Suona l’inno di Mameli a San Marino. Dopo quasi due anni di digiuno (l’ultima affermazione italiana nell’Intercontinental Rally Challenge è datata Sanremo 2010, con vittoria di Andreucci) è il veneto Giandomenico Basso a portare la sua Ford Fiesta RRC sul gradino più alto del podio. Il pilota di Montebelluna non vinceva una gara della serie intercontinentale dal Rally di Sanremo 2008, e soprattutto non correva una gara ufficiale su terra da due anni. La vettura della A-Style è inoltre la prima RRC a vincere in una gara della serie IRC.

Grande gioia per il trionfo di Basso, ma onore al secondo classificato. Ad Andreas Mikkelsen, infatti, va la “medaglia d’argento”. Il norvegese della Skoda, leader della prima giornata, ha chiuso la gara con solo 2”8 di ritardo dal vincitore. Al termine della PS8, a cinque prove dalla fine, il tempo dei due piloti era identico: 1:48’06.8.

Podio per 2/3 italiano: la terza piazza è infatti occupata da Umberto Scandola con la Skoda Fabia S2000 del team Motorsport Italia. Il veronese, dopo i problemi al motore della prima giornata, si è migliorato costantemente e ha gestito il risultato dagli attacchi di Sepp Wiegand, quarto, alla prima apparizione convincente con la vettura ceca.

Solo 19 vetture hanno tagliato il traguardo. La dura selezione delle strade emiliane ha permesso a diverse vetture Produzione di conquistare posizioni di prestigio nella classifica generale. Ne sa qualcosa il finnico Nikara, quinto sulla Subaru Impreza R4 e vincitore della categoria. Szabò (Peugeot), Tempestini (Subaru), Noberasco (Mitsubishi), Bujdos (Mitsubishi) e Hunt (Citroen) chiudono la top-ten. Tra i ritiri della giornata di oggi vanno segnalati Salo (Ford), Bonnefis (Peugeot) e Consani (Renault).

Con questo risultato Andreas Mikkelsen raggiunge quota 107 seguito da Jan Kopecky (83) e Juho Hanninen (68) assenti a San Marino. Basso raggiunge la quinta posizione con 40 punti. Prossimo appuntamento della serie intercontinentale dal 19 al 21 luglio con il Sibiu Rally in Romania.

Classifica

01. Basso/Dotta – Ford Fiesta S2000 – 2.35:56.6
02. Mikkelsen/Floene – Skoda Fabia S2000 +2.8
03. Scandola/D’Amore – Skoda Fabia S2000 – +1:41.6
04. Wiegand/Gottschalk – Skoda Fabia S2000 – +2:06.2
05. Nikara/Kalliolepo – Subaru Impreza R4 – +6:12.2
06. Szabò/Borbely – Mitsubishi Lancer EVO X R4 – +10:15.6
07. Tempestini/Pulpea – Subaru Impreza STi R4 – +13:22.6
08. Puskadi/Godor – Skoda Fabia S2000 – +13:41.3
09. Noberasco/Michi – Mitsubishi Lancer Evo IX – +13:47.9
10. Bujdos/Benko – Mitsubishi Lancer Evo IX – +14:03.0

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Suona l’inno di Mameli a San Marino. Dopo quasi due anni di digiuno (l’ultima affermazione italiana nell’Intercontinental Rally Challenge è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/rally-070712-02.jpg IRC – San Marino, Day 2: Con Giandomenico Basso vittoria tricolore