Era tra gli osservati speciali della vigilia Bernardo Sousa. Il portoghese in questa stagione si era messo in luce nel Mondiale Rally nella categoria Super 2000, in modo particolare con la vittoria in Giordania. Ed è stata proprio l’esperienza iridata e una e una vettura perfetta il valore aggiunto che ha permesso al giovane di Funchal e al suo navigatore, l’astigiano Corrado Mancini, di conquistare il bottino pieno nel Rally 2 delle Colline di questo week-end.

La loro Peugeot 207 è stata infatti la più veloce in entrambe le prove del primo giro, giungendo a metà gara con un vantaggio di 7″2 nei confronti di Tiziano Borsa e Carla Berra, altro equipaggio segnalato alla vigilia fra i sicuri protagonisti. Gli alfieri della Biella Motor Team erano all’esordio sulla Citroen C4 della Tam-Auto con la quale hanno concluso alle spalle di Sousa. Borsa, pur soddisfatto del risultato, deve recriminare per un errore commesso nel corso della terza prova che ha fatto perdere al veloce driver valsesiano sei decisivi secondi. A nulla è valso il miglior tempo sulla prova conclusiva.

Sul terzo gradino del podio sono saliti i comaschi Marco Silva e Giovanni Pina, impegnati a portare all’esordio la Ford Fiesta WRC della A-Style con la quale, dopo aver sistemato un problema di assetto, hanno staccato la miglior prestazione nel secondo passaggio a Berzano.

Quarto posto assoluto e successo in classe R3 per il bresciano Stefano Albertini, al via con Manuel Fenoli sulla Renault Clio della Gima. La giovane promessa, Campione Italiano Junior nel 2010, ha condotto in porto un’ottima prestazione nonostante una sindrome influenzale che lo ha disturbato per tutta la gara. Al quinto posto finale lo svizzero Michael Burri, al via con Stephane Rey in gara con una Peugeot 207 della scuderia Zero 4 + seguiti nella generale da Fabrizio Bianchi e Riccardo Imerito (Mitsubishi) protagonisti di una gara eccellente dopo il vittorioso esordio in Valsangone.

Emanuele Mattiazzo e Davide Crocco approfittano del round casalingo per chiudere al settimo posto assoluto e ottenere il successo in classe FA7 sulla loro Renault Clio Williams, davanti a Diego Bianciotto e Stefano Bruno Franco e Goffredo Baduini e Luca Miletto. Decimo posto finale per il ligure Alessandro Schiavo insieme a Corrado Bonato, in gara sulla Renault Megane della Gima.

Fra le vetture storiche, nove in tutto al via, sfumata al fotofish la vittoria per Sergio Mano e Marianna Calicchio su Fiat 131 Abarth, a causa di un problema tecnico a pochi metri dalla pedana. Il trionfo è andato a Fabrizio Cravero e Gisella Rinaldi su Fiat 127. Hanno concluso 62 equipaggi dei 102 al via.


Stop&Go Communcation

Era tra gli osservati speciali della vigilia Bernardo Sousa. Il portoghese in questa stagione si era messo in luce nel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/rally-191211-01.jpg Il portoghese Sousa batte con una S2000 le WRC al Rally 2 delle Colline