Si sta esaurendo, il classico countdown per sentire il rombo dei motori al 1° Rally dei Colli Bolognesi in programma da domani a domenica pomeriggio con il quartier generale posto a Casalecchio di Reno (Bologna).

Il Comitato Organizzatore Trofeo Maremma, organizzatore dell’evento, presenta oggi l’elenco iscritti: ventinove equipaggi al via che avranno lo stimolante compito di rendere esaltante la festa delle corse su strada in luoghi che sino ad oggi non le hanno mai viste.

L’elenco iscritti che risente certamente del periodo di forte crisi economica ed anche dell’immediato pre-ferie, quello proposto dalla gara ma che comunque è in grado di assicurare agonismo e spettacolo. Favorito per il successo è il blasonato piacentino Franco Leoni, iscritto con una Abarth Grande Punto S2000, vettura con la quale ha spesso còlto risultati di prestigio in tutta Italia. A contendergli i primo gradino del podio ci sarà il pisano Michele Rovatti, con la sua Renault Clio R3, già vincitore di una gara quest’anno (il  Rally del Monteregio, tra l’altro organizzato dal Trofeo Maremma ASD), pronto quindi a concedere il bis.

Da seguire  pure la prestazione del pluridecorato bolognese Alessandro Bertuzzi, al suo debutto con una Clio R3 ed anche il confronto per il Gruppo N, le vetture derivate dalla serie, promette scintille. Lo farà con la sfida tutta pistoiese tra Daniele Pellegrineschi e  Marco Casipoli, entrambi alla guida di una Mitsubishi Lancer Evo IX e, sempre nella stessa categoria, si attende una sfida spettacolare tra le due ruote motrici. Massimiliano Cecchini, bolognese, con la sua Renault Clio RS cercherà il risultato di spessore davanti al pubblico di casa e come lui cercherà di fare il reggiano Davide Incerti, su una vettura analoga.

Da seguire anche la gara di Massimo Palmieri-Yasmine Vellutini, con una Renault Clio RS pure loro. Grazie a questo equipaggio, il Rally dei Colli Bolognesi sarà infatti un’occasione importante per parlare anche di solidarietà: la donazione organi. “In gara per la vita”, è il progetto inserito nella campagna di informazione regionale sulla donazione di organi, tessuti e cellule – coordinata dalla Commissione Tecnica Regionale “Una scelta consapevole” – per valorizzare in modo organico la collaborazione sempre più ampia da parte dello sport dilettantistico.

Nove prove speciali, vale a dire quattro diverse da ripetere due volte, oltre alla prova di apertura. Ecco la proposta per i piloti del “Colli Bolognesi”. Chi vorrà accettare la sfida si troverà davanti percorsi che non hanno mai visto prima le ruote di una vettura da competizione, quindi si tratta di una sfida completamente nuova, che ha creato da tempo una notevole curiosità ed un forte “sentimento” sul web, anche da parte di molti addetti ai lavori.

Il tracciato di gara è il frutto di una lunga serie di ricognizioni su una vasta area da parte dell’Organizzazione insieme ad esperti del settore, sicuramente quanto proposto è in grado di soddisfare le esigenze dei rallies moderni.


Stop&Go Communcation

Si sta esaurendo, il classico countdown per sentire il rombo dei motori al 1° Rally dei Colli Bolognesi in programma […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/rally-270712-01.jpg Da domani rombano i motori al 1° Rally dei Colli Bolognesi