La tanto attesa Lotus Exige R-GT ha ricevuto il beneplacito dalla FIA e farà il suo debutto agonistico in questo fine settimana nel settimo round del Campionato Europeo Rally a Madeira, in Portogallo. La Federazione ha omologato la vettura per le competizioni, la prima conforme al regolamento della classe R-GT.

A portare in gara la coupé britannica sarà l’equipaggio ufficiale del Lotus International Rally Team composto da Bernardo Sousa e dal copilota Corrado Mancini.

Il team ha testato la macchina negli ultimi cinque mesi, ed ha accumulato chilometri preziosi come apripista ad Ypres il mese scorso. Sousa correrà con la Exige per la prima volta proprio in casa, essendo portoghese e nato a Madeira. Il 25enne lusitani si è segnalato come uno dei giovani più promettenti della disciplina, dopo la vittoria in classe S2000 al Rally di Giordania lo scorso anno.

La prima priorità in Madeira sarà consolidare l’affidabilità, e l’ulteriore messa a punto della vettura durante l’impegnativo itinerario di un week-end rallystico.

Claudio Berro, direttore di Lotus Racing, ha detto: “Questa è una settimana molto emozionante per noi. È stata una lunga attesa perché la categoria R-GT è completamente nuova, ci è voluto del tempo per definire il regolamento e, di conseguenza, per adattare la vettura. Tuttavia, il processo da parte nostra è andato liscio e lo sviluppo della macchina è veramente promettente. Andiamo in Portogallo con obiettivi realistici, soprattutto per lavorare su affidabilità e prestazioni, ma sarà ottimo essere in gara. Questa è la prima vettura ad essere omologata dalla FIA in R-GT. La classe R-GT renderà sicuramente i rally più attraenti ed emozionanti che mai, e sono sicuro che la tanto acclamata Exige guadagnerà un enorme seguito”.

Pier Liberali, team principal del Lotus International Rally Team, ha invece aggiunto: “Dopo mesi in cui tutta la squadra ha lavorato duramente e con grande professionalità, il giorno tanto atteso è finalmente arrivato ed è sicuramente una giornata molto emozionante per tutti noi, ma che porta anche un sacco di responsabilità. Sono sicuro che il team, i piloti e tutto lo staff Lotus sapranno, dopo questo primo rally, continuare a lavorare con la stessa intensità degli ultimi mesi per portare la vettura ai più elevati livelli di competitività. Rappresentare la Lotus è un grande onore e responsibilità, desidero ringraziarli per la fiducia che hanno accordato a noi ed ai nostri piloti”.

Per la Lotus si tratta di un ritorno storico in uno sport in cui il marchio è apparso in passato con grande successo, vince il Mondiale 1981 con la Lotus Talbot Sunbeam.


Stop&Go Communcation

La tanto attesa Lotus Exige R-GT ha ricevuto il beneplacito dalla FIA e farà il suo debutto agonistico in questo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/rally-260712-011.jpg ERC – Dopo l’omologazione, la Lotus Exige R-GT debutta in gara a Madeira