Una prima tappa dominata in lungo ed in largo da un Kris Meeke davvero in palla, che sottolinea la supremazia dimostrata l’anno passato, nel medesimo Rally di Curitiba, quest'anno toccato dalla pioggia. Semplicemente martellante il ritmo dell’inglese, che, al volante della propria Peugeot 207 S2000 gestita dalla filiale inglese, ha lasciato le briciole agli avversari, giusto la quinta speciale, di sette complessive, a Juho Hanninen… Un Hanninen non baciato dalla dea bendata: la Skoda Fabia S2000 del driver finlandese ha patito una foratura durante la prima speciale di Campo Magro, da 18.85km, lasciando sul campo ben un minuto e 26 secondi, decisamente troppi!  

Hanninen, in questo modo, s’è dedicato ad una rincorsa disperata nei confronti di Kris Meeke, ma oramai il successo sembra precluso per il pilota ufficiale Skoda. Buon secondo posto provvisorio per Guy Wilks, a bordo della Skoda Fabia S2000: l’anglosassone è rimasto sempre in scia al connazionale Meeke, tuttavia senza mai superarlo in nessuna delle sette speciale in programma; il divario è recuperabile, mai dire mai… In qualsiasi caso adesso paga 32.7 secondi nella generale.  

Un po’ in penombra Jan Kopecky durante questo Rally di Curitiba, terzo assoluto, mai in grado di inserirsi nella lotta per la vittoria, ma soprattutto sempre abbastanza lontano dal trio Meeke-Hanninen-Wilks ad ogni classifica di speciale, tranne che nella prima, chiusa in terza posizione. Dietro a Kopecky s’inserisce il finnico Hanninen, che paga 1’42” da Meeke, voglioso di recuperare il tempo perduto; la terza posizione non è assolutamente un miraggio per lui.  

Non troppo lontano da quelli davanti, al sicuro dai piloti dietro. Bruno Magalhaes non smentisce quanto visto al Montecarlo, nessun tempi di rilievo, come solito distante da Kris Meeke, vero punto di riferimento. Alle spalle del portoghese persiste una truppa di piloti locali, capitanati dalla Peugeot 207 S2000 di Oliveira-Giraudet, distintisi dalla massa dei piloti brasiliani presenti. La prima Gr.N è la Mitsubishi Lance EVO IX della coppia Eduardo Scheer-Geferson Pavinatto, che pagano lo scotto di 7’16” dal capolista all’ultimo controllo orario. Proprio Scheer-Pavinatto, durante l’ultima speciale Ouro Fino, da 9.58km, hanno sorpassato il duo Peredo-Bustos, al volante di una vettura analoga.  

Domani ci aspettano altre 8 speciali, di cui la più lunga la SS8, Baocaiuva, che misura 28.31km. Il rally brasiliano si chiuderà con una prova spettacolo, la Pinhais, da solo 3.38km. La giornata a venire sarà interessata da due pause, alle 12.00 ed alle 14.30 locali. 

Classifica Rally di Curitiba – Day 1:  

  1. Meeke-Nagle – Peugeot 207 S2000 – 49’17”.2
  2. Wilks-Pugh – Skoda Fabia S2000 – + 32”.7
  3. Kopecky-Stary – Skoda Fabia S2000 – + 1’.00”.1
  4. Hanninen-Markkula – Skoda Fabia S2000 – + 1’42”.7
  5. Magalhaes-Magalhaes – Peugeot 207 S2000 – + 2’07”.9
  6. Oliveira-Giraudet – Peugeot 207 S2000 – + 5’58”.7
  7. Scheer-Pavinatto – Mitsubishi EVO IX – + 7’16”.1
  8. Peredo-Bustos – Mitsubishi EVO IX – + 7’19”.5

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Una prima tappa dominata in lungo ed in largo da un Kris Meeke davvero in palla, che sottolinea la supremazia dimostrata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/meeke45.jpg IRC – Rally Curitiba – Day 1: Kris Meeke domina la prima giornata, Hanninen sfortunato