Trasferta decisamente sofferta, quella di Alessandro Perico e Fabrizio Carrara, alla 95^ Targa Florio, in Sicilia, quarto atto del Campionato Italiano Rally. Al via con la Peugeot 207 S2000 della PA Racing gommata Pirelli, il pilota bergamasco ha concluso il rally in sesta posizione assoluta, di fatto dovendo scendere dal podio provvisorio del Campionato Italiano.
 
Il giro di boa tricolore, quello che doveva confermare Perico sopra il podio assoluto provvisorio non ha detto bene, in quanto la trasferta nella classica gara siciliana che si è svolta lo scorso fine settimana sulle Madonie lo ha visto correre per due giorni soffrendo notevolmente per via di problemi al motore.
 
Soprattutto la prima giornata di gara, è stata quella che ha fatto perdere terreno prezioso a Perico, il motore non dava le sensazioni  e soprattutto le possibilità necessarie per poter lottare ad armi pari nei confronti di una concorrenza quanto mai qualificata sia in termini di piloti che di vetture. Ciò palesato da un eccessivo consumo di olio, circa nove chili nell’arco dell’intero rally.
 
Perico, al termine della prima tappa aveva firmato il sesto assoluto, partendo dall’ottava piazza, finendo quindi nella stessa posizione, riuscendo a siglare con notevole fatica ottimi riscontri cronometrici nella seconda. Non sono bastate la sua forza e la voglia di fare per rimanere in piedi sopra il podio assoluto, adesso è quarto nella provvisoria generale a tre punti da chi lo ha scavalcato, il veronese Scandola.
 
Il commento di Alessandro Perico nel dopo gara: “Delusione totale. Purtroppo i problemi che ci ha dato il motore sino da subito non ci hanno permesso di poterci esprimere come siamo abituati e soprattutto per come volevamo e dovevamo. Si voleva ribadire la terza posizione e invece siamo tornati via dalla Sicilia che siamo quarti. Abbiamo fatto il massimo possibile nella seconda tappa per poter progredire, ma purtroppo tutto è stato vano. Non è perso nulla, per carità, ma l’occasione che non abbiamo potuto sfruttare è stata davvero grande. Adesso dobbiamo soltanto capire la motivazione certa dei problemi che ci hanno frenati e ripensare ad una strategia che possa tornare utile per il prossimo appuntamento in Salento, fra quindici giorni. Altra gara molto particolare, insidiosa, quella di Lecce, che può farti gioire quanto farti piangere. Comunque, con la squadra siamo decisi a tornare al terzo posto, è nelle nostre forze e ce la metteremo tutta per farlo”.

Nella foto (Bettiol), Alessandro Perico in azione


Stop&Go Communcation

Trasferta decisamente sofferta, quella di Alessandro Perico e Fabrizio Carrara, alla 95^ Targa Florio, in Sicilia, quarto atto del Campionato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/PERICO-TARGA_FLORIO.jpeg CIR – Perico in crisi col motore alla 95esima Targa Florio