Aprono ufficialmente oggi, le iscrizioni al 4. Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino, in calendario per il 3 e 4 settembre prossimi. L’evento, che per il settore del motorsport è quello più importante della provincia di Firenze, entra dunque nel vivo:  da oggi e sino alla fine del mese ogni giorno è buono per vedere arrivare adesioni, che si prevedono in gran numero, visto il forte interesse mostrato da piloti e squadre a questa new entry, settima prova del challenge di VI zona.
 
LA GRANDE SODDISFAZIONE DI ESSERE TITOLATI
In sole tre edizioni, dal 2008, quando nacque come rally sprint, il Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino, nato per volontà della Reggello Motorsport, nata per voler riportare i rallies in una provincia importante come quella di Firenze è arrivato. In questo 2011, infatti la gara sarà a fregiarsi della ambìta titolarità per il Challenge Rally Nazionali di VI zona, campionato del quale è la settima e penultima prova stagionale.
 
Un traguardo prestigioso, che premia il coraggio delle scelte operate dall’organizzazione che, arrivata ad un bivio alla fine del 2009, dovendo scegliere la strada dei Rally ronde o di un più oneroso rally nazionale senza titolazione, scelse la seconda, a differenza di molte altre gare in Italia, andando anche contro alla congiuntura economica.  Il coraggio spesso premia ed ecco la realtà di oggi, quella che il  4. Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino sarà dunque una gara ufficiale ed ovviamente, sulla scorta dell’esperienza maturata nelle tre precedenti edizioni, sarà un rally dai caratteri forti, con un percorso che saprà scrivere nuove pagine di grande storia sportiva. Intorno alla gara vi è fermento, già da metà anno in molti avevano già confermato la loro presenza a Reggello, per questo si prevede un notevole afflusso di piloti e vetture di alto livello: per molti sarà un gradito ritorno, per altri una piacevole novità.
 
LA GARA: SETTE PROVE SPECIALI, TRE DA CORRERE DI NOTTE
Il rally è stato definito nelle sue particolarità, l’organizzazione sta lavorando alla quarta edizione  praticamente da quando ha messo in archivio la terza lo scorso settembre, proprio cercando di entrare nel contesto esclusivo della ‘sesta zona’, come viene chiamato in gergo il Campionato che interessa la Toscana. Il percorso dell’edizione 2011, sarà impegnativo ed esaltante allo stesso tempo, ricco di stimoli e divertimento: si svilupperà lungo le strade di ben cinque Comuni, con sette Prove Speciali di cui tre in notturna (una in più dell’anno passato) per un totale di circa 76 Km. di distanza competitiva, toccando percorsi classici del Valdarno Fiorentino. Partenza ed arrivo nello scenario della storica Pieve di San Pietro a Cascia.

Sabato 3 settembre, dopo le operazioni di verifica amministrativa e tecnica della mattina, i concorrenti entreranno in clima da rally dalle ore 21,30, con la partenza della gara. Con il fascino dei fari che tagliano la notte, con la magia di un’atmosfera che ricorda gli anni ruggenti della specialità, si correranno poi le prime tre piesse.  La prima tranche di gara sarà di poco oltre trenta chilometri cronometrati e l’indomani, domenica 4 settembre, i duelli riprenderanno alle 09,30. I concorrenti usciranno dal riordinamento notturno in Piazza Aldo Moro a Reggello, per affrontare le restanti quattro prove, per un totale competitivo di altri 48 chilometri. La bandiera a scacchi sventolerà a partire dalle ore 15,00 circa, la premiazione è prevista per le ore 17,00. Quattro le prove diverse da provare per i concorrenti, quelle  che punteggiano un tracciato decisamente concepito per avere un rally snello mentre i riordinamenti e le assistenze sono previsti a Figline Valdarno. Nello specifico il riordino sarà nella magnifica Piazza Marsilio Ficino, che prende il nome dal filosofo che lì vi nacque nel 1433. Un contesto  importante, ornato da portici, tipica piazza mercatale toscana, cioè concepita per il mercato che ancora oggi vi si svolge ogni martedì mattina. Il parco assistenza sarà invece  nella Zona Industriale di Lagaccioni.
 
CONTROLLI SEVERI SULLE RICOGNIZIONI ABUSIVE
Il Comitato Organizzatore tiene ad evidenziare che il percorso di gara, che verrà reso noto in seguito, sarà costantemente monitorato da personale addetto congiuntamente con le Forze dell’Ordine, al fine di evitare ricognizioni abusive che possano creare difficoltà ai luoghi attraversati dal rally oltre che danneggiare e screditare il confronto sportivo sul campo. Ogni segnalazione verrà presa in considerazione per le opportune verifiche ed eventuali sanzioni del caso secondo la regola Federale in materia.
 
ANCHE LA PARTE STORICA
Oltre alle vetture moderne la gara avrà le vetture storiche. E’ una consuetudine, un valore aggiunto che il Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino ha sposato sino dalla sua prima edizione del 2008.  Si chiamerà 4. RALLY REGGELLO STORICO-COPPA CITTA’ DELL’OLIO con chiaro riferimento della principale caratteristica di questo territorio, l’olio. Molte delle vetture che hanno fatto la storia dell’automobilismo torneranno in Valdarno per accendere nuove sfide e, perche no, per far riaffiorare ricordi più o meno importanti a tutti coloro che assisteranno alla gara. Lo scorso anno la gara venne vinta dalla Abarth Grande Punto S2000 dell’equipaggio montecatinese composto da Paolo Moricci e Paolo Garavaldi.


Stop&Go Communcation

Aprono ufficialmente oggi, le iscrizioni al 4. Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino, in calendario per il 3 e 4 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-210711-02.jpg Al via le iscrizioni per il 4° Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino