Quindici giorni dopo l’impegno alla Targa Florio, per il Citroen DS3 R3 Team Italia è di nuovo tempo di sfide nel Campionato Italiano Rally. Il calendario porterà la squadra, con Simone Campedelli/Danilo Fappani e Andrea Crugnola/Roberto Mometti in Salento, per la 45esima edizione di una gara che si annuncia quanto mai avvincente e ricca di spunti.

L’appuntamento nel “tacco d’Italia”, in programma in provincia di Lecce dal 16 al 18 giugno, sarà valido anche quale quarta prova della corsa tricolore riservata agli Junior “under 28” nel cui ranking provvisorio uno dei due piloti ufficiali, Simone Campedelli, dopo la gara siciliana è salito al terzo posto. Risultato importante, in quanto oltre ad aver saputo lottare alla pari contro avversari di rango, il punteggio sinora acquisito è arrivato con una gara in meno rispetto alla concorrenza oltre che dal fatto dei punteggi dimezzati, per regolamento, in quanto nella classe di appartenenza, la R3T, non è stato mai raggiunto il numero minimo di partenti, che è stabilito in tre equipaggi.

In Salento, per le due Citroen DS3 R3 ufficiali gestite da Procar, dopo due terzi del podio di categoria Junior conquistati alla Targa Florio, si prospetta un altro impegno di spessore. Una gara definita da tutti molto particolare per via del disegno delle sue prove speciali, abbracciate da muretti a secco su un fondo che cambia di continuo aderenza, veloce e molto tecnica insieme, caratterizzata sovente dal caldo asfissiante. Un mix di sensazioni che i due equipaggi ufficiali dovranno affrontare per avere ragione degli avversari, contando sulla oramai conclamata competitività ed affidabilità delle Citroen DS3 R3 ed in una gara dal fondo così particolare, sarà determinante l’apporto degli pneumatici Pirelli. L’esperienza del costruttore milanese sarà certamente il valore aggiunto per arrivare al doppio risultato importante, quello che dovrà confermare Crugnola e Campedelli e con loro Citroen DS3 R3, ai vertici del tricolore rally.

Tra loro due, quello che nella breve carriera di entrambi ha sinora trovato le maggiori soddisfazioni in Salento è stato Crugnola lo scorso anno, quando invece Campedelli non ha potuto esprimersi per problemi tecnici. Quindi due lunghezze d’onda diverse per loro due quest’anno, con il varesino che cercherà la conferma ed il romagnolo in voglia di riscatto: per entrambi la certezza di disporre delle armi migliori per affrontare al meglio la sfida.

Simone Campedelli: “Una gara difficile, quella del Salento, ma anche affascinante, per via della sua particolarità di una sfida da corrersi in un contesto che solo lì troviamo e che anche coloro che hanno esperienza temono. Lo scorso anno non mi andò bene per via di problemi meccanici, quest’anno credo che sia tutta un’altra storia, con la Citroen DS3 R3 che io e Crugnola avremo affidate. Siamo reduci sinora da prestazioni importanti e cercheremo di confermarci ed anche in questa occasione non sarà facile, la gara in se stessa, gli avversari e probabilmente anche il caldo saranno sempre contro di noi, che dalla nostra abbiamo la certezza di disporre del meglio e soprattutto che possiamo ancora crescere”.

Andrea Crugnola: “Dopo la Targa Florio ecco un’altra gara tutta particolare. Se in Sicilia ero al debutto, stavolta posso dire che la gara la conosco e che di essa ho ricordi forti dallo scorso anno, quelli che cercherò di ricordarmi nei dettagli per arrivare ad una soddisfazione per me e per la squadra. Il Rally del Salento è una gara molto veloce dove si deve stare attenti a mille insidie ed inoltre, se farà caldo, avremo un avversario in più. Sinora come squadra abbiamo fatto vedere di essere pronti alle sfide più dure, abbiamo tutte le carte in regola per tornare via da Lecce con il sorriso”.


Stop&Go Communcation

Quindici giorni dopo l’impegno alla Targa Florio, per il Citroen DS3 R3 Team Italia è di nuovo tempo di sfide […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-140611-01.jpg CIR – Citroen DS3 R3 al Rally del Salento per conferme e riscatti