Robert Barrable si è aggiudicato la Qualifying Stage del Rally Circuit of Ireland, terzo appuntamento del campionato europeo. Il pilota gallese ha fermato il cronometro su 2:01.6 con la Ford Fiesta R5 per completare i 3.220 metri della prova speciale, disputata su un fondo misto terra e asfalto.

La piazza d’onore è stata conquistata dal leader della serie, Kajto Kajetanowicz (Ford Fiesta R5), che è riuscito a tenersi alle spalle le due Peugeot 208 T16 R5 ufficiali di Charles Martin e Craig Breen. Per quest’ultimo, pilota di casa al Circuit of Ireland, il weekend di Pasqua rappresenterà l’occasione giusta per provare a conquistare la leadership del campionato ERC. Per Martin sarà invece un debutto non facile in una delle gare più impegnative del campionato dopo la vittoria del trofeo “208 Rally Cup” francese della passata stagione.

Buon debutto per Robert Consani sulla Citroen DS3 R5 del team Delta Rally. Il francese si è classificato in quinta posizione, davanti al britannico Martin McCormack (Skoda). Leggermente attardato invece il russo Alexey Lukyanuk (Ford), tra i protagonisti della serie ma solo dodicesimo in questa sessione di qualifiche. Domani mattina prenderà il via la gara.

Qualifying Stage (Top ten)

  1. Barrable/Connolly – Ford Fiesta R5 – 2:01.6
  2. Kajetanowicz/Baran – Ford Fiesta R5 – +0.5
  3. Martin/Salva – Peugeot 208 T16 R5 – +0.9
  4. Breen/Martin – Peugeot 208 T16 R5 – +1.3
  5. Consani/Vilmot – Citroen DS3 R5 – +1.7
  6. McCormack/O’Reilly – Skoda Fabia S2000 – +2.4
  7. Greer/Riddick – Citroen DS3 R5 – +2.8
  8. Moffett/Atkinson – Ford Fiesta S2000 – +3.4
  9. Tarabus/Trinkat – Skoda Fabia S2000 – +3.6
  10. Thorburn/Beaton – Ford Fiesta S2000 – +3.7

Luca Piana

 


Stop&Go Communcation

Robert Barrable si è aggiudicato la Qualifying Stage del Rally Circuit of Ireland, terzo appuntamento del campionato europeo. Il pilota gallese […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/04/11046463_672589556200970_8381414270371122731_n.png ERC – Irlanda, Qualifiche: Barrable al top, le 208 all’inseguimento di Kajto