Parte questo fine settimana, dal 36° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, in provincia di Lucca, la terza stagione consecutiva del Citroen Racing Trophy. Si accendono i motori in coincidenza dell’avvio del Campionato Italiano Rally, nel quale i clienti sportivi Citroen, oltre a concorrere per il Trofeo stesso avranno modo di partecipare alla corsa per il titolo Italiano “Produzione”, previsto quest’anno esclusivamente nell’ambito del Gruppo R.

Il Citroen Racing Trophy arriva dalle due precedenti stagioni che l’hanno eletto direttamente “sul campo”come il Trofeo tra i più partecipati come anche tra i più competitivi, sempre in grado di portare i piloti ad ottimi risultati sia in categoria che nella classifica assoluta di ogni gara partecipata. Contestualmente, la filosofia Citroen ha permesso ai clienti sportivi di poter disporre di un montepremi importante che li ha aiutati a realizzare i loro programmi sportivi di alto livello. Una filosofia che verrà portata avanti anche per questa stagione, in un momento particolare di difficoltà economica generale.

Il Citroen Racing Trophy Italia proseguirà anche ad essere un determinante strumento di comunicazione della Citroen DS3, lanciata nel 2010, che in Italia sta proseguendo un eccellente successo commerciale, definito, a tutto il 2012 in 200 mila unità vendute nel mondo.

Delle sei gare previste, cinque sono nel Campionato Italiano Rally, mentre deve essere decisa quale sarà la gara su fondo sterrato che andrà a sostituire il Rally di Gubbio, del quale è stata data recente notizia di annullamento. I Trofeisti di questo 2013 si troveranno dunque a duellare su impegni lunghi, anche difficili sia per gli equipaggi stessi che per i mezzi, aprendo ampi argomenti sia sotto il profilo sportivo che tecnico, vedendo esaltate le doti di affidabilità della DS3 R3 ed anche le capacità sportive di pilota e navigatore.

Alla gara di esordio del Ciocco saranno al via sette equipaggi, tra i quali si notano alcuni nomi di spicco del panorama nazionale riferito ai giovani piloti, ai possibili Campioni del domani. Rivali per due stagioni nel tricolore Junior, il romagnolo Simone Campedelli, ex pilota ufficiale Citroen nel 2011 (anno in cui fu anche Campione Junior) e 2012 ed il siciliano Andrea Nucita (Campione Junior in carica) si ritroveranno a battagliare per il successo sia nel Trofeo stesso come pure nella corsa tricolore “Produzione”. Alessandro Re e Alex Vittalini rappresentano invece la… “tradizione” del Trofeo, in quanto vi hanno corso già dal primo anno non senza soddisfazioni e si attende anche di vedere il potenziale della “matricola” Alessandro Pettenuzzo, figlio d’arte, così come sono debuttanti nella serie anche Stefano Baccega e Mathieu Biasion.

Il montepremi totale del Trofeo è decisamente importante, rimanendo esso invariato rispetto al 2012, con ben 145 mila Euro a disposizioni di chi accetterà la sfida. Inoltre, sempre considerando l’aspetto economico, si evidenzia il fatto che la DS3 quest’anno non avrà modifiche che implicano dei costi aggiuntivi di preparazione e/o trasformazione.

Il criterio di attribuzione dei punteggi e dei premi per gara, rimarranno pressoché invariati, supportati dall’introduzione dei coefficienti di punteggio raddoppiati nei due impegni finali. Ciò per rendere ancora più avvincente ed incerta la stagione, per favorire ed esaltare la prestazione sportiva, la tattica di gara, la visione d’insieme di un’intera annata da parte del pilota.

L’assegnazione dei premi sarà sino al sesto classificato di ogni gara del Trofeo, venendo confermata particolare importanza all’attività dei giovani piloti dei rallies Italiani. Proprio per favorirne l’attività e la crescita, per loro, sono previsti anche quest’anno gli stessi stimoli del 2012: un premio aggiuntivo nella classifica di ogni singola gara è previsto se il trofeista si classifichi nelle prime tre posizioni assolute del Gruppo R: i premi in denaro (insieme ai punti) saranno riservati per il podio. In più, nel caso in cui il pilota che si classifichi nelle prime tre posizioni del Gruppo R in ogni gara del Trofeo risulti un “Under 23” (piloti nati a partire dal 1 Gennaio 1990), è previsto un ulteriore bonus di 1000 Euro.

Il premio finale del Citroen Racing Trophy Italia è stabilito secondo i seguenti criteri: se il vincitore sarà un pilota “Under 23”, il premio consisterà in un contributo di 30 mila euro, a fronte della partecipazione ad un programma di almeno due gare del Campionato del Mondo 2014 WRC3 a bordo di una Citroen DS3 R3T. Nel caso in cui il vincitore risultasse un pilota nato prima del 1 Gennaio 1990 il premio consisterà in un buono di acquisto in pezzi di ricambio per un valore di 30 mila euro.

Nel caso in cui Citroen risultasse vincitrice del Titolo “Produzione” al termine del Campionato Italiano Rally 2013, al pilota vincitore del Citroen Racing Trophy 2013, sarà assegnato un bonus di 5 mila euro in pezzi di ricambio.

Il calendario del Citroen Racing Trophy Italia (provvisorio)

01. 24 marzo – Rally del Ciocco (Coeff. 1)
02. 14 aprile – Rally 1000 Miglia (Coeff. 1)
03. 19 maggio – Rally Adriatico (Coeff. 1)
04. 1 settembre  – Rally Friuli (Coeff. 2)
05. 13 ottobre – Rally Sanremo (Coeff. 2)


Stop&Go Communcation

Parte questo fine settimana, dal 36° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, in provincia di Lucca, la terza stagione consecutiva del Citroen Racing Trophy.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/citroenracingtrophy-rally-210313-02.jpg Citroen Racing Trophy – Debutto tricolore al Rally del Ciocco