La prova speciale “Ulignano” è la stessa delle due ultime edizioni, la città che ospiterà la sede della gara sarà l’incantevole Volterra, la cui Piazza dei Priori accoglierà i Riordini e il Palco Partenza e Arrivo, la gara è la 4° Liburna Ronde Terra, quinto e ultimo appuntamento della quarta stagione del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra.

La Scuderia Livorno Rally sta terminando gli ultimi preparativi per accogliere i piloti che sabato 17 Marzo si presenteranno alle Verifiche Tecniche e Sportive, seguite dalle ricognizioni del percorso e dalla Cerimonia di Partenza prevista per le ore 18.20. Domenica 18 Marzo la gara entrerà nel vivo, con quattro passaggi sulla storica e bellissima PS Ulignano. In deroga alle nuove regolamentazioni della Federazione, in quanto il Challenge è iniziato a novembre dello scorso anno, i piloti potranno scartare il peggior risultato ottenuto.

I piloti iscritti al Challenge che parteciperanno alla gara di chiusura sono circa 38. Questo ultimo appuntamento decreterà i vincitori Assoluti del Challenge Raceday Ronde Terra 2011-2012, così come i vincitori di ognuno dei  dieci Raggruppamenti. I giochi sono ancora aperti e le sfide saranno sicuramente interessanti fino all’ultimo chilometro di gara.

Una bella novità si aggiunge alle tante già predisposte per questa ultima gara stagionale del Challenge. Alberto Pirelli, sempre attento ai giovani piloti, ha accettato con entusiasmo la proposta di Daniele Gabrielli, Presidente del Comitato Organizzatore del Rally San Crispino, di istituire un ulteriore premio per i giovani piloti iscritti a Raceday Ronde Terra. Il miglior pilota Under 28 della Classifica Assoluta del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra dopo la 4° Liburna Ronde Terra, avrà l’iscrizione gratuita alla gara Città di Gubbio – Rally San Crispino, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally (28-30 Giugno). Il premio verrà consegnato durante la Cerimonia di Premiazione del Challenge, che si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Volterra. Daniele Gabrielli ha anche predisposto che i piloti che hanno partecipato alla stagione 2011-2012 del Challenge, abbiano uno sconto del 20% sulla tassa d’iscrizione per il “Challenge del San Crispino” che si corre su una sola tappa.

Alberto Pirelli, che in questa stagione non è riuscito a disputare nessuna delle gare del Challenge, forse parteciperà a questo ultimo appuntamento della serie da lui ideata insieme alla Scuderia Friuli ACU, e commenta: “Siamo arrivati alla gara conclusiva di un Raceday bellissimo. La sfida dei 70 iscritti a questo fantastico campionato per terraioli veri, ha visto duelli infiniti sulle quattro speciali tra cui la mitica Radicofani e un’incredibile Alpe di Poti, due ex mondiali. Abbiamo visto la polvere delle Marche, i due metri di neve a Radicofani. Ci presentiamo ad Ulignano, altra storica prova del mondiale, con una classifica apertissima e tutto da giocare. Tanto per dare l’idea: nella Classifica Assoluta grande duello tra Romagna, Pireangioli e Bresolin racchiusi in 6 punti, in N4 botte da orbi tra Bentivogli e Pierangioli distanziati da 3 punti, oppure in A5 FA5 con Morgantini e Bosio a pari punti ed ancora Landini e Baldinini che se la giocano con un punto di differenza in S1600/R3C”.

“Un campionato davvero combattuto e davvero bello tanto che il Campione del Mondo Produzione in carica, Hayden Paddon, ha scelto di correre con noi! Allora, cuore in gola e piede pesante per questa gara finale che Voltera la bella ci offre. Tra le sue bellissime mura e la sue grandiose strade sterrate!”.

Alfredo De Dominicis, “Dedo”, che ha fatto da apripista alle gare del Challenge, ci racconta come è stata la sua esperienza insieme a Raceday: “Questo Challenge è davvero una gran bella iniziativa. I percorsi sono molto vari, estremamente utili per la formazione e l’allenamento dei piloti in un periodo, quello invernale, che prevede poche gare. Meravigliosa la gara di apertura della stagione, la Ronde Balcone delle Marche a Cingoli, atipica e quindi interessate. Il Prealpi Master Show nel Veneto ha fatto il pieno di iscritti, ribadendo ancora una volta quanto seguito ha questa manifestazione”.

“Ho saltato la terza gara, la Ronde della Val d’Orcia, a causa di un problema tecnico alla mia vettura, ma ne ho sentito parlare molto bene ed io che conosco quella prova sono rammaricato di non essere potuto andare. Affascinante la Ronde Valtiberina ad Alpe di Poti, un tracciato storico che non conoscevo”.

“E’ stato interessante e piacevole partecipare e questo mi ha permesso di testare il mio prototipo BMW auto-costruito da 370 cavalli, sul quale ancora non riusciamo a risolvere il problema della poca affidabilità del differenziale anteriore, sottodimensionato per la potenza dell’auto. L’auto ha prestazioni confrontabili ad una S2000, soprattutto a livello di piacere di guida. Purtroppo ci vorrà un po’ di tempo per risolvere i problemi che abbiamo riscontrato, per cui non potrò utilizzare questa vettura alla prossima Ronde Liburna”.


Stop&Go Communcation

La prova speciale “Ulignano” è la stessa delle due ultime edizioni, la città che ospiterà la sede della gara sarà […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/rally-140312-01.jpg La 4° Liburna Ronde Terra chiude il Challenge CSAI Raceday 2011-2012