A tre mesi dall’inizio del Campionato Italiano Rally, Umberto Scandola si ritrova senza team e vettura nonostante il titolo nazionale conquistato pochi mesi fa.

La notizia è stata comunicata dallo stesso pilota veronese sui social network. “Chiusa una porta si apre un portone” ha dichiarato Scandola, che ne ha approfittato per augurare buon natale a tutti i suoi sostenitori. Il rapporto con Skoda pare si sia logorato proprio negli ultimi giorni. La Casa ceca sarebbe infatti intenzionata a tagliare parte del budget previsto per la serie tricolore. La struttura presente da due anni nella serie tricolore sarà sicuramente ridimensionata. Oltre all’addio del pilota, è scontata la partenza del team principal Riccardo Scandola, fratello di Umberto, e diversi membri del team.

Un colpo basso per il campione in carica, che sarà così il colpo pregiato sul mercato. In ballo restano così alcune vetture in arrivo nei grandi team nazionali (Citroen DS3 e Ford Fiesta R5), oltre ad un possibile ritorno di fiamma con il team A-Style, che fino al 2011 lo ha supportato nel Tricolore con una Fiesta Super 2000. Sempre che Scandola non riesca a imbastire un programma internazionale, suo sogno personale come ribadito nella conferenza stampa del Rally di Sanremo, ultimo appuntamento del Tricolore 2013.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

A tre mesi dall’inizio del Campionato Italiano Rally, Umberto Scandola si ritrova senza team e vettura nonostante il titolo nazionale […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/12/2013-img-CIR-Rally_del_Friuli_Venezia_Giulia-scandola_040.jpg CIR – Scandola annuncia il divorzio da Skoda Italia