Il conto alla rovescia per sentire accendere i motori al 2° Rallye Elba, seconda prova del Challenge di VI zona, in programma questo fine settimana sull’isola “napoleonica” si sta esaurendo. Scontato dire che c’è grande attesa, il richiamo di una delle gare di rally più amate al mondo è sempre forte, quest’anno poi con la notizia della nuova location di Portoferraio tutto sembra ancora più… magico. Con i tanti ricordi degli anni ruggenti che riaffiorano a tratti marcati.

Dopo i fruttuosi anni trascorsi a Porto Azzurro il Rallye Elba cambia dunque in parte la propria pelle, sempre nell’ottica di proseguire il proprio cammino per tornare ad essere grande, all’altezza del proprio passato ed adesso guarda all’impegno del 6 e 7 aprile con la sola voglia di proporre una sfida sul campo di alto livello.

C’è fermento, presso il quartier generale dell’ACI Livorno, proprietaria del marchio Rallye Elba, e della sua emanazione operativa e sportiva ACI Livorno Sport la seconda annata che vede il Rallye con la validità per il Challenge di Zona dovrà superare quella del 2012 ed i presupposti per farlo ci sono tutti. A partire dall’elenco iscritti, 53 equipaggi che hanno sfidato soprattutto la pressante crisi economica e che hanno voluto mettere la propria firma sul classico registro delle presenze. Spicca, su tutti, la presenza del vincitore del 2012, il valtellinese Andrea Perego, un innamorato dell’isola e delle sue curve.

Il successo dello scorso anno, condiviso con il livornese naturalizzato elbano Alessandro Floris, per l’ex Campione Italiano Produzione fece scattare subito in lui la promessa di riprovarci. Lo farà con una vettura diversa, scendendo dalla Peugeot 207 S2000 per salire su una Mitsubishi Lancer Evo IX gruppo N, sempre affiancato da Floris. Non avrà vita facile, soprattutto gli elbani, rallisti sopraffini, cercheranno di metterlo in crisi: ci proveranno Alberto Anselmi (nella fotoR, durante l’edizione 2012), di nuovo con una Peugeot 207 S2000, ci proveranno anche i fratelli David e Daniel Giacomelli (Renault Clio S1600) e ci proverà pure Emanuele Mannoni, al via quest’anno con una Mitsubishi Lancer Evo IX gruppo N. Da seguire anche altri due elbani di livello, come Francesco Bettini e Andrea Volpi, entrambi al volante di una Renault Clio R3, la stessa che spesso ha portato i due ai vertici nella varie gare cui hanno partecipato.

Un occhio anche ad altri… “stranieri”, come il pistoiese Gabriele Tognozzi (Renault Clio R3), che nelle due precedenti edizioni del Rally Elba ha fatto faville, e come lo spezzino Giorgio Alex Baisi (Peugeot 207 S2000). Entrambi prenotano un posto al sole nell’assoluta e da seguire saranno anche i lucchesi Luca Panzani (Renault Twingo R2) e Nicola Angilletta (Citroen C2), pronti a sfruttare l’agilità delle loro vetture sulle tecniche “piesse” elbane.


Stop&Go Communcation

Il conto alla rovescia per il 2° Rallye Elba, seconda prova del Challenge di VI zona in programma questo fine settimana, si sta esaurendo.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/rallyelba-040313-01.jpg Il 2° Rallye Isola d’Elba pronto a scaldare i motori