Parla francese, la vittoria della terza prova del Citroen Racing Trophy disputata tra la serata di venerdì e la giornata di sabto nel contesto del 20° Rally Adriatico, nelle Marche.

Uno dei classici appuntamenti appuntamenti su strade bianche, il rally che si è svolto le province di Ancona e Macerata, su un percorso tanto avvincente quanto difficile da interpretare, ha conosciuto il successo del francese Sébastien Chardonnet (My Racing Team), protagonista del mondiale WRC3.

Il pilota transalpino, al suo debutto in Italia, già dal via aveva fatto presagire una prestazione di spessore ed poi ha approfittato delle difficoltà di Simone Campedelli (Team RA.IN Racing), leader sino alla sesta prova prima di essere rallentato di circa due minuti per problemi elettronici di alimentazione andando a cogliere una soddisfazione estremamente stimolante. Campedelli ha reagito prontamente alla difficoltà riuscendo a ridurre lo scarto, finendo alle spalle del collega-rivale ed entrambi hanno chiuso l’impegno nella top ten assoluta, rispettivamente all’ottavo ed al nono posto assoluto, primo e secondo quindi tra le vetture a due ruote motrici.

Terzo gradino del podio per l’accoppiata siciliana Nucita-Princiotto (Team Altered) i quali, pur con ancora poco feeling con le strade bianche, hanno saputo interpretare l’impegno in ottica stagionale e ciò ha pagato con l’aver consolidato la leadership in classifica provvisoria.

La quarta posizione è stata per i lombardi Vittalini-Tavecchio (Wita Team), che hanno così proseguito la striscia di risultati positivi iniziata lo scorso marzo al Ciocco. Anche lo senza esperienza specifica sui fondi sterrati, hanno cercando soprattutto di “leggere” le insidiose strade marchigiane per trovarvi soddisfazione.

Sei DS3 R3 schierate delle sette al via hanno visto l’arrivo, conferma dell’affidabilità e della competitività della vettura, riferimento della categoria, che proprio sui percorsi più difficili riesce a portare i propri interpreti a soddisfazioni esaltanti.

Hanno concluso il rally anche i veneti Versace-Caldart (Marca Rally Team) e Re-Turatti (D-Max), autori entrambi di una prestazione regolare, il primo per proseguire l’esperienza sulla terra, l’atro guardando al Campionato.

Classifica

01. Chardonnet/De La Haye – 1:26:10.1
02. Campedelli/Fappani – +48.3
03. Nucita/Princiotto – +2:12.2
04. Vittalini/Tavecchio – +4:29.8
05. Versace/Caldart – +5:48.7
06. Re/Turatti – +5:51.4


Stop&Go Communcation

Parla francese, con Sebastien Chardonnet, la vittoria del Citroen Racing Trophy al 20° Rally Adriatico.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/citroenracingtrophy-chardonnet-200513-01.jpg Citroen Racing Trophy – Adriatico: Il francese Chardonnet trionfa da corsaro