilia) il prossimo fine settimana, 5 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/DEANGELIS.jpeg Record di iscritti al 2° Rally Ronde Città del Vulcanetto e una stella: De Angelis!