Un clima autunnale, molto mite, non ha assolutamente fermato la macchina organizzativa dell’Ice Cup, né tantomeno gli uomini dell’Ice Rosa Ring che dalla scorsa domenica hanno cominciato a ghiacciare il fondo del circuito, in attesa delle nevicate previste per il prossimo fine settimana. Mentre l’anello valsesiano comincia a prendere forma, aumenta esponenzialmente anche il lavoro nelle officine dei preparatori dei bolidi da ghiaccio.

La pista dovrebbe aprire i battenti domenica 11 dicembre, con una giornata dedicata alla guida sicura, sotto il patrocinio di DADD, la campagna sociale che anche quest’inverno sarà partner del campionato Ice Cup e dei circuiti on ice alpini, dove si terranno numerosi eventi volti alla responsabilizzazione al volante.

Disteso, nonostante lo sguardo sempre rivolto verso il cielo, Silvano Carmellino, il patron del circuito di Riva Valdobbia: “Le temperature stagionali sono attualmente al di sopra della media, ma nel picco di freddo del mattino siamo già riusciti a consolidare il fondo, mettendo giù un primo strato di ghiaccio. Da metà della prossima settimana, come dicono gli anziani con l’avvento della luna nuova (che quest’anno è in ritardo), le temperature dovrebbero abbassarsi decisamente ed alzare lo spessore del ghiacciato non sarà un problema. L’importante è che arrivi la neve per andare a formare gli argini. C’è quindi da sperare che in queste due settimane le 2 o 3 perturbazioni che attraverseranno l’Italia lascino il loro segno”.  

Il parco partenti si annuncia di quelli pesanti, in attesa dell’assegnazione dei numeri fissi per i principali protagonisti del campionato, che avverrà questo week-end. Per l’assoluta si profila già una accesa sfida tra i decani del ghiaccio Agostini (il trionfatore della passata edizione che sulle portiere avrà il numero 1), Rudy Bicciato, Pistono e Rubba; ed i giovani rampolli sempre più veloci a cominciare dai fratelli Mirko e Alessandro Pettenuzzo a Ivan Carmellino e Matteo Antonazzo.

Tra i rientri di spicco da segnalare quelli del re dello spettacolo Luca Oldini, e Augustino Pettenuzzo che dopo la scorsa stagione passata nel ruolo di team manager, passerà nuovamente a vestire full time il ruolo di pilota. Debutterà nell’Ice Cup il rallysta bergamasco Luca Pasini, a digiuno di esperienza su questo fondo ma con mire ambiziose, inoltre potrebbe contare in alcune gare del supporto al suo fianco di Chiavenuto, il pilota preparatore biellese.


Stop&Go Communcation

Un clima autunnale, molto mite, non ha assolutamente fermato la macchina organizzativa dell’Ice Cup, né tantomeno gli uomini dell’Ice Rosa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-021211-01.jpg L’Ice Rosa Ring si prepara per l’Ice Cup