Il Campionato Italiano Rally dal 16 al 18 giugno approda in Puglia per il 45° Rally del Salento, la quinta prova della serie tricolore della CSAI, la Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club D’Italia. L’inimitabile corsa, che come tradizione si articola nel sud del “tacco” d’Italia, è organizzata dall’Automobile Club Lecce in collaborazione con la Scuderia Piloti Salentini ed il Ciocco Centro Motori.

Quattro gare alle spalle, quattro ancora da disputare per un Campionato Italiano Rally, che già detto molto per quanto riguarda l’assoluto, ma che vive ore decisive soprattutto per quanto riguarda il Campionato Rally Junior, la serie tricolore riservata alle giovani promesse dell’automobilismo tricolore ed il Campionato Italiano Produzione. I due ferventi “campionati nel campionato” sono quelli dove sono puntati particolarmente i riflettori sportivi. Il giovane Andrea Nucita è chiamato a difendere la sua leadership su più fronti, dato che è in testa al Campionato Italiano Junior, al trofeo 2 Ruote Motrici, nonché al Trofeo Renault Clio R3 Top e alla classifica Junior dello stesso monomarca. Il pilota del Team Phoenix ha collezionato già due vittorie al Ciocco ed in casa alla Targa Florio. Nella serie tricolore destinata ai giovanissimi il siciliano, precede attualmente Andrea Carella. I due sono entrambi alla guida di Renault Clio R3C la vettura che in questi ultimi anni è stata la pietra di paragone per tutti.

Ma all’orizzonte si è affacciata prepotentemente la Citroen con la sua DS3 R3. Il programma Citroen, scattato solamente dal 1000 Miglia, ha portato al momento ad una vittoria, quella di Campedelli, terzo nel tricolore Junior, proprio nella gara di esordio, ma ha soprattutto dato estrema incertezza ed interesse alla serie ancora assolutamente aperta ad ogni risultato. Il romagnolo della Rubicone Corse ha poi confermato la propria abilità e l’alto potenziale della vettura con il brillante 5° posto sulla terra della Costa Smeralda. Sempre con una Citroen è in gara con velleità di successo anche il varesino Andrea Crugnola.

Ancora più incerta la situazione nel Campionato Produzione. Dopo un inizio sfolgorante Maurizio Angrisani ha dovuto subire il ritorno di Fabio Gianfico, entrambi sono su Mitsubishi Lancer Evo X, ora il due campani sono divisi da soli 6 punti con Angrisani che guida ancora la graduatoria, ma con il ritiro alla Targa Florio ha facilitato la rimonta del diretto avversario.

Situazione non meno avvincente nella classifica assoluta. Al via del 45° Rally del Salento ci saranno tutti i più forti piloti che stanno animando la massima serie dopo quattro prove, il Campione Italiano in carica Paolo Andreucci sulla Peugeot 207 S2000 ufficiale, con Anna Andreussi alle note, guarda tutti dall’alto dei suoi 100 punti, frutto di un “en plein” nelle precedenti tappe del tricolore. Rinfrancato dagli ottimi tempi fatti segnare alla Targa Florio, dove fino al momento del ritiro è risultato il pilota più veloce, il friulano della Abarth Grande Punto S2000 Luca Rossetti cercherà nel Salento una prima significativa vittoria, come sempre affiancato da Matteo Chiarcossi.

Quadro più incerto per le posizioni subito dietro ai due battistrada. Il veronese Umberto Scandola su Ford Fiesta S2000-A Style cercherà punti utili, magari anche la prima vittoria, per dare continuità ad una stagione in crescendo con ottimi riscontri anche sull’asfalto non solo sulla prediletta terra. Il pilota veronese, affiancato da Guido D’Amore, è tallonato in classifica dal bergamasco Alessandro Perico, anche lui su Peugeot 207 S2000 e sarà anche chiamato a difendere il primato tra gli Indipendenti. Distacco colmabile anche quello che separa dai più diretti avversari Elwis Chentre e Gianfranco Cunico, l’aostano ed il vicentino entrambi su Peugeot 207 S2000.

Pur “trasparente” ai fini della classifica, torna in gara Andrea Perego, di nuovo con la interessante Mini John Cooper Works. Da seguire anche la sfida “in rosa” tra la toscana Paola Fedi (Renault Clio) e la sammarinese Lucia Penserini (Ford Fiesta R2), separate da pochi punti. Più di una ventina gli equipaggi pugliesi e salentini che saranno al via della gara di casa più prestigiosa, alla caccia di una prestazione di prestigio in un palcoscenico cosi importante, ma anche del doppio punteggio che assegna per il Challenge di 7° Zona. Punte di diamante la Peugeot 207 S2000 di Francesco Rizzello e la pattuglia di Renault Clio S1600 di Giuseppe Albano, Marco De Marco, Pierpaolo Zompi, insieme alla Citroen C2 S1600 di Graziano Totisco e alla Fiat Punto di Claudio D’Amico.


Stop&Go Communcation

Il Campionato Italiano Rally dal 16 al 18 giugno approda in Puglia per il 45° Rally del Salento, la quinta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-150611-02.jpg CIR – Inizia la seconda parte del campionato con il 45° Rally del Salento