Il comasco Luca Ambrosoli, affiancato da Corrado Viviani, a bordo della Porsche 911 SC del 1976 nei colori Romazzana Rally Team, si è aggiudicato il 2° Historic Rally Vallate Aretine, andato in scena sulle apprezzate prove speciali su asfalto in provincia di Arezzo.

Ambrosoli, già vincitore lo scorso anno su queste strade e con la stessa vettura, ha dominato anche la seconda edizione, prendendo il comando già nelle prima battute e gestendo poi il vantaggio nella seconda parte di gara. Vittoria che consegna per la seconda volta  a Viviani, suo navigatore, il trofeo intitolato alla memoria di Andrea Ulivi.

Nulla da fare per la qualificata concorrenza, che ha trovato nel fiorentino Alessandro Maraldi, con Francesco Sammicheli l’avversario più veloce. Il pilota della scuderia Etruria ha tirato fuori il massimo dalla sua Porsche 914/6, riuscendo anche a spuntare la vittoria in una prova speciale e consolidando via via il suo secondo posto. Secondo posto che il pratese Brunero Guarducci, con Massimo Bazzani alle note, ha visto sfumare sulla quarta speciale per problemi al motore della sua Opel Ascona 400.

Più serrata la lotta per il terzo gradino del podio, che ha visto però il ternano Giampiero Carissimi, con Andrea Cecchi a fianco, gestire con perizia l’esiguo vantaggio sugli inseguitori, ritrovando subito il feeling con la Opel Kadett GTE gruppo 2 con la quale, due anni fa, si è aggiudicato il Tricolore Storiche.

Si è invece risolta solo nelle battute finali la bella sfida per il quarto posto che ha opposto Alessandro Ancona e Matteo Moraldi. Alla fine il ferrarese Ancona, con Lucia Zambiasi alle note, a bordo della Ford Escort RS 2000 l’ha spuntata, di poco, sul locale Matteo Moraldi (Renault Alpine A110), affiancato da Gabriele Ciabatti, con il pistoiese Piergiorgio Barsanti (Ford Escort RS 2000) sesto alla fine e penalizzato dal fatto di  non avere più gomme disponibili.

Nella Regolarità Sport, vittoria di Andrea Forzi e Roberto Farsetti, su Renault 5 Alpine per i colori del Team Pampaloni.

Tutto spettacolo, invece, senza rilevamento tempi, nella Parata “veloce” per vetture di interesse storico e sportivo, che hanno dato spettacolo sul percorso di gara. Impeccabile, come consuetudine, la macchina organizzativa di scuderia Etruria, per una gara organizzata senza sbavature. E con l’Automobil Club di Arezzo a fianco, l’Historic Rally Vallate Aretine non nasconde di voler crescere ancora.

Dario Cerrato, sei volte campione italiano rally e due volte europeo, “Lele” Pinto, campione europeo rally nel 1972 e Andrea Aghini, due volte tricolore rally, con gli ultimi due piloti che vantano anche una prestigiosa vittoria in un gara del Campionato Mondiale Rally hanno voluto essere presenti, in veste di apripista, al rally storico aretino,  per onorare il 2° Trofeo Andrea Ulivi, istituito alla memoria dell’amico medico sportivo, navigatore di grande valore, anche in squadre ufficiali quali Fiat e Opel, nonchè figura di  spicco del rallismo aretino. Presenti per consegnare il trofeo la moglie di Andrea Ulivi, Patrizia, e le figlie Elisa e Maria Vittoria. Ed Elisa è anche salita a fianco di Andrea Aghini a dettargli le note, “omaggio da rally” al suo grande papà. A chiudere il quartetto di apripista anche il pilota locale Stefano Marrini, al volante della Mitsubishi con cui ha preso parte alla recente, avventurosa Dakar.


Stop&Go Communcation

Il comasco Luca Ambrosoli, affiancato da Corrado Viviani, a bordo della Porsche 911 SC del 1976 nei colori Romazzana Rally […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/rally-120312-01.jpg 2° Historic Rally Vallate Aretine: Dominio di Luca Ambrosoli