Si è svolto nel week-end il 45° Rally del Salento, quinta prova del tricolore rally e quarta della serie riservata alla categoria Junior, nella quale compete il Citroen DS3 R3 Team Italia. Tre giorni di gara sfociati in una nuova vittoria nella categoria “Junior” under 28, al termine di una vera e propria battaglia, dura e sfiancante per via del caldo e per la qualità degli avversari incontrati.

L’unica Citroen DS3 R3 ufficiale rimasta in gara, quella affidata a Simone Campedelli e Danilo Fappani, ha vinto la categoria Junior, terminando anche prima delle vetture a due ruote motrici nonché settima assoluta. Una prestazione che assume ancor più di valore considerando che il pilota non aveva esperienza specifica nel tracciato salentino, che con la sua conformazione costantemente stretta e spesso indecifrabile nel fondo, richiede una forte e lunga conoscenza per esprimersi ad alto livello. Partiti al comando giovedì sera nel doppio impegno dentro il kartdromo “La Conca” di Muro Leccese, Campedelli e Fappani per l’intera prima tappa avevano saputo resistere al comando riuscendo a contenere l’avanzata degli avversari, operando, in concerto con i tecnici di Pirelli, le migliori scelte tattiche tanto per gli pneumatici quanto per il set-up. Arrivando al feeling ottimale con la Citroen DS3 R3, hanno fornito prestazioni di altissimo livello, costantemente dentro la top ten assoluta e contro vetture a trazione integrale.

La giornata finale era poi iniziata in salita, per l’equipaggio ufficiale di Citroen DS3 R3 Team Italia. Un errore di guida durante la prima prova speciale, la nona del rally, lo aveva infatti costretto a cedere la leadership ad Andrea Nucita su una Renault e da quel momento in poi il duello tra i due è stato sul filo dei decimi di secondo. L’equipaggio ufficiale Citroen ha saputo rispondere ai tempi della concorrenza su ogni speciale, per andare a cogliere il successo sul loro avversario diretto rimasto invece attardato da una foratura nel penultimo tratto cronometrato.

Il risultato è importante anche in termini di Campionato, in quanto ha permesso a Campedelli e Fappani di salire sul secondo gradino del podio provvisorio nonostante una gara in meno rispetto alla concorrenza oltre al fatto di poter sommare soltanto il punteggio dimezzato. Secondo il regolamento, infatti, nella classe di appartenenza si deve contare il numero minimo di tre partenti, che nella R3T non è mai stato raggiunto.

Notevole l’affidabilità della Citroen DS3 R3: per l’intero arco della competizione ha assecondato in tutto l’equipaggio, la corsa salentina è stata un banco di prova estremamente complesso sia per la particolarità del tracciato incontrato che per le elevate temperature di esercizio sopportate. Il report dei tecnici di Citroen Racing e del Team Procar ha confermato l’eccezionale livello competitivo raggiunto dalla Citroen DS3 R3 alla sua prima stagione di gare in Italia.

Il prossimo appuntamento del Citroen DS3 R3 Team Italia sarà il Rally Città di Gubbio – San Crispino, dal 14 al 16 luglio in Umbria, su fondo sterrato.

Jean-François Liénéré (Responsabile Programmi Competizione Sportiva Clienti Citroen Racing): “Questo rally è stato una sfida molto esaltante fino alla penultima speciale con Renault. Siamo felici di avere vinto questo duello sportivo, la vettura è stata molto veloce su tutto il percorso e Simone ha dimostrato di essere un pilota in grado di gestire con grande professionalità le gare. Siamo dispiaciuti per Andrea, il suo esordio in Salento dimostrava segni positivi. Adesso ci prepareremo per la prossima gara per fare un altro buon risultato”.

Daniele Pelliccioni (Direttore Sportivo Citroen DS3 R3 Team Italia): “Siamo soddisfatti in pieno del risultato conseguito in Salento. Una gara tutta particolare, dove avversari forti ed il caldo hanno caratterizzato tutto l’arco del rally. La vittoria di Simone è arrivata all’ultimo, dopo una sfida decisamente spettacolare, nella quale il nostro pilota ha dimostrato carattere e la Citroen DS3 R3 ha confermato di essere sempre più vettura di riferimento del gruppo R. In tre giorni di duro confronto mai un problema, tutte le indicazioni fornite dall’equipaggio hanno permesso di proseguire a lavorare bene sulla vettura, diciamo che si è ad un livello elevato, come dimostrano i risultati”.

Simone Campedelli (pilota ufficiale Citroen DS3 R3 Team Italia): “Una gara tirata dall’inizio alla fine, sicuramente resa ancora più difficile dal caldo, oltre che da avversari di valore indiscusso. Quest’ultima giornata è stata anche una guerra di nervi, visti i distacchi costantemente ridotti tra noi e Nucita e nella fase decisiva credo siamo stati più freddi, arrivando poi a vincere. In tre giorni la Citroen DS3 R3 ci ha assecondati in tutto, le regolazioni e le modifiche apportate soprattutto al set-up per affrontare al meglio le prove hanno pagato ad ogni occasione e gli pneumatici Pirelli hanno sempre permesso il massimo della prestazione. Con la squadra abbiamo svolto un lavoro decisamente importante, esperienza che tornerà utile anche per le prossime gare su asfalto e buona per metterla a disposizione per i molti clienti sportivi italiani di Citroen Racing. Davvero un gran bel “Salento” e con il morale alle stelle adesso siamo pronti ad affrontare la sfida su terra del “San Crispino”, a metà luglio, per riconfermarci ai vertici”.


Stop&Go Communcation

Si è svolto nel week-end il 45° Rally del Salento, quinta prova del tricolore rally e quarta della serie riservata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-200611-01.jpg CIR – In Salento vittoria “Junior” per il Citroen DS3 R3 Team Italia