Già il successo dello scorso gennaio faceva presagire una crescita importante, per la Coppa Liburna, un nome, una tradizione anche, dello sport automobilistico nazionale ed oltre. Le aspettative, dopo che la gara venne riportata nella “sua” città, Livorno, nel territorio dove è nata e da dove ha disegnato molta della storia della specialità, erano tante. ACI Livorno Sport, l’organizzatore, per quella che sarà la seconda esperienza, non ha voluto disattendere la fiducia dei tanti appassionati, addetti ai lavori e piloti che rivogliono la “Liburna” ai fasti di un tempo.
 
La gara, dopo essere tornata ad inizio 2011 su asfalto come una Ronde, per i prossimi 28 e 29 gennaio 2012 crescerà di livello, diventando un “Rally2”, quindi due prove Speciali da ripetere altrettante volte. Si tratta di un piccolo ma significativo gradino per proseguire a guardare al futuro, per la 1° Coppa Liburna Rally Asfalto, nome in parte rivisto per adeguarsi alle norme federali in materia. Un futuro che viene tracciato con passione ed anche senza fretta, cercando di proporre un evento che possa riprendere a piccoli passi una storia unica e per questo, di quella che sarà la gara del 2012, la terza in Italia e seconda in Toscana, ACI Livorno Sport ha disegnato caratteri forti, individuando diverse novità.
 
Già lo scorso gennaio, per l’edizione “del ritorno”, la Coppa Liburna non fu una gara come molte altre, ma un vero e proprio salto indietro nella storia. Andando a ripercorrere ricordi indimenticabili nella lunga storia del rallysmo nazionale, degli anni ruggenti della specialità, quando essa era passione ed avventura vera. “Un tuffo nel passato guardando al futuro”, venne definita la gara: per essa, l’Automobile Club Livorno, proprietaria del marchio “Coppa Liburna”, dopo averla riportata a Livorno dopo ben 15 anni, ha pensato un percorso di rinascita importante. L’evento, il cui motore è il gruppo di lavoro di ACI Livorno Service, è pensato come parte integrante della cultura di un territorio da sempre legato al mondo dei motori e dalla spiccata vocazione turistica, guardando ad orizzonti più ampi, come un vero patrimonio dello sport non solo nazionale.
 
Lo scorso gennaio i cultori della specialità salutarono con gioia ed entusiasmo il ritorno della “Traversa Livornese”, per l’edizione che verrà saranno doppiamente felici, in quanto è stato deciso di proporre, dopo molti anni anche in questo caso, una “piesse” oltremodo celebre, quella di Sassetta, ritenuta all’unanimità “l’Università della curva”, un misto di sensazioni, più che una strada da rally, che difficilmente si trova da altre parti.

Come già accennato – e come anche già definito con l’edizione “del ritorno” dello scorso gennaio – la Coppa Liburna si cerca di restituirla a piccoli passi a Livorno ed al suo territorio. Per questo, proponendo l’evento come irrinunciabile strumento di promozione per l’immagine della città e della sua provincia, si è creata una forte sinergia con “Porto Livorno 2000” la Società che gestisce il Porto Passeggeri con il Terminal Crociere e la Stazione Marittima labronica. Dunque, la Coppa Liburna, che guarda al futuro arrivando da un passato glorioso ed  il porto di Livorno, oggi protagonista nel panorama nazionale ed internazionale sia per il settore passeggeri che come home port, si incontrano cercando di creare cose nuove, di allargare gli orizzonti. Le ampie strutture della Stazione Marittima ospiteranno la Direzione Gara, la Segreteria e la Sala Stampa, saranno quindi il cuore pulsante della gara mentre gli spazi antistanti saranno occupati dalla zona di partenza e arrivo oltre che dai riordinamenti ed il Parco di Assistenza.

Non mancherà anche quest’anno il sostegno delle Amministrazioni. La Provincia di Livorno, che ha salutato con entusiasmo il ritorno “alle origini” della Coppa Liburna lo scorso gennaio, ha conferito il suo patrocinio, così come hanno fatto il Comune di Livorno insieme a quelli di Rosignano Marittimo e di Sassetta.

Da fine anno si potrà iniziare a pensare alla gara. Il 29 dicembre, infatti, si apriranno le iscrizioni, periodo che si allungherà sino al 23 gennaio 2012.

Il 28 e 29 gennaio avranno luogo le ricognizioni del percorso con vetture di serie e con orari prestabiliti (12,30-15,30 in entrambe le giornate) mentre le verifiche amministrative e tecniche saranno sabato 28 gennaio dalle 8,30 alle 12,30.

La partenza da Livorno, dalla Stazione Marittima, avrà luogo alle ore 17,00 e l’impegno sportivo sarà diviso in due parti distinte, vista la lontananza delle due Prove Speciali previste. Il sabato, dunque, si correranno i due passaggi della prova di Sassetta (da Suvereto), lunga 11,420 chilometri ( ore 19,17 il primo passaggio e ore 21,20 il secondo) e tra i due passaggi i concorrenti osserveranno un riordinamento a Suvereto ed avranno a disposizione un’area “refuelling”, per il rifornimento di carburante, considerato il trasferimento importante che dovranno sostenere da e per Livorno.

La carovana del rally tornerà alla base, le vetture verranno fatte entrare nel riordinamento notturno alla Stazione Marittima  di Livorno a partire dalle ore 22,57 e l’indomani, domenica 29 gennaio,  ne usciranno alle ore 09,00. Le sfide si porteranno quindi sulla “Traversa Livornese” (Km. 9,350), prevista per il primo passaggio alle ore 10,26 e per il secondo alle ore 13,08. Poco meno di un’ora dopo, alle 14,00 in punto sventolerà la bandiera a scacchi, sempre alla Stazione Marittima.

In totale la gara misura 340,270 chilometri dei quali 41,540 di distanza competitiva.


Stop&Go Communcation

Già il successo dello scorso gennaio faceva presagire una crescita importante, per la Coppa Liburna, un nome, una tradizione anche, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/rally-201211-01.jpg La “Coppa Liburna” asfalto diventa un Rally2 e guarda al futuro