Dopo l’esperienza di due anni fa il Rally Costa Smeralda è pronto per l’edizione 2013, e dunque torna al seguito del WRC. Nella circostanza sono attese grandi sfide sulla durissima, ma affascinante, terra sarda, per la gara valida per il Campionato Italiano Rally, Trofeo Terra e Challenge Rally Nazionali CSAI 9° Zona.

Così, dopo il Rally dell’Adriatico i destini del Campionato Italiano Rally e del Trofeo Terra tornano ad incrociarsi. Rispondono all’appello il veronese Umberto Scandola, in coppia con Guido D’Amore, su Skoda Fabia S2000, vincitori nell’ultimo appuntamento in riva all’Adriatico; ma anche il bergamasco Alessandro Perico, navigato da Fabrizio Carrara, a bordo della Peugeot 207 S2000.

In questa gara, sempre spettacolare, non mancherà l’equipaggio ufficiale della Peugeot composto da Paolo Andreucci e Anna Andreussi che tornano a correre sull’affezionata e pluridecorata Peugeot 207 S2000 della Peugeot Italia Motorsort.

Tra gli altri nomi in corsa per una buona prestazione anche Pablo Biolghini (Mitsubishi Lancer Evo X) e Matteo Brunello (Ford Fiesta).

Assenti due grandi big della serie tricolore: proprio su la Peugeot 207 S2000 Stefano Albertini in coppia con Simone Scattolin e, l’equipaggio del Power Car composto da Giandomenico Basso e Mitia Dotta. Comunque non mancheranno altre occasioni nella stagione per ammirare il bresciano, uno dei giovani più interessanti del panorama nazionale, nonchè il veneto, già campione italiano, europeo e IRC.

Tornando alla gara sarda, è facile prevedere, tra i piloti del “Terra”, sfide particolarmente interessanti come quelle fra Luigi Ricci a bordo della sua Subaru Impreza e il trentino Renato Travaglia, sempre molto concreto e veloce, come appunto al recente Rally Adriatico con la sua Mitsubishi Lancer Evo IX, ancora una volta navigato dal giovane Giacomo Ciucci.

Cercheranno poi di dare il massimo, sulle strade sarde, il campano Fabio Gianfico e Valter Pierangioli entrambi in corsa su Mitsubishi Lancer Evo IX; Nicolò Marchioro (Renault Clio R3), Massimiliano Tonso (Ford Fiesta S2000) e ovviamente Giacomo Costenaro (Peugeot 207 S2000).

La cors, organizzata dalla Great Events Sardinia, assicura così la presenza dei migliori team ed equipaggi in campo nazionale e si svolgerà venerdì 21 e sabato 22 giugno, con partenza da Olbia venerdi (mentre il mondiale partirà da Sassari) e arrivo sempre a Olbia alle 18,30 di sabato.

Nelle due giornate di gara 455,90 i km totali, con 129.04 km di prove speciali cronometrate. Cinque prove speciali in programma, prima di arrivare al parco assistenza di Isola Bianca. Gli equipaggi impegnati dovranno transitare sulla strada di “Monte Lerno” (31,08 km) con partenza prevista alle 18.44. Sabato invece le vetture ripartiranno alle 9.00 dall’Isola Bianca, transiteranno sulle prove speciali “Terranova”(14,82 km), “Monti di Alà” (22,25 km) e “Coiluna-Loelle” (22,35 km), dopo il primo passaggio delle WRC e sulla prova speciale “Monte Olia” (19,27 km), sia dopo il primo che dopo il secondo passaggio delle vetture WRC.


Stop&Go Communcation

Dopo l’esperienza di due anni fa il Rally Costa Smeralda è pronto per l’edizione 2013, e dunque torna al seguito del WRC.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/cir-scandola-rally-skoda-190613-01.jpg CIR – Pronto il 32° Rally Costa Smeralda al fianco del Mondiale