Fari accesi sul 35° Rally del Ciocco e Valle Serchio, ovvero il primo atto del Campionato Italiano Rally, che fin dalla prova speciale di apertura ha offerto precise indicazioni per la vittoria finale, con la conferma dei campioni in carica Paolo Andreucci e Anna Andreussi, anche quest’anno in gara con la Peugeot 207 Super 2000 ufficiale.

Di fatto nelle prime sei prove della giornata, “Careggine” e “Orecchiella” ripetute tre volte, il toscano, che corre sulle strade di casa, ha subito chiarito le proprie intenzioni, con sei successi su sei. Un ruolino di marcia impressionante che prevedibilmente vorrà confermare nella seconda e conclusiva tappa. I principali avversari sono avvertiti, a partire dal pur veloce Umberto Scandola, navigato da Guido D’Amore, che nulla ha potuto, con la Skoda Fabia S2000 targata Skoda Italia Motorsport, contro la determinazione del portacolori di Peugeot Italia.

Terzo posto provvisorio per il veloce Alessandro Perico, che ha difeso al meglio la sua posizione dagli attacchi del positivo Matteo Gamba. Quinti assoluto Marco Signor, mentre ottimi sesti assoluto è Eddie Sciesser con la meno “muscolosa” Renault Clio S1600. Settimo posto per Ivan Ferrarotti, primi anche nel tricolore Produzione, con una Renault Megane RS, mentre l’ottavo posto assoluto è ad appannaggio di Andrea Nucita sulla Citroen C2 R2B del Team Vieffecorse. I siciliani sono anche primi nell’importante Campionato Italiano Junior, davanti all’equipaggio portacolori ufficiale Citroen Simone Campedelli, al via con la DS3 R3. Da sottolineare che proprio il cesenate ha pagato circa due minuti di ritardo per un problema al raccordo del tubo dei freni anteriori, emerso nella PS2.

Nel Trofeo Twingo R2 Gordini Top, prima posizione, dopo la prima tappa, per l’equipaggio Carella/Riolfo con la vettura del Power Car Team. Le note negative invece sono rappresentate dagli abbandoni di Rendina/Pizzuti con una Mitsubishi Lancer Evo X a causa di una doppia foratura nella PS1, e di Rudy Michelini, molto veloce e nelle primissime posizioni con la Peugeot del Team Munaretto, prima di una uscita di strada patita nella PS4.

La seconda e conclusiva tappa di domani potrà ancora consegnare novità importanti, anche se le indicazioni della prima frazione del rally sono estremamente allarmanti per gli avversari di Paolo Andreucci…

Classifica

01. Paolo Andreucci (Peugeot 207 S2000) 58:05.4
02. Umberto Scandola (Skoda Fabia S2000) +21.1
03. Alessandro Perico (Peugeot 207 S2000) +22.3
04. Matteo Gamba (Peugeot 207 S2000) +39.2
05. Marco Signor (Skoda Fabia S2000) +1:21.5
06. Eddie Sciessere (Renault Clio S1600) +2:50.7
07. Ivan Ferrarotti (Renault Megane RS) +3:52.1
08. Andrea Nucita (Citroen C2) +4:01.7
09. Fabrizio Nannini (Abarth Grande Punto S2000) +4:10.4
10. Simone Campedelli (Citroen DS3) +4:10.9


Stop&Go Communcation

Fari accesi sul 35° Rally del Ciocco e Valle Serchio, ovvero il primo atto del Campionato Italiano Rally, che fin […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/rally-230312-01.jpeg CIR – Ciocco, Day 1: Andreucci fa già paura