Si è conclusa da poco la giornata finale del Rally delle Azzorre. Kris Meeke, su Peugeot 207 S2000, ha vinto con merito e apparente facilità la gara imponendo il suo ritmo lungo tutte le speciali. Il suo tempo-gara è stato di 2h36min48.3sec e l’unico che è riuscito a tallonarlo è parso Jan Kopecky, in seconda piazza su Skoda Fabia S2000, il quale ha terminato a +53.1sec dal leader. In terza posizione assoluta troviamo l’altra Peugeot di Nicolas Vouilloz seguito da Freddy Loix. Male le vetture di casa Abarth che oltre al ritiro di Giandomenico Basso nella SS12, deve subire anche i problemi di Anton Alen costretto alla 18esima posizione in classifica. La giornata ha visto un tempo spesso incerto con la pioggia a fare da padrona per gran parte degli stage e forse proprio ciò ha garantito una vittoria scontata a Meeke, il quale si conferma formidabile sugli sterrati.

Il Final Day parte con la prova di Ribeira Grande (SS11), lunga 7,24km con partenza alle 09:22. Incessante la pioggia che rende quasi obbligata la scelta degli pneumatici con solchi più profondi per favorire il grip sugli sterrati; importante anche l’impostazione del set-up della vettura. Inizia benissimo la giornata per Kris Meeke vincitore di questa prova; il suo tempo a fine prova è di 5min52.0sec. Distaccato di soli 6sec troviamo Kopecky, che con la sua Skoda riesce a dar vita a questo bel duello cronometrico con il pilota di casa Peugeot. Terzo Freddy Loix inseguito da Vouilloz mentre termina solo ottavo un poco brillante Giandomenico Basso.

Proprio Basso si rende protagonista in negativo nella prova successiva, la Graminhais (SS12) più impegnativa della precedente visti i suoi 21,78km di lunghezza. Il campione italiano infatti è costretto al ritiro dalla corsa a causa di un leggero crash con il quale danneggia le sospensioni della sua Grande Punto S2000. Vincitore della prova risulta ancora Meeke che ripropone la sfida con Jan Kopecky che termina a +5.3sec, mentre terzo troviamo Anton Alen a mantenere accesa una speranza per l’Abarth.

Parte alle 11:05 la terza prova speciale della giornata che vede i piloti affrontare il tracciato denominato Tronqueira, lungo 21,94km. Non cambia il risultato finale e Mekke continua a mettere in carniere preziosi secondi di distacco dalla seconda piazza assoluta, tenuta saldamente da Kopecky che in questo stage termina terzo a +9.4sec dal leader. Secondo invece arriva Vouilloz, il quale potrebbe gettare proprio ora le basi per una possibile rimonta in classifica assoluta che lo vede terzo a +1.2sec da Kopecky. Da segnalare il costante ritmo tenuto da Ricardo Moura che termina settimo e guadagna una posizione in classifica generale a discapito di Rautenbach, ora nono.

Tornano in assistenza le vetture e i piloti possono rifocillarsi prima di riprendere la corsa alle 13:37 con la ripetizione di Marques (SS14), disputata anche nel Day 1,lunga 13,5km. Ancora il tempo appare incerto e la scelta del set-up della vettura sarà di vitale importanza per la riuscita o meno della gara. Alza un po’ il piede Kris Meeke che termina la prova solo settimo. Ecco allora strada libera per Kopecky che vince la sua prima prova di giornata con il tempo di 8min29.1sec, inseguito a +3.7sec da Loix. Solo terzo Vouilloz il quale non sfrutta quanto di buono fatto nella prova precedente e torna a perdere secondi preziosi su Kopecky. Bene Moura e Alen rispettivamente quinto e sesto.

La SS15 si disputa sugli sterrati di Coroa da Mata, resi ancora più ardui da affrontare dall’azione impetuosa della pioggia. Esce fuori un buon Vouilloz che termina primo in questo stage ma che guadagna meno di un secondo su Kopecky che chiude la prova in seconda piazza. Ancora cauto Meeke terzo a +4.8sec, che forse inizia a pensare di controllare la gara da qui fino alla fine senza prendersi troppi rischi.

Parte alle 14:52 la prova di Grupo Marques lunga appena 1,7km. I risultati fatti segnare dagli equipaggi servono a poco ai fini della classifica assoluta visto la brevità della prova. Kopecky con la sua Fabia S2000 fa segnare ugualmente il miglior tempo, inseguito da Loix e Vouilloz. Quinto Alen a dimostrazione delle difficoltà in casa Abarth, mentre termina settimo Meeke.

La ripetizione di Graminhais (SS17) si rivela a sorpresa come l’ultima prova della giornata visto che la successiva prova sarà annullata a causa della pioggia. La prova viene comunque vinta da Meeke che fa segnare il tempo di 16min47.8sec e si nomina così vincitore della gara. Secondo Kopecky scortato dall’altra Peugeot 207 S2000 di Vouilloz. Altra doccia fredda per l’Abarth che subisce proprio in questa prova i problemi di Anton Alen alla sua Grande Punto S2000 che lo costringono ad una misera 18esima posizione assoluta.

Si chiude così in anticipo il Rally delle Azzorre benchè la SS18 sarebbe stata forse solo una formalità e ben poco sarebbe potuto cambiare ai fini della classifica. Esce con il morale a mille la Peugeot che sta dominando questo inizio di campionato a discapito della Fiat Abarth incapace di tenere il ritmo e portare a casa punti.

Antonio Gigliotti


Stop&Go Communcation

Si è conclusa da poco la giornata finale del Rally delle Azzorre. Kris Meeke, su Peugeot 207 S2000, ha vinto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Meeke_55.jpg IRC – Rally Azzorre – Final Day: Meeke vince senza rivali