Colpo di scena sull’ultima prova speciale della prima tappa della 95esima Targa Florio, quarta prova del Campionato Italiano Rally. Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi sulla Abarth Grande Punto S2000 sono stati costretti al ritiro per problemi al motore, lasciando il comando della classifica dopo la prima tappa all’equipaggio ufficiale Peugeot Paolo Andreucci ed Anna Andreussi sulla 207 S2000.

Per l’intera giornata i due protagonisti assoluti della prima tappa avevano duellato, con Rossetti che si era portato al comando sin dalla prova d’apertura vincendo quattro dei sei crono in programma, apprezzando molto il set up ed il rendimento della sua Grande Punto. Amaro ritiro per il friulano, che oltre al comando della corsa ha visto andare in fumo molte chance tricolori. I campioni italiani in carica sulla Peugeot 207 S2000 ufficiale, hanno vinto la PS3 e la PS7.

In seconda posizione alla fine della tappa i vincitori della prima prova di ieri sera Umberto Scandola navigato da Guido D’Amore sulla Ford Fiesta S2000. Il pilota veronese ha migliorato ad ogni prova il proprio feeling con le insidiose speciali madonite, modificando opportunamente le regolazioni delle vettura ad ogni parco assistenza.

Terza posizione provvisoria per il giovane cefaludese Marco Runfola, ottimo interprete delle impegnative prove con la sua Peugeot 207 S2000. A ridosso del podio di gara, ma terzo tra gli iscritti al CIR, ha concluso la prima parte di gara il sempre combattivo Gianfranco Cunico, che ben conosce le insidie degli asfalti siciliani ed ha individuato un buon set up per la sua Peugeot 207 S2000, sulla quale è navigato da Rudi Pollet. Ha concluso la tappa in quinta posizione Elwis Chentre al volante della Peugeot 207 S2000. Dopo il terzo tempo nel primo crono, l’aostano è scivolato fino al sesto posto a causa della poca familiarità con le prove siciliane, ad ogni passaggio ha poi migliorato l’interpretazione del tracciato recuperando una posizione a due prove dalla fine.

Sesto posto provvisorio per il bergamasco Alessandro Perico al volante della Peugeot 207 S2000, che ha dichiarato di non riuscire ad individuare un set up redditizio per la sua vettura, sulla quale il motore sembra non rendere al massimo. Il pilota della PA Racing ha perso due posizioni sulle ultime due prove. Una settima posizione un po’ stretta per l’idolo locale Totò Riolo su Peugeot 207 S2000, rallentato da una penalità in entrata sulla PS3, seguito dall’altro locale Filippo Vara su vettura gemella, quindi, il ligure Alessio Pisi ed il palermitano Antonio Stagno a completare la top ten della prima tappa anche loro sulle 207.

In testa alla classifica Junior del CIR e delle due ruote motrici, con l’undicesima posizione assoluta, si è portato il 21enne messinese Andrea Nucita navigato da Sara Cotone sulla Renault New Clio R3, subito a suo agio sulle difficili speciali della Targa affrontate per la prima volta. Nucita è anche leader tra le due ruote motrici e nel monomarca Citroen. Seconda piazza provvisoria nella classifica Junior per Simone Campedelli con la DS3 R3 ufficiale, seguito dal piacentino Andrea Carella su Renault New Clio R3.

Per quanto riguarda il tricolore Produzione primo posto provvisorio per il partenopeo Fabio Ginafico su Mitsubishi Evo X, dopo il ritiro per uscita di strada sulla PS4 dell’altro campano Maurizio Angrisani.

Classifica

01. Andreucci/Andreussi – Peugeot – 56:22.2
02. Scandola/D’Amore – Ford – +39.2
03. Runfola/Lo Neri – Peugeot – +47.4
04. Cunico/Pollet – Peugeot – +55.9
05. Chentre/Canova – Peugeot – +1:10.3
06. Perico/Carrara – Peugeot – +1:18.1
07. Riolo/Marin – Peugeot – +1:25.3
08. Vara/Rappa – Peugeot – +2:08.6
09. Pisi/Cadore – Peugeot – +2:21.9
10. Stagno/Palazzolo – Peugeot – +2:22.2


Stop&Go Communcation

Colpo di scena sull’ultima prova speciale della prima tappa della 95esima Targa Florio, quarta prova del Campionato Italiano Rally. Luca […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-030611-03.jpg CIR – Targa Florio, Day 2: Rossetti ko nella PS7, Andreucci scappa