Con il 2011 la storia dei rallies a Pistoia aggiunge un nuovo capitolo. Lo aggiunge, tra l’altro, insieme alla storia sportiva automobilistica di Prato ed il suo territorio. E’ una vera e propria ventata di novità, quanto verrà proposto dal Rally Vivai Pistoiesi, in programma per il 12 e il 13 novembre prossimi, con la regia ovviamente della Pistoia Corse. Partendo da lontano, avrebbe dovuto essere il 19° Rally Sprint dei “Tre Comuni”, oppure avrebbe anche potuto chiamarsi 4° Rally Ronde dei Vivai Pistoiesi, nome dato successivamente con il cambio di format di gara con chiaro riferimento all’attività economica principale di Pistoia (il distretto vivaistico più grande d’Europa) ed invece, con quest’anno, cambia nuovamente la propria denominazione, passando ad una categoria superiore.

La gara riscrive in parte la propria storia ripartendo da uno, dalla prima edizione come “Rally2”, vale a dire una gara nuova. Semplicemente, la nuova tipologia di gare del 1. Rally2 dei Vivai Pistoiesi, questo il nuovo nome della manifestazione, deriva dai Rally Ronde classici come quelli corsi nelle tre edizioni precedenti (che prevedono una sola prova speciale da correre quattro volte). Differisce da esse in quanto ha due Prove Speciali diverse da disputare per due volte, senza la particolarità dello scarto del peggiore passaggio effettuato, come invece avviene nelle ronde classiche. La scelta di salire l’ideale gradino per una categoria superiore di competizioni arriva dal profondo della passione per lo sport da parte della Pistoia Corse e di tutto il Comitato Organizzatore, sempre attento all’evoluzione del motorsport e soprattutto alle esigenze ed ai suggerimenti di chi corre, coloro per i quali vengono proposte le gare automobilistiche.

Le iscrizioni sono aperte dalla giornata odierna ed il periodo proseguirà sino al 7 novembre. Si conferma lo sconto del 25% sulla tassa relativa a tutti coloro che hanno corso il Rally Città di Pistoia 2011, secondo quanto comunicato la scorsa primavera. Tale agevolazione sarebbe stata accordata a chi avesse corso i rallies “Costa degli Etruschi” e “Coppa Città di Prato”: entrambi non si sono corsi ma la Pistoia Corse ha ugualmente deciso di confermare lo sconto.

Di conseguenza cambierà radicalmente il percorso, che vedrà unite in una sorta di gemellaggio sportivo le province di Pistoia e Prato: alla classica Prova Speciale “San Baronto” (ridotta a 8,200 km), una classica amata dal pubblico e ancor più dai piloti, sarà affiancata dalla Prova Speciale “Fossato”, che altro non è che la “piesse” di Gavigno corsa sino allo scorso anno al Rally Ronde di Prato, ma che verrà effettuata in senso inverso, lunga poco più di 12 chilometri. Ma la gara che andrà in scena  a metà novembre non sarà solo una nuova ed esaltante occasione sportiva, sarà anche un vero e proprio gemellaggio tra Pistoia e Prato. La scelta di un percorso a cavallo delle due province che la Pistoia Corse (patrocinata dall’ACI Pistoia) in collaborazione con l’Effepi Group (patrocinata dall’ACI Prato) oltre che oculata da un punto di vista logistico permette di creare una sinergia sicuramente proficua in un momento economico particolarmente delicato a livello economico.

Ed inoltre, per quanto riguarda la Provincia di Pistoia non “carica” il suo hinterland di ulteriori tratti di strada da usare con le Prove Speciali. Sotto il profilo tecnico-sportivo, la gara sfrutterà dunque un percorso collaudato, peraltro già valutato a fine settembre positivamente dalla Sottocommissione Rally CSAI è quello che si potrebbe definire un “master” di specializzazione per i piloti. Largo, stretto, salita, discesa, liscio, sconnesso, mai uguale, veloce ma preciso, è un rally definito completo che vuol “vedere in faccia l’equipaggio”.

Sulla scorta delle edizioni precedenti, anche se si riparte da una prima edizione del nuovo corso, la logistica è stata bene integrata con il nuovo format. Rimarrà quella che negli ultimi cinque anni ha contraddistinto le gare organizzate dalla Pistoia Corse, con verifiche amministrative e tecniche dalle 8,00 alle 15,00 di sabato 12 novembre presso le officine Pazzaglia di Casalguidi, mentre il quartier generale, con Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa sarà presso la sede della Pistoia Corse in Via San Donato, 186, nella zona industriale di Sant’Agostino.

Partenza, Parco Assistenza, arrivi e premiazioni saranno presso il Centro Commerciale Panorama a Pistoia mentre  i riordinamenti, oltre a quello notturno nel parcheggio interrato dell’area Pallavicini avranno luogo a Casalguidi in Piazza Vittorio Veneto ed alle Piscine di Cantagrillo.

Le sfide con il cronometro prevedono una prova al sabato sera e le restanti tre alla domenica. La bandiera di partenza sventolerà alle 19,00 di sabato 12 novembre, successivamente i concorrenti gareggeranno nel primo passaggio della “San Baronto”, dopo il quale entreranno nel riordinamento notturno. L’indomani, domenica 13 novembre, la sequenza delle prove sarà “Fossato” – “San Baronto”- “Fossato” tutte intervallate da riordinamenti e assistenza, prima dello sventolare della bandiera a scacchi previsto alle 15,45 circa.

Un forte appoggio si è avuto dalle Amministrazioni Provinciali di Pistoia e Prato così come dagli Automobile Club delle due città, che potremmo definirli parte integrante dell’apparato organizzativo. Notevole anche l’interesse mostrato verso l’evento da parte dei comuni sul cui territorio si svolgerà la gara: Cantagallo, Lamporecchio, Larciano, Serravalle Pistoiese, Vaiano e Vernio.


Stop&Go Communcation

Con il 2011 la storia dei rallies a Pistoia aggiunge un nuovo capitolo. Lo aggiunge, tra l’altro, insieme alla storia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/rally-140911-02.jpg Il Rally “Vivai Pistoiesi” cresce e diventa un Rally2: aperte le iscrizioni