Con il 2012 (la notizia si era già diffusa dallo scorso dicembre, quando sono stati rivelati i calendari sportivi della stagione) l’Isola d’Elba torna ad avere un rally “moderno” con una titolazione ufficiale.

Il 14 e 15 aprile prossimi, infatti, il Rallye Elba, farà vedere di essere ulteriormente cresciuto. Tornato come Rally Ronde nel 2007 dopo una pausa di sei anni dal quel 2001 (quando vinsero Giacomelli-Cesari con la Renault Clio RS Gruppo N), in sole cinque stagioni ha saputo rimettersi in gioco – grazie all’impegno di ACI Livorno – ed imporre il proprio nome in modo esplicito, evidenziando che intorno a questo evento vi sono “grandi manovre” per cercare di riportarlo ai fasti di un tempo, ideale continuità del glorioso passato che hanno i rallies sull’isola.

Di questo ne è la conferma dell’acquisita titolazione quale terzo appuntamento del Challenge Rally Nazionali VI Zona, ideale trampolino di lancio per arrivare a traguardi che certamente sono cònsoni al nome ed alla tradizione del Rallye Elba.

Siamo dunque di fronte ad una vera e propria storia che ritorna e per l’edizione duemiladodici, ACI Livorno Sport, l’emanazione sportiva dell’Automobile Club Livorno, proprietaria del marchio “Rallye Elba”, ribadisce il proprio intento di non vedere la gara solamente come momento esclusivamente sportivo, ma come ideale veicolo per la valorizzazione dell’immagine dell’intera isola: recenti sondaggi svolti all’estero, hanno infatti indicato il Rallye Elba come una delle gare italiane più conosciute al mondo in assoluto. Per il territorio elbano sicuramente la collocazione temporale della gara, in primavera appena iniziata, è in grado di favorirne l’incoming in un periodo destagionalizzato, con evidente ricaduta economica grazie al classico turismo emozionale, quello legato direttamente all’evento.

Per questo il Comitato Organizzatore sta lavorando con forte entusiasmo anche con le Amministrazioni Locali, dal Comune di Porto Azzurro, che sarà ancora il Quartier Generale della gara, a quello di Portoferraio, che ospiterà un riordinamento, a Rio nell’Elba. Oltre agli altri comuni di Rio Marina, Campo nell’Elba, Marciana e Marciana Marina.

Tre prove speciali diverse da percorrere due volte. Sono alcune delle “classiche” prove elbane, quelle che hanno scritto pagine di storia sportiva riproposte in chiave moderna: “Volterraio”, “Parata-Falconaia” e “Monte Perone” sono pronte ad ospitare nuove ed esaltanti sfide tra i protagonisti del Challenge di VI Zona, che sicuramente all’Isola d’Elba vivrà uno dei suoi momenti più esaltanti della sua lunga stagione.

Il cuore della gara, come nel 2011, sarà Porto Azzurro, con la cui Amministrazione Comunale vi è da tempo uno stretto rapporto di collaborazione e di vedute comuni circa la validità del rally come incentivo per il territorio. Partenza ed arrivo nella Piazza Matteotti, quella che guarda il mare, e sempre lì, nei pressi della Banchina IV novembre, presso il Palazzo Comunale sarà organizzato il quartier generale, con Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa. Nella vicina Piazza De Santis, sarà invece ospitato il Parco di Assistenza.

Infine, una Casa automobilistica di tradizione rallistica, sempre molto aperta allo sport in ogni sua espressione come Renault non poteva non guardare all’Isola d’Elba come ideal palcoscenico per dare il via ai propri trofei previsti nel Challenge di Zona. Tra i tanti motivi tecnico-sportivi al Rallye Elba ci saranno ben quattro Trofei della casa francese: il “Clio R3 di Zona C”, il “Twingo Gordini R2”, il “Corri Con Clio” ed il Challenge 2WD”. Vere e proprie “gare nelle gare”, che saranno certamente in grado di infiammare la sfida sulle strade elbane, un vero e proprio valore aggiunto all’evento.


Stop&Go Communcation

Con il 2012 (la notizia si era già diffusa dallo scorso dicembre, quando sono stati rivelati i calendari sportivi della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/rally-090312-03.jpg Il Rallye Elba con titolazione ufficiale: vale per il Challenge VI Zona