Il pilota pistoiese Federico Gasperetti, affiancato da Federico Ferrari, con la Renault Clio R3C (Gima Autosport), iscrive il suo nome nell’albo d’oro del Renault Rally Event, “prima” internazionale di un rally interamente dedicato a vetture di una solo Casa costruttrice. L’esperto pilota toscano ha preso il comando delle operazioni fin dalla prova di apertura, svoltasi con la formula Rally2, per non lasciarlo più fino alla fine, siglando due vittorie in prova speciale.

Un’affermazione tutt’altro che facile, dato che Gasperetti ha trovato nel reggiano Ivan Ferrarotti (Gima) un avversario irriducibile. Dopo il ritiro sulla speciale numero 2 del comasco Marco Asnaghi (Clio R3C-Pini), secondo in quel momento, Ferrarotti, con Manuel Fenoli alle note, è rimasto vicinissimo al leader, tanto da presentarsi al via della ultima prova con solo sei decimi di ritardo. La zampata di Gasperetti ha impedito a Ferrarotti, pur vincitore di due prove speciali, di coronare una stagione strepitosa, che lo ha visto vincitore del Trofeo Renault Clio R3 Top 2011.

Distacchi più sensibili per la concorrenza, con il pilota bergamasco Gianpy Bendotti, con Morina, su Clio R3C (Orange), è andato a chiudere il podio del 1° Renault Rally Event, precedendo di sette secondi il pistoiese Gabriele Tognozzi (Clio R3C-Pegaso), con Serena Martinelli alle note, penalizzato dalla rottura dell’interfono nei primi due impegni cronometrati.

Al quinto posto, con il primato in Gruppo N, Luca Cantamessa, con Lisa Bollito, ha piazzato la Renault Megane RS (Gima), con la quale debuttava, sul fondo viscido e insidioso delle speciali della gara. Un azzardo di gomme, nel tentativo di confermare il terzo posto, è costato caro al locale Luigi Caneschi (Ferrara Motors), con Sofia Violi, che nelle ultime due speciali è precipitato al sesto posto finale.

La classifica Under 28 è andata a Fabrizio Andolfi Jr (Clio R3 C-Gima), con Patrizia Boero, ottavo assoluto, mentre nella affollata classe R2B il friulano Fabrizio Martinis, con Monica Tratter, ha regolato la scatenata muta delle Twingo Gordini, chiudendo 15esimo assoluto con la vettura “firmata” Gima, precedendo il giovane Elia Camponogara (New Drivers), migliore tra i Trofeisti Twingo 2011 presenti. Nono assoluto il reggiano Marcello Nicoli, con Grisanti alle note, primo nella classe N3, anche questa con tanti partenti, con la Clio RS Light “targata” Publisport.

Il pilota locale Maurizio Cappelletti, affiancato da Michele Marcucci, ha conquistato la vittoria tra le Clio Super 1600 (Rallypoint), mentre la pistoiese Paola Fedi (Clio R3C-Ulivieri), con Alice Bucci alle note, si è vista privare del primato nella classifica femminile per avere investito un  cinghiale in prova speciale, con la vittoria andata a Laura Galliano, con Jessica Bernardi (Clio R3C – Piccato).

Vincitore tra le Storiche il locale Matteo Moraldi, con Ciabatti, a bordo di una gloriosa Alpine A110. Grande curiosità e ammirazione hanno suscitato le cinque vetture storiche ufficiali (Renault Dauphine, R8 Gordini, 5 Turbo, R11 Turbo e Clio Williams) provenienti dal museo Renault Classic di Parigi ed esposte nel viale principale di Bibbiena, cuore di Renault Rally Event.

Esprime soddisfazione, al termine del 1° Renault Rally Event, che ha seguito di persona, Luciano Ciabatti, Direttore Marketing di Renault Italia: “Sono contentissimo dell’esito globale della manifestazione, una prima assoluta nel suo genere, coronata già alla vigilia da un forte successo di partecipazione di settanta equipaggi Renault. Credo sia un premio alla politica volta alla diffusione dello sport motoristico da parte di Renault Italia, che non fa correre equipaggi ufficiali, ma pone grande attenzione alla accessibilità dei costi da parte dei clienti sportivi, cercando di mettere tutti gli equipaggi tecnicamente allo stesso livello. E se un terzo dei partecipanti ai rally in genere gareggia con Renault, ritengo sia la conferma della bontà del nostro operato e del nostro prodotto”.

Presente a Renault Rally Event anche Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione Renault Italia: “Sono approdato in Renault Italia da poche settimane e qui a Renault Rally Event ho avuto occasione di prendere il primo contatto “dal vivo” con i rally e con l’impegno sportivo Renault, sicuramente un aspetto importante della nostra multiforme attività. Mi ha colpito, in particolare, la grande passione che si è respirata in questi due giorni e l’alta considerazione per la presenza Renault Italia nei rally”.

Classifica

01. Gasperetti/Ferrari (Renault Clio) in 41’09.5
02. Ferrarotti/Fenoli (Renault New Clio) a 2.6
03. Bendotti/Morina (Renault Clio) a 28.5
04. Tognozzi/Martinelli (Renault Clio) a 35.2
05. Cantamessa/Bollito (Renault Megane RS) a 54.7
06. Caneschi/Violi (Renault Clio) a 1’11.0
07. Mezzogori/Baldini (Renault New Clio) a 1’14.5
08. Andolfi/Boero (Renault New Clio) a 1’53.8
09. Nicoli/Grisanti (Renault Clio RS) a 1’53.9
10. Soravia/Pais De Libera (Renault Clio RS) a 2’19.4


Stop&Go Communcation

Il pilota pistoiese Federico Gasperetti, affiancato da Federico Ferrari, con la Renault Clio R3C (Gima Autosport), iscrive il suo nome […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rally-041211-01.jpg A Federico Gasperetti su Clio R3 la prima edizione del Renault Rally Event