Dando un’ulteriore dimostrazione della bontà dell’operato da parte della FFSA – la Federazione automobilistica francese -, che a promuovere la crescita di talenti d’Oltralpe ci ha sempre tenuto, ecco che per Thierry Neuville si prospetta ora una chance da non sprecare.

Il ventunenne belga, ormai impiantato saldamente in quella serie francese nella quale sta dando prova di potersela giocare con rivali ben più esperti, avrà modo infatti di gareggiare in sei round dell’Intercontinental Rally Challenge: nelle Isole Canarie in primis, in Sardegna, Belgio, Repubblica Ceca, Sanremo e Scozia, poi. Una Peugeot 207 fornita dalla Kronos, la vettura che lo accompagnerà nelle varie trasferte, e di cui Neuville ha già avuto modo di saggiare il comportamento nella scorsa edizione del round di Ypres.

“E’ davvero una grande notizia, anche perché non ho dubbi sulle grandi potenzialità di un pilota come Thierry” ha esclamato Marc van Dalen, boss della scuderia che prepara nell’IRC le auto della casa del Leone, “Ha ancora molto da imparare, ma queste gare potranno essergli molto utili proprio per acquisire ulteriore esperienza; tra l’altro, avrà al suo fianco un navigatore [Klinger, compagno di Vouilloz nella vittoriosa stagione 2008, ndr] che non è certo un novellino, e questo contribuirà alla sua crescita”

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Dando un’ulteriore dimostrazione della bontà dell’operato da parte della FFSA – la Federazione automobilistica francese -, che a promuovere la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ehy.jpg IRC – Sei eventi della serie intercontinentale per Neuville