Dopo gli ultimi appuntamenti su terra, il Campionato Italiano Rally si prepara a tornare su asfalto con gli ultimi tre round della serie, dal Friuli Venezia Giulia alla Targa Florio fino all’ultimo appuntamento stagionale, quel “Sanremo” che vedrà i piloti nostrani confrontarsi con i protagonisti dell’europeo.

In questo weekend la serie nazionale farà tappa in Friuli un mese dopo il Rally di San Marino, vinto da Umberto Scandola con la Skoda Fabia S2000, che si presenta a questo appuntamento come leader indiscusso del campionato. Il veronese ha 64 punti in classifica, diciassette in più di Alessandro Perico (Peugeot) e ventuno su Paolo Andreucci, ancora una volta sul podio virtuale della serie nonostante la stagione di “purgatorio” con la Peugeot 208 R2, in attesa che arrivi la versione R5.

Una gara interamente su asfalto quella friulana, che avrà il suo centro logistico in quel di Cividale. Due giorni di gara, venerdì 30 e sabato 31 agosto, in cui i protagonisti dell’italiano rally si daranno battaglia lungo le 11 prove speciali del percorso.

Come da copione, a pochi giorni dalla manifestazione friulana, il Team ŠKODA Italia Motorsport ha testato ripetutamente la vettura per permettere alla squadra di riacquisire i meccanismi fondamentali delle prove su asfalto. Un lavoro finalizzato a regolare la migliore soluzione di pneumatici e assetto. L’obiettivo del team veronese è di allungare nuovamente il vantaggio in classifica sugli avversari.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Dopo gli ultimi appuntamenti su terra, il Campionato Italiano Rally si prepara a tornare su asfalto con gli ultimi tre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/08/2013-img-CIR-Rally_di_San_Marino-scandola41.jpg CIR – Friuli: Skoda punta alla vittoria con Umberto Scandola