Che anche tra le brulle colline argentine note col nome di ‘Pampas’, fosse partito con il target di fare la parte della preda in fuga, era parso evidente dalla prova-spettacolo organizzata ieri nelle strade di Carlos Paz. Ma la vittoria ottenuta sul breve percorso asfaltato, evidentemente, non era stata più di tanto rappresentativa nei confronti della gara vera e propria…

Lo si è visto oggi, in questa lunga giornata di traversi sugli sterrati argentini, graziati dalla minaccia di pioggia che li aveva invece inzuppati nei giorni precedenti. Il campione in carica IRC – nonché fresco vincitore del Rally di Curitiba – Kris Meeke, non ha certo sfoderato una prestazione delle migliori: è stato infatti Juho Hanninen a porre la propria Skoda in testa al gruppo, con una condotta di gara esemplare che, sostanzialmente, lo conferma come il più agguerrito rivale del nordirlandese nella lotta per il titolo. Partito fin da subito con un ritmo pregevole, il finnico ha trionfato in quasi tutte le prove, costruendo gradualmente un gap sempre più rassicurante sul suo inseguitore.

Da parte sua, l’alfiere della casa del Leone può recriminare una posizione di partenza piuttosto arretrata, fautrice di non pochi grattacapi a causa dello sporco buttato sui percorsi da chi lo ha di volta in volta preceduto; ma nel complessivo, anche Meeke pare averci messo del suo con scelte di pneumatici non proprio azzeccate, nonché un errore nell’attraversamento di un guado che si è tradotto in noie al motore della 207.

Si parlava di inseguitori. Ebbene, non è il britannico, a fine giornata, a stazionare in seconda piazza alle spalle del pilota di punta Skoda: è Guy Wilks, altra pedina del team ceco che sta confermando sempre più le proprie capacità ed un feeling ormai consolidato con la Fabia. Un’ottima consolazione per l’armata di boss Hrabanek che, anche a Carlos Paz, sta assistendo alla scarsa performance di uno spento Jan Kopecky: mai sul ritmo dei primi, il ceco è attualmente in possesso della quarta piazza. Non un grande risultato, considerando il debutto di Villagra su Fiesta, la scarsa esperienza di Oliveira – stoppato da un’incidente -, e la scarsa caratura degli altri…

Non ci si riferisce, ovviamente, a quel Nasser Al-Attiyah da cui comunque ci si aspettava molto di più. Fuori dalla zona punti al termine del sabato – anche grazie ad una foratura -, il qatariano non pare ancora granchè a suo agio con le 2litri aspirate…

La classifica dopo la prima tappa:

1. Juho Hanninen (Skoda Fabia S2000) 1:16:55.0

2. Guy Wilks (Skoda Fabia S2000) + 32.2

3. Kris Meeke (Peugeot 207 S2000) + 51.0

4. Jan Kopecky (Skoda Fabia S2000) + 1:26.2

5. Federico Villagra (Ford Fiesta S2000) + 2:57.7

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Che anche tra le brulle colline argentine note col nome di ‘Pampas’, fosse partito con il target di fare la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/eu3er.jpg IRC – Rally Argentina – Day 1: Hanninen comanda, Meeke sottotono