Con l’attesissimo Jannerrallye (valido inoltre per i campionati nazionali di Austria e Repubblica Ceca), in questo fine settimana è scattata la 60esima edizione dell’European Rally Championship. In terra austriaca è stato subito trionfo per la Skoda, al debutto in forma ufficiale nella serie continentale: ad aggiudicarsi la vittoria è stato Jan Kopecky, che ha così inaugurato al meglio la collaborazione con il suo nuovo navigatore Pavel Dresler.

Kopecky ha scavalcato il compagno di squadra Juho Hanninen (favorito della vigilia) nel finale della seconda giornata di gara, senza concedere alcuna replica al finlandese. Dal canto suo Hanninen, staccato al traguardo di 40″, può rammaricarsi per qualche errore di troppo: nel primo giorno, pur chiuso davanti a tutti, l’iridato dell’S-WRC aveva perso parecchio tempo prezioso per una errata scelta di gomme, recuperando poi con sei successi di speciale; ieri, invece, il driver nordico si è reso protagonista di un testacoda fortunatamente innocuo.

Del resto le condizioni meteo erano davvero ostiche, con la neve arrivata a imbiancare i percorsi delle PS e divenuta addirittura ghiaccio dove la temperatura è scesa sotto lo 0. Senza dimenticare pioggia, fango e nebbia. Ciò non ha comunque scoraggiato il folto pubblico, che annoverava addirittura 140 mila presenze.

A completare il podio l’idolo locale Beppo Harrach, su una Mitsubishi Lancer di Gruppo N, davanti all’altra Fabia S2000 di Raimund Baumschlager e alla Mini di Vaclav Pech. 6° posto per Pavel Valousek, seguito dal veterano tedesco Manfred Stohl.

Poca fortuna, purtroppo, per l’italiano Luca Betti, 18° all’arrivo con la Peugeot 207 S2000 della Racing Lions. Il piemontese ha pagato a caro prezzo un innevamento che lo ha fatto precipitare indietro, ma il ritmo tenuto nella seconda giornata lascia ben sperare sul suo potenziale.

Fra le vetture a due ruote motrici si è imposto Jan Cerny (Citroen DS3 R3T), 25° assoluto, ma si sono distinti anche gli “azzurri” Roberto Vescovi ed Elwis Chentre, quest’ultimo con la Skoda Fabia R2.

Da segnalare la presenza al via di Stig Blomqvist, vincitore del Mondiale 1984. Lo svedese ha terminato 15°.

Prossimo round per l’Europeo Rally sarà il “1000 Miglia” (in concomitanza con il CIR), ma l’attesa è lunga: la corsa è in programma dal 19 al 21 aprile.

Classifica

01. Jan Kopecky – Skoda Fabia S2000 – 2:54:20.4
02. Juho Hanninen – Skoda Fabia S2000 – +40.1
03. Beppo Harrach – Mitsubishi Lancer Evo IX R4 – +1:17.1
04. Raimund Baumschlager – Skoda Fabia S2000 – +1:17.3
05. Vaclav Pech – Mini Cooper S2000 – +1:49.4
06. Pavel Valousek – Peugeot 207 S2000 – +2:25.9
07. Manfred Stohl – Mitsubishi Lancer Evo IX – +2:56.6
08. Jaroslav Orsak – Mitsubishi Lancer Evo IX – +5:45.9
09. Michal Solowow – Ford Fiesta S2000 – +6:14.5
10. Martin Semerad – Mitsubishi Lancer Evo IX – +6:37.8


Stop&Go Communcation

Con l’attesissimo Jannerrallye (valido inoltre per i campionati nazionali di Austria e Repubblica Ceca), in questo fine settimana è scattata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/rally-080112-01.jpg ERC – Jannerrallye: In Austria doppietta Skoda, vince Kopecky