Con un inizio perfetto, impreziosito dalla vittoria di quattro speciali su sette disputate, Jan Kopecky e Pavel Dressler sono già irraggiungibili al Croatia Rally al termine della prima tappa.

L’equipaggio ufficiale del team Skoda Motorsport non ha avuto particolari problemi a regolare gli avversari presenti, da Andreas Aigner (Subaru Impreza R4, +52,9s) a Hermann Gassner Jr. (Mitsubishi Lancer R4, +58,1s), rispettivamente secondo e terzo in classifica e in lotta tra le vetture Produzione. Il loro distacco è però sull’ordine del minuto, e sarà difficile insidiare Kopecky nella giornata di domani, nonostante la strategia difensivista del ceco che vorrà conquistare una buona dote di punti approfittando dell’assenza di Bryan Bouffier e Craig Breen, veri rivali nella corsa al titolo.

L’equipaggio composto da due piloti, Pieter Tsjoen e Bernard Casier è al momento quarto con la Skoda Fabia S2000. I due erano riusciti a chiudere il budget per correre il rally di casa, il Geko Ypres Rally, ma la sfortuna ha voluto che la vettura si ammutolisse prima della partenza. Così hanno deciso di iscriversi al Croatia Rally, dove non stanno sfigurando nonostante la scarsa conoscenza delle prove speciali.

Sebalj (Skoda) e Lategan (Skoda) precedono il primo classificato tra le vetture 2RM, il russo Aleks Humar (Renault Clio R3), seguito da Viliam Prodan (Citroen C2) e da Zoltan Bessenyey (Honda Civic R3).

Nella Ladies Cup primato per Asja Zupanc (Mitsubishi Lancer) seguita dalle due pilotesse in lotta per il titolo, Ekaterina Stratieva (Citroen C2) e la sfortunata Molly Taylor (Citroen DS3 R3T). La ragazza australiana e’ svenuta al termine della PS4 per i vapori di benzina in abitacolo e poi ha perso diversi minuti nelle ultime due prove della giornata in seguito ad una uscita associata alla rottura della idroguida.

Nella terza prova speciale di stamani grande botto per Germain Bonnefis. Il Team Renault ha confermato che i raggi di controllo all’ospedale hanno rivelato una infrazione alla vertebra #10 del francese, che e’ stato comunque dimesso con un corsetto di protezione. Solo 17° l’altra Renault in gara, affidata al francese Robert Consani e al copilota belga Nicolas Klinger.

Classifica (Top Ten)

 

1 J. Kopecky/P. Dresler – Skoda Fabia S2000 – 1:11:32.5
2 A. Aigner/B. Watzl – Subaru Impreza R4 – +52.9
3 H. Gassner Jr/U. Mayrhofer – Mitsubishi Lancer Evo X-R4 – +58.1
4 P. Tsjoen/B. Casier – Skoda Fabia S2000 – +2:16.1
5 J. Sebalj/T. Klinc – Skoda Fabia S2000 – +2:28.0
6 H. Lategan/B. White – Skoda Fabia S2000 – +2:42.8
7 A. Humar/F. Rus – Renault Clio R3 – +3:23.4
8 A. Hadik/K. Kertesz – Subaru Impreza R4 – +3:39.1
9 D. Saskin/D. Bruner – Ford Fiesta RRC – +4:09.3
10 H. Gassner Snr/K. Thannhãuser – Mitsubishi Lancer Evo X – +4:48.2

Luca Piana

 


Stop&Go Communcation

Con un inizio perfetto, impreziosito dalla vittoria di quattro speciali su sette disputate, Jan Kopecky e Pavel Dressler sono già […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/bigm_Kopecky_Cro_50.jpg ERC – Croazia, Day 1: Kopecky imprendibile, brutto incidente per Bonnefis