Da come si stavano mettendo le cose nei primi chilometri dell’evento, la situazione per il leader dell’Intercontinental Rally Challenge sembrava delinearsi in maniera piuttosto buia: tra preziosi secondi buttati al vento con una subitanea foratura, ed uno stuolo di concorrenti di fronte a lui dal piede maledettamente pesante sul bitume di Zlin – il tutto infarcito da problemi di salute che avevano messo addirittura in forse la partecipazione del pilota Peugeot all’evento -, Kris Meeke non ci sperava di riuscire a far suo un risultato di rilievo. Inoltre, il fatto che Kopecky – suo più vicino contendente nella classifica di campionato – avesse fin da subito messo una seria ipoteca sulla prima piazza, faceva pensare che a fine rally la leadership della graduatoria IRC sarebbe passata di mano.

Così non è stato. Sfruttando errori e noie tecniche che hanno stoppato alcuni dei protagonisti – Basso e Loix in primis -, ed iniziando a martellare progressivamente tempi sempre più competitivi, Meeke è stato in grado di issarsi fino alla seconda posizione, alle spalle solamente dell’imprendibile pilota ceco; più che altro una formalità la seconda tappa, dove il nordirlandese ha provveduto a gestire il buon vantaggio su Hanninen, terzo: “Questa gara mi è piaciuta davvero molto! Dopo aver forato nella prima prova, perdendo mezzo minuto, non avrei mai pensato di riuscire a raggiungere il traguardo così in alto; abbiamo commesso errori anche in altre prove, quindi il secondo posto è davvero un gran risultato. La Skoda ha lavorato in maniera perfetta, e la Fabia ormai è una vettura pregevole: quindi sono felice di aver terminato la corsa tra i due piloti del team ceco. Penso proprio che la lotta in campionato si farà interessante”

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Da come si stavano mettendo le cose nei primi chilometri dell’evento, la situazione per il leader dell’Intercontinental Rally Challenge sembrava […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/78y9e3.jpg IRC – Il Barum Rally teatro di un insperato piazzamento a podio per Meeke