E’ tutto pronto, per vedere sventolare la bandiera del via al 16° Rally dei Castelli Romani e della Provincia di Roma, prima prova del Challenge Rally Nazionali VII Zona organizzato, come consuetudine, da Promogest Iniziative di Roma ed in programma per il prossimo fine settimana.

Dunque si è arrivati, finalmente, a leggere l’elenco degli iscritti a questa gara, che per causa delle conseguenze del maltempo dello scorso febbraio ha dovuto spostarsi di quindici giorni in avanti dalla data di origine (prevista per il 10 e 11 marzo scorsi) dovendosi effettuare anziché di notte (come da programma originario), ancora con il giorno, per evitare problemi di sicurezza a pubblico e piloti.

Questa prima sfida del Challenge di VII Zona, una delle gare simbolo del Campionato, conta 52 iscritti, molti dei quali arriveranno dalla Sicilia, regione di forte tradizione automobilistica, i cui piloti hanno accettato di salire sino nel Lazio per onorare al meglio la sfida sulle strade della provincia di Roma.

Cercherà il poker di vittorie dopo quelle del 2008, 2003 e 2011, peraltro conquistate con tre copiloti diversi. Si parla di Tonino di Cosimo, uno dei piloti più in vista del centro Italia che per l’edizione numero sedici del “Castelli” avrà in mano il volante di una Peugeot 207 S2000 con la quale cercherà senza mezzi termini il successo. Tra l’altro  avrà al suo fianco un nuovo copilota, Mario Papa, quindi il motivo di cercare la vittoria è anche quello statistico, con quattro navigatori diversi. Sulla carta Di Cosimo non avrà vita facile: a cercare di tenerlo a freno ci penserà certamente il pistaiolo, spesso prestato ai rallies, Marco Cassarà, al via con una Ford Fiesta S2000 e con un esemplare della vettura inglese sarà al via anche Stefano Giallatini. Pensa in grande anche Gianluca D’Alto, in coppia con Fiacco, su una Abarth Grande Punto S2000 e come lui anche Emanuele  Silvestri cercherà il podio assoluto con la Mitsubishi Lancer Evo IX preparata in gruppo R, quindi l’ultima possibilità evolutiva della berlina giapponese.

Per il Gruppo N, le vetture derivate dalla serie, prenota un posto al sole il campano Antonio Pascale, con una Mitsubishi Lancer Evolution, contro il quale cercheranno l’offensiva i vari Veneziano, Arcari e Buscemi, tutti su Mitsubishi, contro i quali la Subaru Impreza di Marani cercherà di farsi largo.

Notevole il parco partenti della classe R3, che prenota il successo tra le vetture a due ruote motrici. Sono ben 10, le vetture al via di questa classe, tutte Renault Clio, partecipanti al Trofeo relativo che la Casa transalpina ha previsto nella “Zona D”, quella che riguarda il centro-sud. Il “Castelli” sarà il primo dei quattro eventi in programma. In questo argomento entrano in scena con decisione i siciliani: Giuseppe Alioto, Filippo Vara, Pierluigi Trupiano, Antonino Armaleo sono i “nomi” in grado di mettere la loro firma su prestazioni di spessore, con Filippo Zenobio che cercherà di tenere alto l’onore dei piloti locali.

In tema di prestazioni di alto livello, certamente sarà da seguire la gara di Marco Ciufoli con la Renault Clio Williams, quella dell’unico equipaggio femminile al via, Elisa Finotti-Michela Bertelloni (Peugeot 106) e quella di Gianni Martellucci, curiosa presenza con una inedita Kia Cee’d a gasolio, unico al via nella Formula Start, la categoria alla base delle corse di rally italiane, che comporta la preparazione al minimo delle vetture.


Stop&Go Communcation

E’ tutto pronto, per vedere sventolare la bandiera del via al 16° Rally dei Castelli Romani e della Provincia di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/rally-220312-01.jpg Il 16° Rally dei Castelli Romani pronto al via: 52 equipaggi iscritti