Un elenco iscritti da record, sia in quantità sia per la qualità di equipaggi e vetture. Si apre alla grande la stagione dell’International Rally Cup 2011, con Pirelli che affianca il logo della serie in veste di main sponsor. Il 24° rally Valli Piacentine, che inaugura il calendario Irc Pirelli tra venerdì 8 e sabato 9 aprile, si presenta con il primato stagionale di adesioni fra tutti i rally finora disputati. Un elemento reso ancor più significativo dal fatto che le gare Irc sono rally Internazionali, e richiedono quindi un impegno economico più importante ai partecipanti.

C’è grande soddisfazione, ovviamente, nello staff piacentino di Three Unit Race, che saluta l’ingresso nell’International Rally Cup con un risultato già rilevante alla vigilia,  ma anche nel gruppo Direttivo Irc, che anche per iL 2011 ha lavorato nella giusta direzione per attirare attenzione e entusiasmo sul campionato.

TANTI PRESTIGIOSI PROTAGONISTI AL VIA
E’ un  vero e proprio “parterre de roi” l’elenco dei protagonisti che si schiereranno al via del rally Valli Piacentine, gara di importante tradizione nel panorama rallistico italiano. Nomi di prestigio non solo per la lotta nella Assoluta, ma tanti piloti di rango animeranno anche le varie classi e gli affollati Trofei Renault e Peugeot.

Sono ben otto le World Rally Car iscritte, tutte di recente generazione. Il vicentino Manuel Sossella, campione Irc 2010, si presenta per tentare il bis con la Subaru Impreza S14 Wrc. Ma il titolo 2011 interessa molto anche a due bergamaschi dal piede pesante: Devid Oldrati, secondo nell’Irc 2010, concretizza le sue intenzioni con la “regina” Citroen C4 Wrc, mentre Claudio Sora ha voglia di guidare la sua Ford Focus Wrc per tutta la stagione dopo che, lo scorso anno, impegni di lavoro lo avevano costretto a interrompere il suo programma. Ma anche altri piloti di valore sono in cerca di una affermazione al Valli Piacentine. Il lecchese Marco Paccagnella, con la Peugeot 206 Wrc, il piemontese Roberto Botta, con la Citroen Xsara Wrc e l’aretino Roberto Cresci, con la Ford Focus Wrc, tutti già vincitori in gare Irc, vogliono incamerare punti pesanti da subito, mentre sulle strade di casa Matteo Musti (Citroen Xsara Wrc) vuole la massima posta, per decidere poi il prosieguo di stagione. Da seguire con interesse il debutto Irc del giovane friulano Denis Babuin, con passato di rango in pista e rally, che sfida i “big” con la Citroen Xsara Wrc.

Cospicua la pattuglia delle vetture Super 2000 iscritte e anche qui molti piloti hanno un palmares ricco di successi. Il bergamasco Stefano Capelli, terzo assoluto nell’Irc 2010 e primo di categoria, si ripropone con la Peugeot 207 S2000 che ormai gli calza come un guanto. Ma con la vettura francese saranno della partita piloti esperti come il biellese Massimo Lombardi (nel 2010 primo in classe S1600), i toscani Gabriele Lucchesi e Cristiano Matteucci e soprattutto il forte locale Mauro Tiramani.  A proposito di piloti piacentini non si può non indicare tra i protagonisti il sempreverde Franco Leoni (Abarth Grande Punto S2000), mentre il bresciano Ivan Maurigi (Skoda Fabia S2000) debutta nella serie Irc, con i consigli di Andrea Dallavilla.

Una gara nella gara sarà quella tra le scatenate Super 1600, ben undici al via e quasi tutte Renault Clio, con nomi di grande spessore: Come Davide Medici e Eddi Sciessere, alla loro “prima” nell’Irc che dovranno vedersela con piloti esperti e veloci quali il grossetano Alessio Santini, il sammarinese Danilo Tomassini, il parmense Fabio Federici il ligure Luigi Giacobone, Marco Gori, Martino Achilli, Savio Longagnani. Mosche bianche, tra le tante Clio, Alberto Marchetti, unico con la Peugeot 206 S1600 e Andrea Salviotti (Fiat Punto S1600).

Sono sette le Mitsubishi Lancer che daranno vita alla classe N4, con il trentino Daniele Tabarelli in cerca di riscatto nella serie Irc di categoria.

Tutti veloci e tutti favoriti nella classe R3C, che racchiude le Renault Clio del Trofeo Irc. Obbligo di citazione particolare per i due toscani Gabriele Tognozzi, pluricampione in vari Trofei Monomarca, e Michele Rovatti, che lascia la classe N3 dominata per varie stagioni, insieme a Milko Pini, che approda alla serie Renault dopo la vittoria nel Trofeo Suzuki.

Sfida tra la Peugeot 207 del Trofeo tra Alessio Beneventi, il locale Gabriele Cogni, vincitore nel Trofeo Irc 2010, e Mirko Vercesi, che in classe R2T troveranno anche la Citroen Ds3 di Federico Tagliapietra.

Ben dodici le Renault Twingo R2B al via del rally Valli Piacentine, mentre un quindicina di Renault Clio Rs affollano la classe N3 e il trofeo CorriConClio a loro aperto.

Ancora due segnalazioni per la svizzera Chantal Galli, ex campionessa italiana rally, in gara con la Citroen Saxo e per Claudio Vallino, veloce specialista in vari Trofei monomarca, che si presenta con una piccola Peugeot 106 S16.

LA GARA. ORARI E LOGISTICA

Il 24° rally Valli Piacentine entrerà nel vivo nella mattinata di venerdì 8 aprile con le verifiche sportive a Grazzano Visconti e le verifiche tecniche a Rivergaro, presso il River Park che ospita per la prima volta il parco assistenza della manifestazione.

Nella stessa giornata i piloti che si iscriveranno allo shakedown potranno testare le loro vetture da gara in un breve tratto di speciale a Perino.

Avrà invece inizio alle ore 20.00, ancora di venerdì, la cerimonia di partenza.

La giornata di sabato 9 aprile vedrà il via della gara vero a propria, con le vetture che usciranno dal parco chiuso alle ore 8.01, per rivedere il traguardo in serata con l’arrivo della prima vettura a Grazzano atteso per le ore 21.01.

Otto le prove speciali in programma con la “Morfasso”, “la “Groppallo”,  la “Cerro” e la Città di Ferriere – Divina Pub” da ripetere due volte ciascuna, per un totale di oltre 121 km cronometrati.


Stop&Go Communcation

Un elenco iscritti da record, sia in quantità sia per la qualità di equipaggi e vetture. Si apre alla grande […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/oldrati.jpg IRCup – Boom di partecipanti alla prima prova nel 24° Rally delle Valli Piacentine