La trasferta turca al 40° Bosphorus Rally, prova valida per il Campionato Europeo Rally, non permette a Giovanni Vergnano di tornare in Italia con il punteggio che sperava di conquistare. La gara, interamente su terra, lo costringe infatti all’abbandono nella penultima prova speciale vanificando gli sforzi di tutta la squadra scesa in Turchia per fare bottino pieno. Al momento del ritiro Vergnano, coadiuvato alle note da Samuele Perino, si trovava in 21° posizione assoluta e in 2^ posizione dietro al bulgaro Slavov Todor per quanto riguarda le vetture 2 WD.

Giovanni Vergnano: “Non avevo mai corso sulla terra e sono andato a fare la prima esperienza confrontandomi con piloti di valore assoluto ed un percorso considerato tra i più difficili del Campionato Europeo, è stata veramente una competizione che ha tenuto tutto il team sul filo del rasoio dal primo all’ultimo giorno e quando sembrava che il traguardo fosse in vista ci siamo dovuti fermare. Grazie alla bella gara condotta nelle prime due tappe sono riuscito a conquistare 10 punti che mi consentono di mantenere il 3° posto nel Campionato Europeo 2 WD”.

Samuele Perino: “A parte il ritiro, la trasferta è stata veramente da incorniciare in quanto si vivono esperienze tecniche/umane indimenticabili. Ho sentito ed apprezzato lo sforzo di tutto il Team Butterfly, Luigi e Davide della Rorallysport e di chi ci seguiva dall’Italia nel cercare di farci concentrare esclusivamente sulla gara risolvendo prontamente le problematiche che si presentavano. Spero di tornare nuovamente in Turchia per partecipare ad altre competizioni di questo livello”.


Stop&Go Communcation

La trasferta turca al 40° Bosphorus Rally, prova valida per il Campionato Europeo Rally, non permette a Giovanni Vergnano di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ButterflyTurchia2.jpg ERC – Calice mezzo pieno per Butterfly Motorsport al 40° Bosphorus Rally