Tanti colpi di scena in questa edizione del Barum Rally in Repubblica Ceca. Gara perfetta per Kopecky sempre veloce e capace di resistere alle pressioni degli avversari capitanati da un Kris Meeke meno lucido del solito ma si sa, l’asfalto non è il suo ‘regno’! Veloce solo a tratti Juho Hanninen, terzo in gara ma autore di vari scratch. Grande rammarico in casa Peugeot per l’amaro ritiro di Freddy Loix in apertura di giornata, quando si trovava secondo in classifica assoluta. Non bene gli italiani con Luca Rossetti decimo e Marco Cavigioli addirittura sedicesimo nel gruppone dei piloti locali.

Si parte presto alla mattina con la prima delle sei prove speciali di giornata. E’ lo stage denominato ‘Trojak’(SS10) ad aprire le danze; subito un grande colpo di scena con l’uscita di Freddy Loix costretto al ritiro quando era in lotta per la prima posizione con Jan Kopecky. Vincitore della speciale è Kris Meeke, velocissimo e abile a non commettere errori in quello che è il tracciato più lungo di tutta la gara con i suoi 28.81km; il suo tempo a fine prova è di 16min45.3sec. A seguire le due Skoda Fabia di Juho Hanninen e Kopecky a +6.7sec mentre in quinta piazza troviamo Giandomenico Basso, tornato in gara con la regola del SuperRally.

Si continua con la speciale ‘Semetin’(SS11), decisamente più facile da affrontare della precedente soprattutto per via della distanza da percorrere sicuramente inferiore. Sugli asfalti abbastanza umidi e scivolosi trova una bella prestazione Jan Kopecky il più veloce tra i piloti in gara. Secondo con soli due decimi di ritardo chiude Hanninen, molto pulito alla guida e capace di proteggere le spalle al compagno di squadra dagli attacchi di Kris Meeke comunque quarto a +5.8sec, alle spalle del locale Valousek su Fabia S2000.

Terza prova di tappa è la ‘Komarov’(SS12), lunga 8.47km. Miglior crono per Kris Meeke con 04min49.6sec davanti ad Hanninen per soli otto decimi di secondo. Stesso tempo del finlandese per il nostro Giandomenico Basso comunque fuori dalla lotta per ottenere punti utili al campionato. Quarto tempo per Kopecky a +1.5 dal leader in prova e ottima settima posizione per il nostro Corrado Fontana alle spalle di Evgeny Novikov.

Ultimo refuelling del weekend per gli equipaggi, prima di affrontare la serie conclusiva di tre stages; diventa importante mantenere la concentrazione al volante per non cadere in errori che risulterebbero fatali per la classifica. Si arriva dunque alla partenza dalla speciale ‘Trojak’(SS13) ripetizione di quella in apertura di giornata. Ancora il più veloce è Kris Meeke con la sua 207 S2000 veloce e precisa tra le curve e le strettoie degli asfalti cechi. Non molla ancora Kopecky il quale continua a spingere forte con la sua vettura, ottimo metodo per non avere un calo di concentrazione. Oltre al terzo tempo del ceco Valousek è da segnalare la quarta posizione di Martin Prokop il quale come nella giornata precedente esce alla distanza. Quinto Basso, primo tra gli italiani.

Penultima speciale della gara è la ripetizione della ‘Semetin’(SS14). Scratch per Hanninen, primo con il tempo di 06min46.3sec. Velocissimi Valousek e Prokop alle spalle del finlandese e sempre in lotta tra di loro. Solo quinto tempo per Kopecky giustificabile visto che può gestire tranquillamente il minuto di vantaggio nella classifica assoluta rispetto a Meeke comunque non pericoloso con il sesto crono.

È praticamente fatta per Kopecky il quale può ‘passeggiare’ nella speciale conclusiva (SS15), facendo addirittura segnare il decimo tempo a +6.3sec dalla prima piazza conquistata dal compagno Juho Hanninen in 04min47.3sec. Luca Rossetti, primo tra gli italiani in gara, riesce ad entrare nella top ten assoluta conquistando la dodicesima posizione in prova a discapito del ceco Jaroslav. Bellissima gara per il locale Roman Kresta quarto assoluto e in lotta fino alla fine con Hanninen per salire sul podio con la sua Peugeot.

È stato un Rally davvero avvincente concluso con la vittoria meritata di Jan Kopecky bravo nello sfruttare gli aggiornamenti apportati alla sua Fabia nelle settimane precedenti alla gara. I risultati della classifica assoluta aprono vari scenari in vista della fine del campionato, molto aperto nelle parti alte. Peccato per i punti persi da Giandomenico Basso e Freddy Loix i quali hanno rovinato il loro weekend con degli errori che si possono rivelare disastrosi per le speranze di lottare per il titolo.

Classifica generale Barum Rally

1 Kopecky (CZ) – Skoda – 2hrs 24m 21.1s
2 Meeke (GB) – Peugeot – +1m 0.4s
3 Hanninen (FIN) – Skoda – +2m 0.8s
3 Kresta (CZ) – Peugeot – +2m 10.8s
5 Prokop (CZ) – Peugeot – +2m 39.6s
6 Valousek (CZ) – Skoda – +4m 50.5s
7 Toth (HUN) – Peugeot – +5m 19.7s
8 Pech (CZ) – Ralliart – +5m 23.2s

Antonio Gigliotti


Stop&Go Communcation

Tanti colpi di scena in questa edizione del Barum Rally in Repubblica Ceca. Gara perfetta per Kopecky sempre veloce e capace di resistere alle […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_skodakopecky1.jpg IRC/ERC – Barum Rally – Final Day – Vince Kopecky davanti a Meeke. Bene Hanninen 3°, amaro ritiro per Loix