Dal sogno di riportare il Mondiale nell’entroterra ligure all’incubo di veder sparire la gara. È questo il destino del Rally di Sanremo, che a meno di quattro mesi dall’edizione 2012 è a forte rischio.

La manifestazione, che dopo l’anno di rotazione fuori dal calendario CIR si presenta nuovamente nella doppia validità per Campionato Italiano Rally e Intercontinental Rally Challenge, costa 400 mila euro. Il Comune ha stanziato 120 mila euro, 30 mila in meno rispetto alla 2011.

Il patron della corsa, Sergio Maiga, ha comunque voluto ringraziare l’Amministrazione Comunale durante l’ultima riunione dell’ACI, ma alle cifre attuali l’evento non si farà. O comunque, non con doppia validità. A rischiare maggiormente il taglio è proprio la serie di Eurosport (che abbasserebbe il costo di 100 mila euro), mentre l’ACI vorrebbe mantenere almeno la serie nazionale.

Quest’anno sono venuti a mancare due sponsor fondamentali della classica ligure (il Casinò di Sanremo e il contributo della Regione) che insieme portavano 60 mila euro. Anche il calo delle iscrizioni nei rally nazionali ed europei ha influito: si calcola un ammanco di circa 50 mila euro rispetto alle passate edizioni, ovvero un 40% in meno rispetto ai 150 mila del 2010.

“Dovremo prendere una decisione entro una settimana”, ha dichiarato Sergio Maiga. “Altrimenti sarà troppo tardi per organizzarci e i tempi inizieranno a stringere”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Dal sogno di riportare il Mondiale nell’entroterra ligure all’incubo di veder sparire la gara. È questo il destino del Rally […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/rally-050712-011.jpg IRC – A rischio il Rally di Sanremo per problemi di budget