Il Campionato Italiano Rally sbarca in Sicilia, terra dove lo sport delle quattro ruote è nato e si è fatto moderno, per la 93esima Targa Florio, quarta prova della massima serie tricolore organizzata da Aci Csai. Uno sbarco in forze per la gara automobilistica più longeva del mondo che vedrà al via le squadre ufficiali di Abarth, Peugeot e Subaru. A queste presenze va aggiunta anche quella della Skoda Fabia S2000, vettura esordiente nel Campionato Italiano ed affidata a Renato Travaglia, attuale leader della classifica. Una vettura che in questo inizio di stagione a livello internazionale ha ottenuto risultati di assoluto valore. La gara, che si disputerà sulle strade delle Madonie sabato 9 maggio, con la suggestiva Cerimmonia di Partenza domani sera in Piazza Politeama a Palermo, è come di consueto organizzata all’Automobile Club Palermo. Sono 110 gli equipaggi complessivamente iscritti alla manifestazione, dei quali 36 al 2° Rally Autostoriche A.C. Palermo e 34 alla prova del Challenge 8a Zona.

Ad aprire le partenze sarà proprio l’attuale leader del tricolore, il trentino Renato Travaglia, alla guida di una Skoda Fabia S2000. Dopo di lui partiranno poi, l’uno dietro l’altro, gli equipaggi ufficiali di Abarth, Peugeot e Subaru. Renato Travaglia è al comando del Campionato Italiano Rally, con 22 punti grazie alla vittoria al Rally del Ciocco ed al quinto posto all’Adriatico ed alla piazza d’onore al 1000 Miglia. Alla Targa Florio Travaglia ritroverà lo schieramento compatto dei team ufficiali, che avevano invece disertato Ciocco ed il 1000 Miglia, ma potrà contare su un vantaggio di 12 lunghezze su Paolo Andreucci e 14 su Luca Rossetti, sulla carta i suoi avversari maggiori nella corsa al titolo. Proprio per questo Peugeot, Abarth e Subaru hanno svolto nei giorni scorsi intensi test sugli asfalti isolani, per presentarsi al via al massimo della preparazione. Il toscano Paolo Andreucci, in coppia con Anna Andreussi sulla Peugeot 207 S2000, cercherà di implementare il suo score di vittorie nella Targa, gara che lo ha visto vincitore di cinque edizioni. Il friulano Luca Rossetti, Abarth Grande Punto Super 2000, è invece atteso alla riconferma del successo ottenuto qui lo scorso anno. Le altre vetture ufficiali saranno la seconda Abarth Grande Punto affidata al giovane veronese Umberto Scandola, e la Subaru Impreza del romagnolo Andrea Navarra, buon terzo alla prima uscita stagionale e pilota in grado sempre di fare la differenza. Particolarmente nutrito lo schieramento della Peugeot al via. Ci sono, infatti, altre otto 207 S2000 che punteranno molto in alto: quelle portate in corsa dal lucchese Rudy Michelini, dal bergamasco Alessandro Perico, dal pilota di Reggio Emilia Davide Medici, dal napoletano Fabio Gianfico, dalla ligure Patrizia Sciascia e dai siciliani Alfonso Di Benedetto, Marco Runfola e Filippo Vara. Il giovane veneto Marco Signor (primo fra gli Under 23) ed il cerdese Totò Riolo, così come il laziale Tonino Di Cosimo, saranno al via con le Abarth Grande Punto. Completano il lotto dei sicuri protagonisti: il sanmarinese Alex Raschi, il palermitano Antonio Stagno ed il trapanese Bartolomeo Mistretta con le Clio RS R3, il palermitano Gabriele Mogavero (Mitsubishi) e la sorprendente BMW 120D del bresciano Gigi Ricci, prima fra le due ruote motrici e le diesel. Con la Targa Florio prende poi il via il Trofeo Peugeot riservato alle 207 R3T e con questa vettura, ma fuori classifica, sarà della partita anche il toscano Tobia Cavallini, in gara per i colori ufficiali di Peugeot, che testerà a fondo le qualità della neonata vettura da corsa del Leone Rampante. Dietro ai concorrenti del CIR partiranno i 34 equipaggi iscritti alla prova del Challenge Rallies Nazionali 8^ Zona, impegnati sullo stesso percorso del rally internazionale ma con classifiche separate. Ci saranno tre Renault Clio S1600 con il cefaludese Francesco Giardina, i nisseni Michelangelo Alessi e Pino Mingoia, due Punto S1600 con il palermitano Maurizio Terracchio ed il ragusano Luigi Marchese e la Mitsubishi del corleonese Matteo Vintaloro. Ben 36 sono inoltre le autostoriche che daranno vita al "2° Rally A.C. Palermo Autostoriche" disputando 7 prove speciali. Favorite le Porsche di Giosuè Rizzuto, Alberto Billa, Marco Savioli e Giuseppe Bellomare.

Articolata su un’unica tappa, la 93^ Targa Florio, organizzata dall’Automobile Club Palermo con il supporto operativo di A.C.S. e con il patrocinio della Regione Sicilia (Assessorati ai Beni Culturali e Turismo), della provincia Regionale di Palermo, dell’Assessorato allo Sport del Comune di Palermo, oltre ai Comuni di Termini Imerese, Campofelice di Roccella e Trabia, entrerà nel vivo oggi pomeriggio con le prime verifiche tecniche a Termini Imerese. Domani si inizierà con lo "shakedown", ovvero la prova con vetture da gara, che anche quest’anno si svolgerà a Trabia. Sempre domani alle 21,01 la cerimonia di partenza da Piazza Politeama, e il trasferimento verso il Parco Assistenza situato quest’anno all’interno del Porto di Termini, dal quale si ripartirà sabato mattina alle 7.01 per affrontare in unica tappa le 9 "speciali" sui percorsi delle prove "Targa", Lascari". e "S. Lucia". L’arrivo è previsto per le ore 20 al Belvedere di Termini Imerese. In totale i tratti di Prove Speciali ammontano a 146 chilometri su 467 di percorso totale. Classifiche complete, foto, video ed approfondimenti disponibili sul sito www.acisportitalia.it .

Classifica del Campionato Italiano Rally dopo la terza delle dieci prove in programma: 1. Travaglia, punti 22; 2. Cavallini 14; 3. Andreucci, Michelini e Basso, p. 10; 6. Rossetti e Signor p.8; 8. Navarra e Trentin 6; 10. Perico 5; 11. Campedelli e Ceccoli 4. Classifica piloti indipendenti ( il rally 1000 miglia non era valido per questa serie) : 1. Trentin, p. 12; 2. Cavallini p. 10; 2. Ceccoli, p. 10; 4. Michelini, p. 8; 5. Signor p. 8; 6. Campedelli p. 5; 7. Medici p. 5; 8. Martelli, p.4; 9. Di Benedetto p. 3; 10. Pesavento, p.3; 11. Raschi,p. 1; 11. Gamba, p. 1. Classifica Campionato Italiano Costruttori: 1. Peugeot p. 43; 2. Abarth p. 40; 3. Mitsubishi p. 8; 4. Subaru, p. 6. Super 1600: 1. Lombardi 18 punti; 2. Vanni 10; 3. Lancini 8; 4. Tlustak 6; Zanardini 5. Super 2000: 1. Travaglia 23 punti; 2. Cavallini 14; 3. Andreucci, Basso e Michelini 10; 6. Trentin 9; 7. Rossetti e Signor 8; 9. Perico 5; 10. Scandola e Di Benedetto 4; 12. Dati 3; 13. Medici e Antonelli 2; 15 Martelli e Solowow 1. Gruppo N: 1. Ceccoli 16 punti; 2. Navarra, Campedelli e Iliev 10; 5. Porcistenau 8; 6. Riva, Perego e Niboli 6; 9. Santini, Manfrinato e Ricci 5; 12. Pesavento, Crugnola e Roggiani 4; 15. Perna, Gamba e Zanini 3; 18. Eugeni, Matteuzzi e Jeram 2; 21. Angrisani, Della Nina e Toninelli 1. R3: 1. Raschi 25 punti; 2. Bizzarri 10; 3. Ghegin, Dracone e Torlasco 8; 6. Albertini 6; 7. Slavov 5; 8. Bendotti 3; 9. Storace 2; 10. Cukurova 1.

Femminile: 1. Cetinkaya e Stratieva 5. Gruppo N 2Rm: 1. Ricci 20 punti; 2. Crugnola 12; 3. Dall’Ara e Santini 10; 5. Roggiani 8; 6. Perna, Grifoni e Zanini 6; 9. Capellini, Matteuzzi e Jeram 5; 12. Della Nina e Toninelli 4; 14. Fresi, Taddei e Reccagni 3; 17. Ongaro e Poisson 2; 19. Li Gobbi, Giannecchini e Capoferri 1. Under 23: 1. Signor 30 punti; 2. Raschi 18; 3. Crugnola 9; 4. Buda, Campedelli e Albertini 8; 6. Fresi 5. Diesel: 1. Ricci 30 punti; 2. Ongaro e Imberti 8; 4. Bergamo 6.


Stop&Go Communcation

Il Campionato Italiano Rally sbarca in Sicilia, terra dove lo sport delle quattro ruote è nato e si è fatto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/andreucci1.jpg CIR – Targa Florio preview: Al via in Sicilia la 93esima edizione