La settima edizione della Ronde Valtiberina, in programma per il 2 e 3 marzo a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, è nel pieno della fase delle iscrizioni, periodo che si allungherà sino a sabato 23 febbraio.

PRS Group e Valtiberina Motorsport, le menti organizzative della gara, quarto atto del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra, hanno confezionato un evento in parte rinnovato, peraltro di nuovo con un respiro iridato. Come accadde per lo scorso anno con l’aver adottato la prova speciale dell’Alpe di Poti, anche per il 2013 lo scenario delle sfide sarà di livello elevato. Sempre “mondiale”. Non viene per adesso rivelato in quanto si vuole conferire la massima trasparenza al confronto sportivo evitando ricognizioni abusive che possono anche creare disturbo alla popolazione residente. Ma si può star certi, si tratta di una strada che ha contribuito a scrivere pagine di grande storia sportiva.

Nel Rally di Sanremo del 1989, questa prova speciale se la aggiudicò Miki Biasion, con la Lancia Delta Martini con la inconsueta livrea rossa. In quell’anno erano presenti i vari Carlos Sainz, Juha Kankkunen, Didier Auriol, Dario Cerrato, Andrea Aghini e lo spettacolare Marc Duez. Riavvolgendo il nastro dei ricordi, si vede che ancor prima, tra gli anni ‘70 e la fine degli anni ‘80 la stessa prova fu già teatro di duelli per il “Sanremo” mondiale, con i vari Alen, Bettega, Rorhl, Fassina, Salonen che vi corsero dando spettacolo.

Siamo dunque davanti ad un classico che viene riproposto quest’anno con i canonici quattro passaggi da regolamento (e con lo scarto del peggiore risultato siglato): sarà interessante leggere i riscontri cronometrici di vetture e piloti del Terzo Millennio.

La gara torna sulla scena nazionale con nuovi stimoli, a partire dalla riconfermata validità per la serie Raceday, all’ingresso nel neonato Campionato Emiliano Romagnolo, Marchigiano e Sammarinese di Rally (visto che l’organizzazione è riminese), sino a proporre grandi novità per quanto riguarda la logistica. Verrà poi in parte modificata la location dell’area assistenza, prevista sempre nella zona industriale Santa Fiora, ma in altro sito rispetto ai precedenti anni.

Si segnala, tra gli altri, il ritorno in Valtiberina di uno dei mattatori delle gare su terra italiane: il sammarinese Denis Colombini, vincitore di due edizioni dell’evento con la Peugeot 307 WRC (2009) e con la Citroen Xsara WRC (2010). Per il 2013 Colombini sarà al via con la Skoda Fabia S2000 come gara test, seguito sul campo dagli ingegneri di Skoda Motorsport.


Stop&Go Communcation

La settima edizione della Ronde Valtiberina, in programma per il 2 e 3 marzo a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/rally-190213-01.jpg Raceday – Si respira di nuovo profumo “mondiale” alla Ronde Valtiberina