Novità e tradizione. Sono questi i due caratteri di rilievo che PRS Group e Valtiberina Motorsport hanno conferito alla sesta edizione della Ronde Valtiberina, quarto atto del Challenge Raceday Ronde Terra, in programma per il 3 e 4 marzo prossimi in Toscana, come consuetudine con base a Sansepolcro, in provincia di Arezzo.
 
Gara tra le più apprezzate in Italia tra quelle su fondo sterrato, sempre assai partecipata e caratterizzata costantemente negli anni da momenti di grande sport, con l’edizione 2012 – in un momento decisamente particolare a livello economico – cerca di dare una iniezione di fiducia, rinnovandosi e guardando all’orizzonte. Per questo, le menti dell’organizzazione, come già accennato gestita in joint tra PRS Group e Valtiberina Motorsport, hanno voluto apportare alcune modifiche all’evento, soprattutto nel tema tanto caro ai piloti, quello del teatro delle sfide, la Prova Speciale.

“Novità e tradizione” è stato accennato in apertura e così sarà, in quanto verrà proposta una Prova Speciale completamente nuova. Avrà una lunghezza di 11,5 chilometri, il suo nome e la zona dove si trova non vengono svelati per ovvii motivi di sicurezza, per evitare ricognizioni non consentite e quindi per conferire alla sfida sul campo la massima trasparenza e correttezza possibili. Sarà una Prova di quelle “cult”, che hanno fatto la storia del mondiale rally, essendo stata percorsa dal “Sanremo” negli anni d’oro, la quale verrà percorsa per quattro volte, con applicato lo scarto del peggiore risultato, in deroga alle nuove regole federali del 2012 in quanto la serie Raceday è iniziata lo scorso novembre con il vecchio regolamento.
 
Non è finita qui: per dare ancora più funzionalità alla gara è stata individuata una nuova zona assistenza, sempre a Sansepolcro, nell’area industriale, dove le squadre partecipanti al rally potranno lavorare con una qualità migliore senza peraltro dare eccessivo disturbo alla vita cittadina nel fine settimana.

Il primo atto ufficiale della 6° Ronde Valtiberina sarà l’apertura delle iscrizioni, prevista per il 2 febbraio con la chiusura fissata al successivo giorno 25, mentre si entrerà nel vivo dell’evento sabato 3 marzo. Alla mattina, dalle 09:00 alle 12:30 sono previste le operazioni di verifica amministrativa e tecnica presso la “Boninsegni srl”. Dalle 11:00 alle 16:00 i concorrenti prenderanno confidenza con il percorso di gara con tre turni a testa di ricognizione sotto stretta sorveglianza di ufficiali di gara e Forze dell’Ordine ed ovviamente con vetture di serie.

Poi, motori accesi dalle ore 19:01, con la cerimonia di partenza, prevista a Sansepolcro, dopo la quale i concorrenti porteranno le rispettive vetture al riordinamento notturno in Piazza Torre di Berta e l’indomani, domenica 4 marzo animeranno i duelli a partire dalle 07:31 sino alle 17:20, quando sventolerà la bandiera a scacchi posta a Porta Fiorentina in Sansepolcro.

Come già accennato, la lunghezza della prova speciale è di circa 11,5 chilometri, da ripetere 4 volte per un totale di circa 45 Km. La lunghezza totale del percorso di sarà di 295 km. Sono previste quattro zone assistenza e cinque riordini a Sansepolcro, di cui uno notturno.
 
Il Quartier Generale dell’evento sarà presso la “Boninsegni Srl” mentre la sala stampa verrà allestita nel Motorhome PRS Group presso il parco assistenza.


Stop&Go Communcation

Novità e tradizione. Sono questi i due caratteri di rilievo che PRS Group e Valtiberina Motorsport hanno conferito alla sesta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/rally-240112-01.jpg Novità e tradizione alla 6° Ronde Valtiberina