A dieci anni esatti dal ritiro dell’ex iridato Ari Vatanen, datato agosto 2003 con il Neste Oil Rally di Finlandia, il figlio Max è pronto a raccoglierne la pesante eredità. Il finnico, che ha appena 21 anni, sarà uno dei protagonisti a Ypres dove, nel prossimo weekend, si svolgerà il sesto appuntamento del campionato europeo.

Per il giovane figlio d’arte si tratta della prima esperienza a livello internazionale, dopo un apprendistato pluriennale nei campionato nordici. “In questa stagione mi sono concentrato sulla serie finlandese, disputando anche alcune gare in Estonia”, ha commentato Max Vatanen.

A Ypres punto a fare esperienza sull’asfalto, visto che finora ho quasi sempre guidato sulla terra, e spero di arrivare al traguardo. Sarà praticamente impossibile competere con i piloti locali”.

Per questo debutto, il finnico ha scelto una Twingo R2 del team Renault Sport, con una livrea che non sarà particolarmente ricca di sponsor. “Purtroppo il motorsport è molto costoso, quindi occorre essere creativi per avere un buon budget. Ho messo a disposizione di venti fans la possibilità di comparire sul tetto della mia vettura, pagando 100 euro. Al momento hanno aderito in sedici, li ringrazio: il duro lavoro e la determinazione sono necessari per progredire”, ha dichiarato Vatanen, che ha aggiunto: “Mio padre mi dà sostegno morale e alcune preziose informazioni”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

A dieci anni esatti dal ritiro dell’ex iridato Ari Vatanen, datato agosto 2003 con il Neste Oil Rally di Finlandia, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/540323_10151099449739512_34773127_n.jpg ERC – Max Vatanen, figlio di Ari, a Ypres su Renault Twingo R2