La data da segnare in calendario, in agenda è quella del 6 e 7 aprile. Il perché è uno solo: il 2° Rallye Elba, seconda prova del Challenge di VI Zona, che quest’anno si presenta sulla scena nazionale con un programma ricco di novità ma anche con uno sguardo alla tradizione, quest’ultima caratteristica riferita al percorso che andrà ad offrire.

La notizia vera, già diffusa a fine febbraio ed accolta con ampi favori, è la nuova location di Portoferraio. Proprio per questa nuova veste di quello che tutti hanno già definito “un grande ritorno” vi sono segnali di grande interesse e di fermento da parte di appassionati, addetti ai lavori ma soprattutto da parte di chi corre. In molti, infatti, hanno dichiarato di “volerci essere”, perché comunque sia proposto un rally all’Isola d’Elba esso è garanzia di qualità. Dunque, dopo i fruttuosi anni trascorsi a Porto Azzurro il Rally Elba cambierà parzialmente la propria pelle, sempre nell’ottica di proseguire il proprio cammino per tornare ad essere grande, all’altezza del proprio passato.

Il Rallye Elba è nel pieno della sua fase decisiva, quella delle iscrizioni, aperte dallo scorso 7 marzo ed il periodo, secondo il Regolamento Particolare di Gara, si allungherà sino a lunedì 01 aprile.

Senza dilungarsi sul suo glorioso passato, quello che lo ha portato ad essere uno dei “nomi” di rally più conosciuti al mondo, vale la pena soffermarsi sul percorso della recente rinascita del “rallye”.

Tornato come Ronde nel 2007 dopo una pausa di sei anni dal quel 2001, quando vinsero Giacomelli/Cesari con la Renault Clio RS Gruppo N, in sole cinque stagioni il Rallye Elba “del terzo millennio” ha saputo rimettersi in gioco grazie alla passione ed al concreto impegno di ACI Livorno, proprietaria del marchio “Rallye Elba”, e della sua emanazione operativa e sportiva ACI Livorno Sport venendo definito come l’ideale continuità del glorioso passato decisamente inimitabile.

Tra i tanti motivi tecnico-sportivi al Rallye Elba ci saranno due Trofei Renault: il Clio R3 di Zona C ed il Twingo R2, riconfermati senza dubbio alcuno dopo la positiva esperienza dell’anno passato. Vere e proprie “gare nelle gare”, questi trofei saranno certamente in grado di infiammare la sfida sulle strade elbane, un vero e proprio valore aggiunto all’evento.


Stop&Go Communcation

La data da segnare in calendario, in agenda è quella del 6 e 7 aprile. Il perché è uno solo: il 2° Rallye Elba, seconda prova del Challenge di VI Zona.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/rallyeelba-190313-01.jpg Fermento per il Rallye Isola d’Elba targato 2013